Caso Aiazzone: i consumatori cercano di recuperare i loro soldi



La decisione della procura di procedere all’arresto degli imprenditori legati al marchio Aiazzone ha fatto esultare di gioia i tanti clienti che da mesi cercava no di avere la merce ordinata e mai arrivata a destinazione o di ottenere i soldi degli anticipi. I clienti del mobilificio Aiazzone si dichiarano soddisfatti per gli arresti dei responsabili dell’azienda ma cresce la preoccupazione per i loro soldi e per i mobili che avevano ordinato.

Il timore per tutti è di non poter recuperare il denaro già uscito dalle loro tasche.

In caso di bancarotta, con la dichiarazione del fallimento, i primi destinatari per legge del fondi salvati al disastro economico saranno i lavoratori che da mesi non percepiscono lo stipendio.

Le associazioni dei consumatori tenteranno di ottenere fondi dai provvedimenti di sequestro di immobili e conti correnti che secondo loro potranno offrire garanzie di copertura per i debiti anche verso i clienti.

Ultima modifica: 17 gennaio 2018

In questo articolo