Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

28 - 07 - 2014

Lavoro, Piemonte, Torino

Elsa Fornero incontra i lavoratori Alenia e una delegazione di Agile ex Eutelia. Protesta la Fim


Dribblando cronisti e manifestanti alle 9 puntale è arrivata a Caselle il ministro Fornero per incontrare i lavoratori dell’Alenia. Più di mille i dipendenti che hanno risposto all’invito del ministro di partecipare all’assemblea dei lavoratori Alenia di Torino convocata dalle Rsu Fiom. Fuori la sigla Fim Cisl protesta con una piccola rappresentanza per il comportamento del ministro. Claudio Chiarle, segretario generale della Fim, ne denuncia l’incompetenza: “Il ministro si comporta in modo improvvido e sbagliato, alimentando ulteriori divisioni e non certamente chiarimenti sulla riforma del mercato del lavoro. A questo punto invitiamo il ministro a spiegare la riforma a tutti i lavoratori degli stabilimenti del torinese”.

A quanto si apprende sarebbero tra 800 e 1.000 i lavoratori presenti all’incontro.  In apertura di assemblea – secondo l’Adnkronos – un delegato avrebbe consegnato al ministro Fornero la lettera di invito a partecipare all’incontro per spiegare la riforma del lavoro. Intorno alle 10 sono arrivati anche i lavoratori dell’Ugl, in tutto fuori dai cancelli ci saranno meno di un centinaio di persone. Anche una delegazione di lavoratori Agile ex Eutelia, con il volto coperto da una maschera bianca, è presente con un presidio davanti alla sede della Alenia di Caselle, dove sta per iniziare un’assemblea dei lavoratori con il ministro Elsa Fornero. “Siamo nuovamente senza stipendio – dicono – perchè aspettiamo che il ministero sblocchi la cassa integrazione”.

APPLAUSI E CONTESTAZIONI. E’ terminato con un applauso l’intervento del ministro Fornero all’assemblea dei lavoratori dell’Alenia di Caselle. “C’è stato un applauso di cortesia al termine del suo intervento, ma il ministro non ha convinto i lavoratori, che l’hanno spesso interrotto mentre parlava”. Lo ha detto il segretario nazionale della Fiom Giorgio Airaudo, al termine dell’assemblea.  ”Siamo usciti da questa assemblea con una convinzione precisa, non rinunciare a tentare di far cambiare idea a questo ministro e a questo governo. I lavoratori hanno segnalato con grande forza e con grande competenza tutti i problemi, dicendo innanzitutto che il problema principale è quello relativo all’equità e poi grande spazio è stato riservato al problema degli esodati”, ha concluso il sindacalista.

“Gli applausi ci sono stati e sono stati anche per il coraggio dimostrato dato che credo sia il primo ministro che entra in una fabbrica dopo 40 anni”. Lo ha detto il segretario regionale della Uilm, Maurizio Peverati, che ha partecipato all’assemblea dei lavoratori dell’Alenia di Caselle. “Il ministro – ha aggiunto Peverati – ha spiegato che con determinazione e pacatezza le scelte fatte da questo governo tecnico. Dal canto nostro abbiamo cercato di spiegare le nostre ragioni in particolare sull’articolo 18 che crediamo sia l’ultima cosa da toccare in questo Paese”.

 


Segui Quotidiano Piemontese



23 aprile 2012 - Autore: Stefano Rogliatti - @rogliatti

I commenti sono chiusi per questa pagina

Leggi articolo precedente:
Le Camere di Commercio del Piemonte sostengono la piccola editoria al Salone del Libro di Torino

Piccoli editori crescono. E crescono al Salone Internazionale...

Il nuovo Statuto dell’Università di Torino

Dopo la pubblicazione ufficiale sulla Gazzetta Ufficiale n....

I macellai di Torino e del Pinerolese propongono un pacchetto spesa a 6 euro

L'Associazione Provinciale Macellai di Torino e del Pinerolese...

Gli astigiani lasciano l’auto e inforcano le bici in città. Al via la 13esima biciclettata

Domenica 29 aprile tredicesima edizione della manifestazione “In...

Chiudi