Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

30 - 10 - 2014

Ragazzo di 16 anni scomparso a La Spezia, visto a Cuneo, potrebbe essere a Torino

simone-nataliUn ragazzo di 16 anni, Simone Natali, è scomparso da La Spezia martedì 28 ottobre. Il giovane si sarebbe allontanato volontariamente da casa ed alcuni amici hanno detto di averlo visto salire su un treno per Torino. Che il giovane si sia diretto in Piemonte è confermato anche da una ragazzina di 14 anni, che nella giornata di mercoledì ha ricevuto la visita di Simone. I due si sono conosciuti su facebook e si sono visti per la prima volta. Quando la ragazza ha capito che qualcosa non andava ha provato (sempre via facebook) a mettersi in contatto con i genitori di Simone, per comunicare loro che il figlio sta bene e che lei lo ha visto. Ora però non si sa dove possa essere il giovane, che potrebbe aver proseguito il suo viaggio verso Torino. Il suo cellulare, dopo aver suonato per ore senza risposta, risulta ora spento. (altro…)

Truffa TuttoPellet, la procura apre un’inchiesta

Immagine Google StreetView

Immagine Google StreetView

Dopo la sequela di proteste, le denunce e l’apertura di un gruppo su facebook per raccogliere tutti i truffati, la procura di Torino ha deciso di aprire un’inchiesta sulla presunta truffa della società TuttoPellet, con sede in via Genova a Torino. La truffa, che ha colpito centinaia di persone e portato al suo ideatore un guadagno di migliaia di euro, si basava sulla classica tecnica di farsi pagare in anticipo per materiale inesistente. Il titolare di TuttoPellet, Fabio Ballerino, aveva raccolto centinaia di ordini, offrendo prezzi più bassi della concorrenza e facendo moltissima pubblicità anche su quotidiani a tiratura nazionale. Ha poi raccolto gli anticipi, rinnviato le consegne, fino a quando, lunedì 27 ottobre, ha fatto trovare le serrande abbassate e lui si è reso irreperibile. Segue l’inchiesta il pm Eugenia Ghi. (altro…)

Posso toccarti le tette? Il video di #NCMLF, Quotidiano Piemontese e Lilt a favore della lotta contro il tumore al seno

10733588_10152635025735753_651761692_nSensibilizzare le donne sul delicato tema della prevenzione del tumore al seno senza annoiare o ergersi a professorini. L’idea da cui Quotidiano Piemontese è partito era questa e seguendo la scia della Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, che da anni organizza ad ottobre il mese della prevenzione per il tumore al seno, abbiamo pensato di realizzare un video dinamico e coinvolgente per le strade di Torino. Ci è sembrata perfetta la collaborazione con #NoiCiMettiamoLaFaccia, due ragazzi che da mesi fanno candid camera e “esperimenti sociali” per filmare le reazioni di ignari torinesi a proposte indecenti: “Siamo stati (altro…)

Grave incidente stradale a Settimo Torinese. Motociclista ricoverato d’urgenza al Cto

118Giovedì 30 ottobre, in tarda mattinata, si è verificato un grave incidente stradale a Settimo Torinese che ha coinvolto un auto e una moto. Il motociclista, stando alle prime notizie, è in gravi condizioni. Si tratta di un uomo di 46 anni che ha riportato un trauma toracico e cranico, la lussazione dell’anca e una sospetta frattura agli arti superiori. Al momento non si conoscono le generalità della vittima e le condizioni di salute dell’automobilista. (altro…)

Assolte le tre maestre dell’asilo nido di Pinerolo accusate di maltrattamenti su minori

asilo nidoAssolte le maestre accusate di maltrattamenti nei confronti degli alunni dell’asilo nido pinerolese “Nel paese delle meraviglie”. Le tre donne, secondo la Corte d’Appello di Torino che si è pronunciata sulla vicenda, risalente al 2010 e che provocò il sequestro della scuola, sono state condannate, in primo grado, a pene tra i 10 e i 12 mesi. Ora però le accuse sono decadute. Si tratta di Elisa Griotti, Stefania Di Maria e della loro collega Francesca Pamfili. A suo tempo, i fatti hanno suscitato molto scalpore a livello nazionale, mentre Pinerolo si è divisa tra colpevolisti e innocentisti. (altro…)

Personal fundraising: la solidarietà è contagiosa

rete-del-donoIl 26 ottobre Gianluca Carobene ha raggiunto due importanti traguardi. Sfidare se stesso lungo i 42 km della Venice Marathon e, soprattutto, raccogliere oltre 5.800 Euro (su un obiettivo iniziale di 5 mila) a favore di “End Polio Now!”, progetto internazionale del Rotary International  volto a debellare definitivamente la poliomielite. Gianluca non è un atleta professionista né un personaggio pubblico, ma un “Personal Fundraiser”, uno dei tanti filantropi digitali che si mettono in gioco a favore degli altri in nome della solidarietà. Il Personal Fundraiser è il sostenitore di una buona causa che sceglie di andare oltre la semplice donazione. (altro…)

Accordo Torino Wireless-Terre dei Savoia, per sviluppare in maniera innovativa turismo e cultura nell’area rurale

08_firmaFondazione Torino Wireless e Associazione Le Terre dei Savoia alleate nell’innovazione digitale per avvicinare il Polo ICT cittadino a quell’area ‘cerniera’ tra città e zone rurali, delle province di Cuneo, Torino e Asti. A deciderlo la convenzione, firmata dai presidenti, Rodolfo Zich per Torino Wireless e Giovanni Quaglia per l’Associazione Le Terre dei Savoia che, con oltre 50 comuni associati sul territorio, diventerà laboratorio territoriale di sperimentazione finalizzata a nuovi modelli di gestione e fruizione dei beni culturali, di sviluppo di nuove professionalità, grazie alla capacità di attrarre risorse su iniziative regionali, nazionali ed europee.
La convenzione definisce il metodo operativo per sviluppare progettualità congiunte, partecipare a progetti di ricerca, individuare partner tecnologici e (altro…)

Serpente in giro per Torino semina il panico in via Paolini – il video

serpente-via-paolini-torinoDopo la fuga del toro di mercoledì 29 ottobre per le vie di Torino, ora tocca ad un serpente. Secondo quanto riportato dal sito web Mole24.it, verso le 14.30 di giovedì 30 ottobre, in via Paolini, adiacenze piazza Adriano, alcuni passanti hanno notato un serpente. Un esemplare di giovane età, della lunghezza di oltre un metro che strisciava lungo il muro di un edificio. Spaventati e increduli, alcuni residenti hanno cercato di incastrarlo all’interno di una scatola per evitare di perderlo di vista. L’intento è riuscito solo grazie ad un muratore dell’Est Europa che, con molta naturalezza, ha preso l’animale in mano e lo ha adagiato nella scatola. (altro…)

Il notaio Goveani, ex presidente del Toro, sparisce senza versare le spese di registro pagate dai clienti, oggi inseguiti da Equitalia

lettera tarsu - equitaliaRoberto Goveani, notaio pinerolese ex presidente del Torino Calcio tra il 1993 e il 1994, torna agli onori delle cronache e non in maniera positiva. Dopo essere stato sospeso dall’Ordine dei notai circa un anno fa per un ammanco di un milione di euro, emergono altri guai che toccano soprattutto i suoi ex clienti. Trasferitosi in Sardegna dopo l’avventura/disavventura con il Torino, Goveani svolgeva la propria attività notarile in due uffici, a Olbia e Nuoro. Dopo la sospensione di un anno fa, è però emerso che in quell’anno trascrisse 44 atti senza versare allo Stato le spese di registro, che i clienti avevano regolarmente pagato a lui. Il mancato versamento allo Stato ha innescato la macchina di Equitalia: oggi (altro…)

Alessandria, tenta di violentare una bambina di 11 anni dopo averla rapita davanti casa della piccola

bambina violenzaFermato per violenza sessuale aggravata ai danni di una bambina di 11 anni. I carabinieri di Alessandria hanno sottoposto a fermo di indiziato un cittadino marocchino pluripregiudicato di 32 anni. Martedì 28 ottobre i militari sono intervenuti in centro città allertati dal papà di una undicenne che, verso le 18 mentre si trovava con alcuni amici, coetanei della piccola, a giocare nei pressi del cancello della sua abitazione, è stata avvicinata da un uomo di origine nordafricana. Il padre della vittima ha fornito una precisa descrizione dell’uomo, sia in merito alle caratteristiche fisiche, sia sull’abbigliamento indossato. (altro…)

Escludono il figlio (10 anni) dalla squadra di calcio: spara contro la vetrina del dirigente

pistolaMolto spesso il comportamento dei genitori a bordo di un campo sportivo – particolarmente nel calcio, ma non solo – sono sconcertanti, a volte gravissimi. Ma questo episodio ha davvero dell’incredibile, anche per chi deve spesso riportare alla ragione chi dovrebbe essere d’esempio per i giovani. Un uomo di 26 anni è fnito agli arresti domiciliari, con l’accusa di detenzione di arma da fuoco e danneggiamento, per avere sparato nel novembre 2013 contro la vetrina di un negozio di Settimo Torinese. Le ragioni di quel gesto, secondo quanto stabilito in quasi un anno di indagini da parte della Procura della Repubblica di Ivrea, dopo le prime ipotesi che portavano sulla pista del racket, sono da (altro…)

Tenta di evadere dal carcere a Torino, fermato col seghetto in mano davanti alle sbarre tagliate

evasioneCome in un film. Ha provato ad evadere dal carcere segando le sbarre. E a tagliarle ci è anche riuscito visto che la polizia penitenziaria lo ha fermato ancora col seghetto in mano e davanti alla grata della propria cella segata. E’ accaduto a Torino e a darne notizia è stato Donato Capece, segretario generale del Sappe (il Sindacato Autonomo di Polizia penitenziaria). Il mancato evaso ha fine pena prevista nel 2026, ed ha provato così ad accorciare la sua permanenza. Probabile invece che a questo punto dovrà prolungarla ancora parecchio. Questo il comunicato di Capece: “Al Padiglione della decima sezione a regime ordinario un detenuto italiano con fine pena 2026 è stato sorpreso (altro…)

Domodossola, molotov davanti alla casa degli immigrati: “Bruciate tutti”

DomUna minaccia in piena regola. Qualcuno questa notte ha lasciato una molotov davanti all’ingresso di Casa Letizia Francescana, la struttura dei padri Cappuccini che da qualche mese ospita una quindicina di immigrati, sbarcati in Italia nell’ultimo periodo. La bottiglia incendiaria non è stata accesa, ma depositata di fronte al cancello dell’edificio e accompagnata da alcune scritte ingiuriose contro gli extracomunitari: “Negri, bruciate tutti”. Sul posto è intervenuta la Digos e la polizia di Domodossola per cercare indizi sui responsabili del (altro…)

Sigilli ad una casa di appuntamenti in pieno centro a Cuneo

ProstitutaUna persona è stata arrestata e diverse altre denunciate per reati che riguardano lo sfruttamento della prostituzione. I carabinieri della compagnia di Cuneo hanno scoperto e posto sottosequestro una vera e propria casa di appuntamento in pieno centro a Cuneo. Una donna, che gestiva il giro di prostituzione, è stata arrestata, altre persone denunciate a vario titolo. Gli incontri a sfondo sessuale avvenivano in pieno centro a Cuneo, in un’appartamento dove era possibile appartarsi con le ragazze. I dettagli dell’operazione (altro…)

Disoccupazione al 49% e immigrati al 30%. Cosa pensano, sbagliando, gli italiani – il sondaggio

ClassificaLa colpa di questi risultati è anche e soprattutto degli organi di informazione, ma il primato che il Belpaese ha raggiunto non farà piacere a nessuno. L’Italia è risultato il Paese più ignorante su alcuni temi socio-economici, dalla disoccupazione agli immigrati. A tradire il campione di circa 1.000 italiani intervistati da Ipsos Mori, società di sondaggistica britannica, è l’errata percezione derivante dalle notizie che leggono sui giornali, ascoltano in radio o guardano in tv. “Quanti sono gli immigrati in Italia?” è stato chiesto: il 30% è stata la risposta media, quando in realtà il livello di immigrazione non supera il (altro…)