Casa d’appuntamenti in un appartamento di Asti, annunci sui giornali e tariffe a 30 euro



La polizia ha scoperto una casa di appuntamenti in un appartamento di Asti, in viale Pilone. Due ragazze erano costrette a prostituirsi per tariffe che andavano dai 30 ai 50 euro. Gli incassi per i gestori arrivavano però fino a 1500 euro a settimana.

Un uomo di 36 anni e una donna di 46 sono stati denunciati per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. L’attività era perfino pubblicizzata su internet e su un giornale locale.

Ultima modifica: 11 giugno 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione