Torino in piazza per ricordare con una fiaccolata Giulio Regeni a due anni dalla sua uccisione



Torino ha ricordato Giulio Regeni con una fiaccolata promossa da Amnesty International in decine di altre piazze italiane, a due anni dalla morte quando il 25 gennaio 2016, in occasione dell’anniversario della rivoluzione di Piazza Tahrir, il ricercatore italiano, che si trovava in Egitto, scomparve. Il suo corpo fu poi ritrovato il 3 febbraio e ad oggi ancora non si conosce la verità sulla sua morte.

Due anni senza Giulio, Verità per Giulio erano le scritte sui cartelli gialli in cerchio intorno alle candele “Noi proseguiamo a coltivare una speranza: che quell’insistere giorno dopo giorno a chiedere la verità, quelle iniziative che quotidianamente si svolgono in Italia e non solo producano il risultato che attendiamo: l’accertamento delle responsabilità per la sparizione, la tortura e l’uccisione di Giulio. Quella verità la deve fornire il governo egiziano e deve chiederla con forza quello italiano” – ha dichiarato in una nota Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia.

Ultima modifica: 26 marzo 2018

In questo articolo