Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

01 - 11 - 2014

Asti, Cittadini, Scienza e Tecnologia, Società

Nella “stanza del sorriso” del Massaia le donne in chemioterapia ritrovano estetica e bellezza


Si chiama la “stanza del sorriso” e le donne che vi entrano, escono truccate, pettinate e con le unghie laccate, pronte per una serata in città! In realtà si tratta di un’iniziativa solidale e moderna dell’ospedale astigiano Cardinal Massaia che, grazie ad un’estetista manicure presente nel reparto di oncologia regala un po’ di relax e benessere alle donne malate di cancro sottoposte a chemioterapia. E’ l’obiettivo dei volontari dell’associazione “Progetto Vita” e di Franco Testore, primario, infondere fiducia e spronare le donne a continuare a prendersi cura di sé nonostante gli effetti indotti dalla chemioterapia. Tra questi, l’alopecia (caduta temporanea dei capelli) e la distrofia ungueale che rende fragili le unghie, spesso fino a causarne la rottura, e costituisce per la zona che le circonda (perionichio) un potenziale rischio di infezioni batteriche e fungine.   Ex spazio dedicato alle attività sanitarie, la stanza del sorriso, allestita e gestita da Progetto Vita, è un’esplosione di colori e rappresenta una delle poche esperienze avviate finora negli ospedali italiani. Tele colorate alle pareti, pouf arancioni e un separé con grandi margherite stampate dietro a cui si cela una scaffalatura su cui sono sistemate una ventina di parrucche, con tagli e colori differenti, insieme a cappelli e foulard da usare come bandane.

Copricapi che le donne sottoposte alla chemioterapia possono provare o, nel caso della parrucca, prendere in prestito per tutto il tempo del trattamento a cicli che solitamente dura da sei mesi a un anno, una possibilità rivolta alle utenti che, per questioni economiche, non possono fare acquisti nei negozi specializzati.

Attivi dal 1995 al day hospital oncologico del Massaia, i volontari di “Progetto Vita” hanno convinto parrucchiera ed estetista manicure a garantire l’attività professionale a costo zero per l’Asl e le pazienti.

Questo nuovo servizio – sottolinea Testore -  ha una forte valenza psicologica e non solo estetica: le donne vengono supportate in un momento particolare della loro vita e del loro stesso percorso di cura: si tratta di un ulteriore impegno per umanizzare la nostra struttura, che da tempo conta sulla collaborazione fondamentale del volontariato per accogliere e assistere le persone”. Le pazienti che si rivolgeranno alla “Stanza del sorriso” in previsione di sottoporsi alla chemioterapia, ricevono consigli sulle modalità del taglio preventivo dei capelli (suggerimento che viene rivolto abitualmente alle donne dall’infermiera che si occupa di informarle sugli effetti collaterali dei farmaci) e la loro ricrescita, possono, inoltre fissare un appuntamento personalizzato con la parrucchiera per valutare il taglio più adatto e iniziare a prendere confidenza con l’uso della parrucca.

Un altro appuntamento possono prenderlo con l’estetista per la toelette della unghie delle mani (ed eventualmente dei piedi) per prevenire le complicanze della distrofia ungueale. Qualora quest’ultima si manifestasse, il reparto garantirà la consulenza specializzata, come già avviene d’abitudine, del dermatologo e dell’infettivologo.

L’estetista professionale – indica Maria Luisa Furlanetto, presidente dell’associazione – è disponibile anche per dare consigli su come truccarsi, dalla scelta del colore del rossetto e dell’ombretto alla tonalità del fondotinta. Forse anche così sarà più facile aiutare le donne ad accettarsi di più e ad alleggerire le ‘giornate no’ della malattia”.

Consigli contro la caduta temporanea dei capelli o la distrofia ungueale vengono assicurati anche agli uomini.

 

Nella foto: i volontari di Progetto Vita nella “Stanza del sorriso”


Segui Quotidiano Piemontese



9 maggio 2012 - Autore: Monica Genovese - @Monica_Genovese
In questo articolo si parla di : , ,

I commenti sono chiusi per questa pagina

Leggi articolo precedente:
Lunedì 14 maggio sciopero di bus, tram, metro e treni a Torino e in provincia

Nella giornata di lunedì 14 maggio 2012 è...

Neodiplomati ai fornelli del Massaia

Neodiplomati operatori di cucina ai fornelli dell’ospedale astigiano...

Se il libro è un tesoro la caccia è al Salone Off

La caccia al tesoro Un tesoro di libro del Salone...

Le parole e gli appuntamenti del Bookstock Village

Nel 1998 nasce all’interno del Salone uno spazio...

Chiudi