L’Epa dà l’ok all’uso dell’amianto negli Usa e un consigliere di Casale avverte la Casa Bianca: “Qui intere famiglie sono state distrutte a causa del mesotelioma”



“Oggi mentre stavo leggendo un giornale italiano, mi sono imbattuto in una notizia che mi è apparsa incredibile. Ho scoperto che l’amianto sarà utilizzato di nuovo sul territorio degli Stati Uniti d’America. L’amianto rappresenta un pericolo serio per chiunque ne venga in contatto”.

Lo scrive il consigliere comunale di Articolo Uno – Mdp Luca Servato, che, dopo la decisione  dell’Epa (l’Agenzia di Protezione Ambiente degli Stati Uniti) di rendere nuovamente legale l’utilizzo dell’amianto nell’edilizia, ha inviato al presidente degli Stati Uniti Donald Trump una lettera per metterlo al corrente dei rischi e pericoli della decisione. 

Di seguito la lettera: 

“Spett.le Presidente Trump”,

Oggi mentre stavo leggendo un giornale italiano, mi sono imbattuto in una notizia che mi è apparsa incredibile. Ho scoperto che l’amianto sarà utilizzato di nuovo sul territorio degli Stati Uniti d’America. L’amianto rappresenta un pericolo serio per chiunque ne venga in contatto.

 

Sono Luca Servato, un membro del consiglio comunale di Casale Monferrato, una città ubicata nel nord Italia. Questa città è tristemente conosciuta come “la città dei morti” perché molte persone che hanno vissuto qui hanno perso la vita a causa dell’amianto. Nella Città di Casale Monferrato ci fu uno dei maggiori stabilimenti dell’azienda Eternit che produceva fibrocemento.

L’azienda Eternit ha svolto l’attività dal 1907 fino il 1987, quando il Sindaco emise ordine di chiusura.

Solo nella città di Casale Monferrato più di 2.500 persone sono morte per cancro correlato all’utilizzo dell’amianto e le persone continuano ad ammalarsi.

Intere famiglie sono state distrutte a causa del mesotelioma.

L’amianto non si pensava fosse dannoso all’inizio, ma oggi sappiamo che causa il mesotelioma.

Il mesotelioma è una malattia che può esser sconfitta solo vietandone l’utilizzo. Nessuno vorrebbe vedere un proprio caro morire a causa di una malattia così terribile.

Insieme al mesotelioma, l’amianto causa collasso polmonare, cancro all’apparato digerente e altre malattie.

Questa lettera per testimoniare cosa sta accadendo qui in Italia, e continua ad accadere in molti altri paesi, quali principalmente Brasile, Russia, Cina, Canada, Kazakistan, Zimbabwe e altri.

I ricercatori di tutto il mondo stanno ancora lavorando per scoprire una cura a tutti i problemi di salute cagionati dall’amianto.

In Casale Monferrato, nel posto in cui una volta si erigeva la società, c’è ora un grosso parco pieno di fiori come simbolo della nostra resilienza.

Si spera che tutte quelle fabbriche nel mondo siano presto trasformate in parchi verdi e non in fabbriche della morte.

Spero di sentirLa presto.

Sig. Luca Servato

“Grazie per avere contattato la Casa Bianca – rispondono (8 agosto) da Washington -. Stiamo esaminando attentamente il vostro messaggio”.

Ultima modifica: 10 agosto 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione