Color Run a Torino, polemica con gli organizzatori per i 20 mila partecipanti sotto la pioggia



C’erano oltre 20mila persone questo pomeriggio alla Color Run a Torino, la chilometri non cronometrata nella quale migliaia di partecipanti si potevanocospargere dalla testa ai piedi con diversi colori ogni chilometro.

Tutto è andato abbastanza bene alla partenza, poi il maltempo e il freddo hanno avuto la meglio e molti partecipanti si sono dovuti arrendere o arrivare in fondo in condizioni critiche. La situazione è degenerata perché ci sono stati malori e problemi per moltissimi.

Online sulla pagina Facebook dell’evento è scoppiata la polemica e sono volate parole grosse contro gli organizzatori che secondo molti sapendo che sarebbe arrivato il maxi temporale non hanno anticipato la partenza evitando un sacco di problemi ai partecipanti. Molti chiedono indietro i soldi della quota di partecipazione. Ecco una piccola selezione dei commenti online:

schifo è dir poco, ma non vi vergognate? c’ erano anche bambini, passeggini li in mezzo, un disastro totale gente che piangeva gente che stava male ma la sicurezza dov’era?

Cioè parlate di corsa più felice del pianeta!! Io di Felice attorno a me ne ho visti pochi…. Nessuno a segnalare che si partiva scaglionati!! L’unica corsa dove si partecipa per divertirsi e non per vincere… Ma chi ha vinto siete solo voi dell’organizzazione!! Bastava anticipare la partenza di qualche ora tanto era tutto aperto già dalle 11… Avreste interrotto solo se c’erano pericoli, beh correre sull’erba bagnata non è un pericolo????? Se il prossimo anno rifarete la tappa zero iscritti !!!! VERGOGNOSI

Ma non vi vergognate voi dell’organizzazione, ad aver autorizzato la manifestazione, con tutta quella pioggia? Dovevate rimandare, LADRI!

Mai piu! Una manifestazione che andava rimandata e nonostante tutto è stata fatta ugualmente.. Prima e ultima volta

V E R G O G N A !
Abbiamo pagato per un qualcosa che non c’è stato! Vergognatevi! Avete sospeso la manifestazione quando eravamo nel mezzo del fango, sotto gli alberi, bagnati totalmente con i lampi che si intravedevano..
Un’organizzazione seria ieri sera avrebbe dovuto comunicare che la corsa era rimandata! Avete fatto spostare 20000 persone, genitori con bambini..avete ritardato la partenza (giusto per aspettare che piovesse..): pensate di rispondere ad almeno uno di questi post di lamentela o minimizzerete il tutto della serie “sorridiamo e chissene”?

Ritirata di Caporetto o Color Run?

– Nonostante la pioggia prevista da giorni, non è stata rimandata
– Partenza ritardata (quasi per aspettare l’arrivo della pioggia)
– Runners abbandonati a loro stessi con rischio anche per la propria incolumità
– Percorso malamente indicato
– Bambini bagnati e nessuna assistenza
– Personale di servizio e sicurezza praticamente inesistente
– etc (e ce ne sarebbe ancora da dire)

Peccato comunque, perché l’idea è carina, ma l’organizzazione ha rovinato tutto.

Dovevate rimandare tutto!!! Invece avete giusto aspettato di far partire l’evento, con i tuoni già in corso, per poi sospenderlo… Non dovevate proprio far partire, ma rimandare. Sarei curiosa di sapere quanti di voi non sono riusciti a partire…
Tanto in alto è fissato il posto sotto il sole dei ragazzi sorridenti.

Vergognatevi! Dico solo questo!
I 5 chilometri peggiori della mia vita… Ma che dico! 5 chilometri non li ho manco fatti perché come tutto sono scappata via dal diluvio e dai fulmini!
La cosa peggiore sono state le mamme con passeggino lasciate a loro stesse, mentre gli organizzatori scappavano! Siete dei buffoni!
Sapendo che avrebbe piovuto nel pomeriggio, se proprio non si poteva rimandare la corsa almeno farla al mattino!
E la cosa che mi fa più arrabbiare è il genio che sotto le nostre richieste di rinviare il tutto rispondeva con “sabato sarà una bellissima giornata di sole”….. Vergogna di nuovo!!!

Noi ci siamo ritrovati alla partenza quando già pioveva e c’erano lampi e tuoni. Abbiamo necessariamente dovuto tagliare il percorso perché eravamo inzuppate dalla testa ai piedi (nonostante gli indumenti da pioggia) e ci siamo ritrovati insieme ad altri runners in un viale con gli organizzatori che ci dicevano di rientrare subito in piazza. Non conoscendo bene quel parco ci siamo rifugiate sotto alcuni balconi, mentre l’organizzazione fuggiva via, lasciando solo ambulanze e forze dell’ordine. È stato oggettivamente pericoloso; alle 15.30, ora prevista per le prime partenze, dal palco dicevano di non avviarsi verso il punto di partenza, quasi a voler aspettare che piovesse. Tutto questo dopo che in tantissimi hanno sollevato perplessità circa la sicurezza dell’evento, considerato che da molti giorni si sapeva dell’arrivo della perturbazione. Ma la cosa scandalosa è che siamo stati lasciati soli… Nonostante sulla conferma d’iscrizione ci fosse scritto che la nostra sicurezza era la loro priorità. Forse la loro sicurezza…

 

Un video girato alla Color Run Torino

Aggiornamento: è stata aperta una petizione online per richiedere il rimborso o la ripetizione gratuita dell’evento.

Ultima modifica: 14 gennaio 2018

In questo articolo