Donna accoltellata a Novara, confessa il fratello



Sarebbe stato il fratello ad uccidere Maria Rita Tomasoni, la donna accoltellata lo scorso 9 novembre nella sua casa a Novara. Questa mattina il Massimiliano Tomasoni, che era già sul registro degli indagati, si è presentato in procura col suo legale per confessare l’omicidio.

Il movente potrebbe essere legato a questioni finanziarie. Tomasoni più volte aveva avuto prestiti dalla sorella. Probabilmente un rifiuto di ulteriori finanziamenti la causa scatenante dell’omicidio.

Tomasoni è assistito dall’avvocato Guido Pignatti, di Vigevano.

Ultima modifica: 7 gennaio 2018

In questo articolo