Il decreto mille proroghe mette a rischio i finanziamenti per le periferie



C’è grande confusione riguardo allo stop al  bando delle periferie previsto nel decreto mille proroghe in approvazione a Roma in questi giorni. Per i comuni piemontesi sarebbero a rischio ben 225 milioni di finanziamenti già approvati per la riqualificazione delle periferie.

Gli stessi protagonisti della politica piemontese stanno cercando di capire quali sono le conseguenze effettive del’emendamento che sospende il bando fino al 2020.

Dovrebbe essere salvo tutto o quasi quello che è previsto nel famoso AxTo delle periferie torinesi, in quanto Torino rientra tra le prime 24 (si era classificata ottava) i cui finanziamenti dovrebbero essere garantiti.

Molto più a rischio la situazione per la Città Metropolitana, dove probabilmente salteranno i 93 milioni di euro del progetto TOP-Metro. Stessa situazione per le altre province del Piemonte, dove a rischio ci sono 131 milioni: 21 ad Asti, oltre 5,5 milioni a Biella, 25 milioni a Vercelli, 30 ad Alessandria e a Cuneo, quasi 8 a Novara e quasi 12 milioni di euro a Verbania.

Ultima modifica: 9 agosto 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione