Savigliano, il sindaco Claudio Cussa si dimette



L’aveva annunciato nell’ultima seduta di Consiglio del 2016: oggi Claudio Cussa rassegnerà le dimissioni da sindaco di Savigliano. La decisione nasce dopo che il primo cittadino è stato rinviato a giudizio  per la vicenda giudiziaria delle “firme false” durante le ultime elezioni comunali del 2014. La denuncia parte da un esposto di Rocco Tiranno, esponente della lista dei Moderati che aveva denunciato irregolarità nell’autenticazione delle firme a sostegno delle liste.

Anche se ancora non c’è nessuna sentenza, Cussa ha deciso di lasciare: con lui decadrà anche la Giunta e il Consiglio comunale. Fino alle prossime elezioni, poi, previste per la tarda primavera di quest’anno, a Savigliano arriverà un commissario designato dal Prefetto.

Ultima modifica: 7 gennaio 2018

In questo articolo