Confermata dalla Cassazione la condanna a Michele Buoninconti per l’uccisione di Elena Ceste



La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione per Michele Buoninconti accusato di aver ucciso la moglie Elena Ceste, 37 anni, scomparsa dalla casa di Costigliole d’Asti

il 24 gennaio 2014.

Il cadavere della donna fu ritrovato il 18 ottobre 2014 in un canale di scolo nella campagna vicino a casa. Anche in primo grado Buoninconti era stato condannato a 30 anni dal gup di Asti il 4 novembre 2015.

Ultima modifica: 18 maggio 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione