Asti, in casa con il corpo mummificato della zia. Il nipote: ‘Non avevo i soldi per pagare il funerale’



Macabra scoperta per un ufficiale giudiziario ad Asti che si è presentato in un appartamento per eseguire uno sfratto. L’inquilino che era in casa non ha opposto resistenza e ha consegnato le chiavi. Tuttavia ha avvisato l’ufficiale giudiziario di “non essere solo”: in camera da letto c’era la salma di sua zia, morta lo scorso gennaio. L’ufficiale giudiziario ha chiamato i carabinieri che arrivati sul posto hanno constatato la presenza del corpo di una donna anziana completamente mummificato. Una morte che sarebbe stata certificata da un medico legale ma di cui non è avvenuta la tumulazione. “Non avevo i soldi per pagare le pompe funebri. Così l’ho tenuta qui nella casa dove ha vissuto negli ultimi anni” avrebbe detto l’uomo che è stato denunciato per occultamento di cadavere.

Ultima modifica: 12 giugno 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione