Sesso in cambio di un voto alto all’esame, il prof. Sgarbi condannato a 11 mesi



Il professor Luca Sgarbi è stato condannato a 11 mesi di reclusione per tentata concussione e detenzione di materiale pedopornografico.  Il professore, associato di Diritto del Lavoro, difeso dagli avvocati Simona Grabbi e Mauro Ronco, era stato denunciato da una studentessa a cui aveva promesso una laurea a piena di voti in cambio di favori sessuali e foto hard. Il pm è Gianfranco Colace.

Ultima modifica: 5 gennaio 2018

In questo articolo