Vaccini. Saitta: non c’è nessuna emergenza né problemi riguardanti le mancate vaccinazioni



Piemonte in difficoltà nell’applicazione del decreto vaccini? No, almeno stando alle parole dell’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta che in una nota afferma: “In Piemonte stiamo migliorando il livello della copertura vaccinale, che già in partenza era decisamente più elevato della media nazionale. Non è quindi in atto nessuna emergenza e non c’è alcun particolare problema riguardante le mancate vaccinazioni. Al contrario, il Piemonte resta abbondantemente al di sopra della soglia di sicurezza”.

La quota delle coperture vaccinali in Piemonte, fa sapere la Regione, secondo i dati relativi al 2016, oscilla fra il 91 e il 95% della popolazione, una percentuale decisamente superiore alla media italiana. Ogni anno si stima che ci siano non più di 1.500 mancate vaccinazioni fra i bambini della nostra regione. “Il nostro obiettivo è di innalzare ulteriormente questa quota, arrivando fino a un massimo del 97% di copertura dove già oggi si registrano dei picchi positivi – aggiunge l’assessore Saitta -. Ricordiamo, infatti, che le convocazioni che stanno effettuando i servizi vaccinali delle Asl riguardano un numero estremamente ridotto di famiglie, all’incirca il 5%, proprio in virtù dell’alta copertura registrata in Piemonte. Di conseguenza, anche la quota degli inadempienti rispetto al totale sarà decisamente minima”.

Ultima modifica: 6 gennaio 2018

In questo articolo