L’incendio controllato gli scappa di mano e rimane ustionato, minatore in gravi condizioni al Cto



Stava maneggiando della polvere da sparo quando l’incendio controllato gli è sfuggito di mano ed è stato avvolto dalle fiamme: è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cto di Torino il minatore rimasto  ustionato oggi, intorno alle 18,  mentre stava lavorando in una cava di marmo a Feriolo, una frazione di Baveno sul lago Maggiore.

L’uomo, 63enne residente a Baveno, è stato trasportato in elicottero al centro ustionati del Cto di Torino: ha riportato ustioni su gran parte del corpo.

Sul posto i vigili del fuoco,  la polizia e gli ispettori Spresal che stanno interrogando i colleghi del minatore per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

 

Ultima modifica: 6 gennaio 2018

In questo articolo