Cuneo, tre giovanissimi denunciati per discriminazione razziale: avevano appeso i volantini minacciosi di Roata Canale



La polizia di Cuneo, al termine di accurate indagini condotte dalla Digos con analisi dei fotogrammi dei sistemi di video-sorveglianza e successivi riscontri investigativi, ha deferito, in stato di libertà, tre ragazzi residenti in provincia: A.L., 19 anni, P.S., 21 anni, e R. S., 20 anni, per ‘discriminazione, odio o violenza per motivi razziali’ per avere, in concorso tra loro, affisso nell’abitato della Frazione di Roata Canale alcuni volantini riportanti la scritta: “Questo non è un consiglio è una minaccia noi i negri non li vogliamo”, fatto avvenuto nella notte tra il 24 e il 25 aprile.

Il gesto aveva suscitato una situazione di tensione e allarme sociale. L’affissione dei citati volantini discriminatori ha amplificato la preoccupazione dei residenti della citata Frazione in merito alla possibilità che 24 cittadini extracomunitari richiedenti asilo politico fossero ospitati in una struttura di proprietà parrocchiale.

I responsabili dei fatti sono stati rintracciati e condotti in Questura: durante la stesura degli atti, gli stessi, resisi conto di essere stati individuati con elementi inconfutabili a loro carico, hanno ammesso le proprie responsabilità.

 

 

Ultima modifica: 6 gennaio 2018

In questo articolo