Arpa: nel 2018 già superato il numero consentito di giorni di sforamento per ozono



Arpa Piemonte rende noto che da una prima valutazione dei livelli di Ozono misurati nel periodo 1 gennaio – 5 agosto del 2018, i cui dati sono da considerare indicativi in quanto non ancora sottoposti a certificazione, si rilevano già numerosi valori – calcolati come medie sulle 8 ore consecutive – superiori all’obiettivo a lungo termine per la protezione della salute umana in analogia a quanto è avvenuto nell’anno passato.

Il valore obiettivo annuale, pari a 120 µg/m3 calcolato come media massima delle 8 ore consecutive da non superare in più di 25 giorni per anno civile, è già stato superato nel 2018 in quasi il 70% delle stazioni mentre nel 2017, alla stessa data, risultava superato nell’87% delle stazioni.

In particolare tale valore obiettivo è già stato superato in 6 degli 8 capoluoghi di provincia, in particolare ad Alessandria con 49 giorni, ad Asti con 38 giorni, a Verbania con 36, a Biella con 33, a Torino con 34, e a Vercelli con 28. Nei capoluoghi che attualmente non hanno superato, Cuneo e Novara, il valore dei giorni di superamento è stato rispettivamente pari a 19 e a 25. Nel 2017 la situazione era stata simile.

In generale si evidenzia che, su base annuale, tale valore obiettivo è superato generalmente in circa il 90% dei punti di misura della rete regionale.

Ultima modifica: 7 agosto 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione