Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

23 - 10 - 2014

Aggredito Jimmy Ghione: 10 pusher prendono a calci e pugni l’inviato di ”Striscia la Notizia”

Jimmy-Ghione“È la cosa più grave che ci sia mai capitata da quando lavoro a Striscia”. È ancora scombussolato Jummy Ghione, notissimo inviato del programma satirico di Canale 5 e torinese di nascita, dopo l’aggressione avvenuta questa mattina a Roma. “Stavamo girando un servizio per il sociale sui senza tetto della stazione Termini e sui volontari che si occupano di loro, quando un gruppo di spacciatori ci ha circondato e ha iniziato a prenderci a calci e pugni – ci racconta Ghione, raggiunto telefonicamente -. Erano una decina, hanno cercato di rubare la telecamera all’operatore e ci hanno colpito ripetutamente. Io ora ho una prognosi di 15 giorni per le ferite al costato e ad un orecchio, i miei due compagni rispettivamente 10 e 4 giorni”. L’aggressione è avvenuta (altro…)

Il cadavere ritrovato ad Asti è di Elena Ceste

elena-cesteLa conferma che si temeva è arrivata: il cadavere ritrovato alcuni giorni fa in un canale vicino all’alveo del Tanaro è di Elena Ceste. La donna, madre di quattro figli e scomparsa da Costigliole d’Asti il 24 gennaio scorso, è quindi morta. La risposta è arrivata con certezza solo dopo l’esame del DNA. Ora bisognerà datare con certezza il momento della morte ma, data anche la vicinanza a casa è probabile che risalga al giorno della scomparsa o a quelli immediatamente successivi. Il cadavere di Elena Ceste era stato ritrovato pochi giorni fa in località Chiappa, a (altro…)

Gtt ha finito i soldi, da dicembre bus e tram potrebbero fermarsi alle 21

gttA lanciare l’allarme è direttamente Walter Ceresa, il presidente di Gtt. I soldi non ci sono, nemmeno quelli che erano già stati stanziati. La soluzione è tagliare il servizio. Così Gtt potrebbe decidere da dicembre di fermare le corse di bus e tram alle 21.00 o in alternativa di fermare tutto per un mese intero. Il problema, l’ultimo in ordine di tempo, deriva dall’annuncio arrivato due giorni fa che la Regione non pagherà 14 dei 180 milioni che avrebbe dovuto pagare quest’anno. Si tratta dei soldi dell’anno in corso, quelli già stanziati, non di soldi futuri. Non c’è quindi il tempo di riorganizzare le spese, perchè le spese sono già state effettuate. Così verrà a mancare il 24% del finanziamento del 2014, invece del 15% che era atteso. (altro…)

Alessandria: il Comune riceve oltre 52milioni di euro per pagare i suoi debiti

soldiOltre 52milioni di euro come anticipo per liquidare i debiti del Comune di Alessandria. La  Tesoreria dello Stato ha trasferito all’Amministrazione della città in dissesto economico, 52.032.111,72 euro destinati all’organismo straordinario di liquidazione che ha il compito di saldare i debiti contratti, negli anni, dal Comune in rosso. La cifra in questione, per il momento, va solo a coprire parte del dovuto, visto che la richiesta, a suo tempo avanzata, è di 77.688.958, 56 euro, ma è il primo importante passo per fronteggiare i problemi che il Comune ha causato ad alcuni fornitori, in attesa di saldo da molto tempo. (altro…)

Autostrada Asti-Alba-Cuneo: la storia infinita. La Regione insiste per il prosieguo dei lavori, ma per la ditta incaricata non ci sono soldi

Maurizio Marello, sindaco di Alba

Maurizio Marello, sindaco di Alba

L’autostrada Asti – Alba – Cuneo s’ha da fare, almeno per le parti politiche coinvolte. Mercoledì 22 ottobre, per iniziativa della Regione Piemonte, si sono incontrati a Torino, presso la sede della giunta regionale, Sergio Chiamparino, Francesco Balocco, assessore regionale ai Trasporti e Infrastrutture, Maurizio Marello, sindaco albese e, in rappresentanza del gruppo Sias (Società iniziative autostradali), Beniamino Gavio. Argomento dell’incontro è stato l’avvio dei lavori del lotto II.6 (Cantina Roddi – Cherasco), che la società concessionaria continua a ritenere insostenibile dal punto di vista finanziario. Il presidente della Regione e il primo cittadino di Alba hanno, invece ripetono che la società debba rispettare gli impegni che si è assunta al momento di ricevere la concessione governativa, completando un’opera essenziale per la viabilità del Sud Piemonte e, nello specifico per l’accessibilità al nuovo ospedale di Verduno. (altro…)

Degrado ex MOI, la consigliera Amore (M5S) ottiene il voto unanime in Circoscrizione: “Paratissima torni qui nel 2015″ GALLERY

moiTra pochi giorni, dal 5 al 9 novembre, si svolgerà la decima edizione di Paratissima che questa volta, come vi avevamo raccontato, verrà ospitata da Torino Esposizioni e non, come avvenuto negli ultimi anni, alle Arcate dell’ex MOI in Borgo Filadelfia. Nata come manifestazione off di Artissima, fiera internazionale di arte contemporanea, Paratissima è diventata in pochi anni uno degli eventi di riferimento nel panorama artistico a livello nazionale con una crescita straordinaria di artisti presenti (600 l’anno scorso) e di visitatori (ampiamente oltre centomila).
Per il quartiere (Circoscrizione 9) è certamente una perdita importante, dal punto di vista culturale e sociale, ma anche economico. Ed è per questo (altro…)

Muore anziano investito sulle strisce ad Orbassano

strisce pedonali viale italia leinìUn uomo di 76 anni, Vincenzo Marino, è morto nella mattinata di giovedì 23 ottobre ad Orbassano, dopo essere stato investito da un’auto. L’uomo stava attraversando via Di nanni sulle strisce pedonali, quando è stato travolto dall’auto , una Punto, guidata da una sua vicina di casa. L’impatto è stato violento e Marino ha sbattuto la testa sul parabrezza prima di cadere per terra. Sul posto sono intervenuti gli uomini del 118, che hanno trasferito l’uomo all’ospedale San Luigi, dove però è morto poco dopo l’arrivo. La donna che guidava la macchina avrebbe dichiarato alla polizia municipale di essere stata abbagliata dal sole (altro…)

Verbania, arrestato Giuseppe Dal Ben, amministratore del Gruppo Cover

finanzaLa guardia di finanza di Verbania ha arrestato Giuseppe Dal Ben, amministratore del Gruppo Cover. Dal Ben è accusato di bancarotta fraudolenta. L aprocura ha emesso altre quattro orfdinanze di custodia cautelare ma i destinatari sono residenti all’estero. Secondo la procura ci sarebbero state una serie di finte operazioni societarie da parte della holding del gruppo Cover finalizzate a sottrarre ai creditori più di venti milioni di euro grazie a false cessioni di società dello stesso gruppo. Le operazioni fittizie riguardavano anche i parchi eolici presenti nelle province di Enna e Campobasso. (altro…)

Fuorionda DelRio a Chiamparino: “Comincio io, poi continua tu, a me non frega un cazzo” – video

chiamparino-delrio-videoCurioso siparietto tra Graziano Delrio e Sergio Chiamparino prima della conferenza stampa che ha chiuso l’incontro tra il ministro e il presidente della Conferenza delle regioni a proposito dei tagli alle regioni della legge di stabilità. Chiamparino si rivolge a Delrio per chiedere chi dei due deve iniziare a parlare e la risposta di Delrio, convinto di essere a microfoni spenti, è disarmante: “Comincio io come padrone di casa, poi se vuoi continua pure tu, che a me non frega un cazzo”. Il siparietto si conclude con Chiamparino che, in attesa di cominciare, propone di fare due chiacchiere sulla sconfitta della Juve in Champions League “da buon granata”. (altro…)

Csi Piemonte: verso il licenziamento di 25 dipendenti, i sindacati non ci stanno

csi-piemonteContinuano le difficoltà al Csi Piemonte dopo crisi e trasformazioni vere e presunte del consorzio, Ora l’azienda ha formalizzato alle rappresentanze sindacali la richiesta di licenziare 25 dipendenti. I sindacati hanno respinto i licenziamenti invitando il Csi Piemonte a trovare altre soluzioni. La nota della Rsu del Csi Piemonte.

In seguito alla convocazione effettuata dall’Unione Industriale di Torino, alla presenza del Direttore del Personale, in data 21/10/2014, il CSI Piemonte ha formalizzato alle RSU e alle OO.SS. territoriali la procedura di licenziamento collettivo (mobilità ex legge 223/91), che interessa 25 dipendenti del Consorzio. (altro…)

Ruba un telefonino e poi invia un selfie ad un amico della vittima, denunciata a Bra

selfieLa voglia di scattarsi un selfie può avere conseguenze pesanti, soprattutto se il telefonino con cui lo scattate lo avete rubato. E’ esattamente quello che è successo ad una ragazza di Bra. La storia comincia il 17 settembre, quando una ragazza di Settimo denuncia il furto del proprio telefonino in piazza Vittorio a Torino. I carabinieri indagano ma in questi casi c’è poco da fare. Qualche giorno dopo è però la stessa ragazza a presentarsi in caserma con nuove informazioni utili. Sul telefono di un amico è infatti arrivata, tramite whatsapp, una foto scattata col telefonino rubato, che ritrae un uomo e una donna. I carabinieri inviano la foto ai colleghi di Bra, dove il telefonino viene localizzato, e questi rintracciano l’uomo e la donna della foto. (altro…)

“La battaglia dei partigiani è un falso storico”: Forza Nuova riscrive la storia di Gravellona Toce

bandiera_1__800_800Era il 13 settembre 1944 quando i partigiani e i soldati del Reich ingaggiarono una due giorni di combattimenti per il controllo di Gravellona Toce. A distanza di oltre settant’anni, però, Forza Nuova riscrive la storia e affigge per il paese del cusiano manifesti con una versione sensibilmente diversa della battaglia: “È una menzogna dire che i partigiani erano a corto di munizioni, semmai era il contrario: erano i fascisti asserragliati nello stabilimento Further che avevano seri problemi di munizioni”. Hanno fatto scalpore i cartelloni del movimento (altro…)

Hint.club la start up novarese al summit mondiale di Dublino

hint-clubDa Novara a Dublino con la propria start up. E’ il viaggio che intraprenderanno tre giovani novaresi dal dal 4 a 6 novembre per partecipare al summit mondiale delle start up. Oltre mille aziende appena nate, una ventina italiane, che presenteranno alle altre i proprio progetti e cercheranno collaborazioni e sponsor. Tra quest ci sarà anche Hint.club, la piattaforma ideata da Massimiliano Brigonzi, Andrea Di Nuzzo e Matteo Zino e sviluppata all’interno dell’incubatore Enne3 di via Bovio a Novara. Hint.club è una piattaforma tematica, un social network diviso per interessi dove gli iscritti possono scambiarsi pareri e consigli su temi specifici. iscrizione gratuita, introiti previsti grazie alla pubblicità ultra targhettizzata. (altro…)

Dal 23 al 26 ottobre il festival di letteratura per ragazzi Gianni Rodari ad Omegna

Gianni-RodariSi svolge dal 23 al 26 ottobre ad Omegna il primo Festival di letteratura per ragazzi Gianni Rodari. Si tratta del primo festival dedicato a colui che è probabilmente il più grande autore per ragazzi italiano. Il primo italiano a ricevere il prestigioso premio Andersen. Tra gli ospiti della manifestazione saranno Maria Teresa Ferretti, Walter Fochesato, Anna Lavatelli e Pino Boero. Domenica poi verrà premiato con il “Premio Gianni Rodari” l’illustratore Roberto Innocenti, secondo italiano dopo Rodari a ricevre il Premio Andersen, e del quale sarà esposta una mostra per tutto il tempo del festival. Non mancheranno ovviamente iniziative dedicate ai ragazzi, che saranno portagonisti. Centro del festival sarà il Forum di Omegna. (altro…)

“Aiuto, sono bloccato all’estero. Mandami 1.000 euro”. Hacker inviano false email per truffare i famigliari delle vittime dell’amianto a Casale

405493_344815188877620_100000474256044_1339986_167599612_nHanno rischiato di cadere nel tranello di chi non ha rispetto nemmeno per i morti. A centinaia di email dell’archivio dell’Afeva, l’Associazione di famigliari e vittime dell’amianto di Casale Monferrato, è stato inviato il seguente messaggio:

“Spero ciò ti arrivi il prima possibile. Ho fatto un viaggio in Saint Petersburg Russia, e durante la mia permanenza, i miei documenti mi sono stati rubati; tra questi , il mio passaporto internazionale e la mia carta di credito che si trovavano nella mia borsa. Per risolvere il problema, la mia banca ha bisogno di tempo per elaborare tutti i dati che mi servono per ripristinare la situazione. In tutto ciò ho pensato di fare ricorso al tuo aiuto per far sì che io possa quanto meno tornare in patria; per fare ciò ho bisogno della modica somma di 1.000 € (altro…)