Firmato patto per la sicurezza urbana e integrata nell’Astigiano



Firmato questa mattina ad Asti, presso il salone degli Specchi di palazzo Ottolenghi, il nuovo patto per la sicurezza integrata e urbana nell’Astigiano. Un documento grazie a cui i soggetti firmatari (Regione Piemonte, Prefettura di Asti, Provincia di Asti, Comune di Asti, Comuni di Canelli, Nizza Monferrato, San Damiano d’Asti, Costigliole d’Asti, Villanova d’Asti, Castagnole delle Lanze, Castelnuovo Don Bosco, Villafranca d’Asti, Moncalvo) si impegnano, ciascuno in relazione alle proprie competenze e attribuzioni, a promuovere azioni volte a garantire le migliori condizioni di sicurezza e vivibilità nei territori interessati.

Come spiegato dall’assessore regionale alla Polizia Locale, con questo patto, ognuna della Parti si impegna a perseguire obiettivi quali il miglioramento del controllo del territorio, la promozione della diffusione degli impianti di videosorveglianza, la prevenzione e il contrasto dei tentativi di infiltrazioni della criminalità organizzata e al lavoro nero, l’attivazione di percorsi di ascolto e confronto per definire le specifiche esigenze delle differenti categorie sociali ed economiche, la promozione di iniziative comuni volte al recupero di aree degradate, all’integrazione delle persone straniere, alla prevenzione di situazioni di disagio sociale, in particolare giovanile, all’emergenza abitativa e al disagio economico.

Diversi obiettivi, nei confronti di cui la Regione, sulla base dei bisogni formativi espressi dagli Enti locali, si impegna a favorire l’organizzazione e lo svolgimento di iniziative di formazione dedicate agli operatori della Polizia Locale, che verteranno su specifici aspetti operativi attinenti ai servizi di vigilanza urbana, nonché sullo studio della normativa di settore. Inoltre potranno essere proposti seminari di aggiornamento professionale congiunti tra Polizia Locale e Forze dell’Ordine.

Azioni, come concluso dall’assessore alla Polizia Locale, che vanno nella direzione di un lavoro sempre più sinergico, volto come sempre a garantire il miglior servizio possibile al cittadino.

Ultima modifica: 16 maggio 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione