A Torino nasce il primo consultorio dedicato ai giovani



Un luogo aperto, discreto e confidenziale, cui si può accedere da soli, in coppia o in gruppo, dotato di ampia sala d’attesa, due sale visita attrezzate, una sala colloqui, una sala accoglienza e tre servizi,  uno per il personale e due per l’utenza.

Sarà inaugurato a San Valentino il primo consultorio espressamente dedicato ai giovani, nella fascia di età 13-22 anni, residenti in Torino e cintura, che raggruppa in un’unica ampia sede tutte le più piccole realtà prima frammentate in varie zone della città.

I giovani torinesi e della provincia che si rivolgevano ai vari “Spazi Giovani” cittadini (4717 passaggi nell’anno 2017) troveranno nella nuova sede di via Azuni 8, assegnata alla ASL Torino in comodato d’uso dalla Circoscrizione 5, locali particolarmente adeguati, ben serviti dal trasporto pubblico e poco connotati come prettamente sanitari; si trovano infatti all’interno di un complesso scolastico, attiguo a tre istituti superiori.

“L’elevato numero di accessi dei giovani ai nostri servizi ci ha evidenziato la necessità di poter offrire loro una sede unica, con tutte le figure professionali necessarie presenti stabilmente – spiega la Dott.ssa Maria Rosa Giolito – Direttore dei Consultori Pediatrici e Familiari della ASL Città di Torino e del Dipartimento Materno Infantile – il nostro punto di forza per attrarre i giovani è infatti l’offerta di un servizio con un’equipe multiprofessionale dedicata, capace di rispondere a tutte le loro esigenze, che spaziano dalla sfera biologica a quella psicologica, culturale e sociale, parallelamente alle trasformazioni proprie del periodo cruciale dell’adolescenza”.

Lo staff

Professionisti dedicati, specificamente formati, già inseriti in vari programmi di educazione sessuale nelle scuole medie e superiore, costituiranno l’equipe.  Tredici gli operatori: Fulvia Ranzani, referente, Nadia Colledan e Lorena Mantovani, coordinatrici, 3 medici ginecologi, 1 psicologo, 1 infermiera, 2 ostetriche, 1 assistente sanitaria e 2 assistenti sociali, anche in integrazione con i peer educator.

“Questa realizzazione ben rappresenta la fusione dei servizi cittadini che migliora l’offerta all’utenza, grazie alla asl unica. Siamo partiti proprio dai giovani, che sono il presente e il futuro – spiega il Direttore Generale della ASL Città di Torino, Valerio Fabio Alberti ­– per offrire loro innanzitutto l’ascolto, fondamentale per affrontare con maggiore consapevolezza i cambiamenti adolescenziali, che riguardano l’individuo nella sua totalità. Centrali saranno le attività sulla prevenzione, focalizzate soprattutto sull’educazione all’affettività-sessualità, sull’uso della contraccezione e sulla prevenzione delle Malattie Sessualmente Trasmesse. Risulta peraltro strategica anche la prossimità con il nostro Servizio MST (Referente Dr Ivano Dal Conte) nel comprensorio dell’Amedeo di Savoia, prossimamente Casa della Salute”.

“Dedicheremo anche particolare attenzione alle gravidanze in età precoce o a rischio, con possibilità di effettuare direttamente in sede gli accertamenti ecografici” – conclude la Dott.ssa Giolito – e a tutte le attività di promozione della salute che aiutino i giovani a migliorare le loro abilità relazionali e le competenze per il raggiungimento di un benessere psicofisico e sessuale”.

Orari

Il Consultorio Giovani di Via Azuni 8 sarà aperto tutti i giorni ad accesso diretto, senza prenotazione e senza impegnativa medica, con il seguente orario:

lunedì 13.30-16.45

martedì 13.30-16.45 (gruppi scuola)

mercoledì e giovedì 13.30-17.45

venerdì 8.30-12.30.

L’attività all’interno delle scuole sarà svolta al mattino durante l’orario scolastico.

 

Ultima modifica: 21 marzo 2018

In questo articolo