La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale contro la marcia no-vax a Torino



Giuseppe Di Mauro, presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale  che rappresenta oltre 2.000 pediatri italiani si schiera contro  la manifestazione dei NO-VAX a Torino.

“Sui vaccini non si scherza. Vaccinarsi è un atto di responsabilità non solo per il singolo ma
soprattutto nei confronti della salute pubblica.  Negli ultimi anni si sta registrando un calo delle vaccinazioni e questo rappresenta un serissimo  problema per tutti i cittadini. Il rischio è di tornare a vedere, come cinquant’anni fa, tutti quei bambini invalidi sulle sedie a rotelle, malati di poliomielite, meningite, pertosse, o afflitti da patologie come la panencefalite che può derivare dall’aver contratto il morbillo. E’ surreale che si faccia un dibattito sui vaccini oggi in Italia, settima potenza al mondo, che ormai viene
messa al bando da molti altri Paesi, nei cui siti ufficiali si sconsiglia caldamente di recarsi qui. Noi pediatri siamo costretti a combattere ogni giorno contro le false informazioni che circolano
sui social network o nei bar tra persone impreparate sull’argomento che, così facendo, portano il
dibattito indietro di trent’anni”.

Ultima modifica: 6 gennaio 2018

In questo articolo