Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

28 - 11 - 2014

Cronaca, Economia, Lavoro, Piemonte, Torino, Trasporti

Fiat, a Termini Imerese continuano le agitazioni degli operai. Ad aprile Lingotto giù nelle vendite


Gli operai dell’ex stabilimento Fiat i Termini Imerese hanno interrotto dopo tre giorni l’occupazione dell’Agenzia delle Entrate, e degli uffici della Serit, la società regionale di riscossione dei tributi, presi di mira venerdì. Ma sono annunciate nuove iniziative eclatanti, tra presidi e nuove occupazioni. Obiettivo: ottenere dai ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico garanzie per i 640 esodati e per il rilancio produttivo della fabbrica dismessa dal Lingotto, inceppatosi a causa dei guai finanziari della Dr Motor, l’azienda che dovrebbe rilevarla.

LE VENDITE DI APRILE. A fine aprile il Lingotto, secondo le previsioni, dovrebbe segnare una flessione del 19,4% delle vendite a oltre 270.520 unità e una quota al 6,4% (dal 7,3% di un anno prima) su un mercato che andrà giù del 7,8%. In aprile Fiat dovrebbe comunque risalire al sesto posto tra i 10 maggiori costruttori. Leader per quota di mercato in Europa in aprile rimane il gruppo Volkswagen con più del 24%, ma con vendite in calo del 5,9%.

In questi giorni Fiat ha lanciato in Turchia, attraverso la sua consociata Tofas, la versione 2013 della berlina Linea (nella foto).

 


Segui Quotidiano Piemontese



12 maggio 2012 - Autore: Redazione QP -
In questo articolo si parla di : , , , ,

I commenti sono chiusi per questa pagina

Leggi articolo precedente:
Lavori di recupero e ammodernamento stradali per la Asti-Cuneo

Attenzione a dove mettere i piedi, o meglio...

Operazione straordinaria dei carabinieri di Asti

I carabinieri del comando provinciale di Asti, nelle...

Pellizzetti non se ne vuole andare: clima da resa dei conti

Continua il teatrino all'Università di Torino per la...

Diario del Salone del Libro: 2° giorno

La domanda sorge spontanea da anni: perché, al...

Chiudi