Operazione dei carabinieri al campo nomadi di Cuneo, sei arresti



Nelle prime ore di oggi, martedì 11 settembre 2018, circa 120 Carabinieri del Comando Provinciale
di Cuneo hanno proceduto all’esecuzione di una misura di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Cuneo a carico di sei soggetti nomadi “sinti” piemontesi, ritenuti responsabili, a vario titolo, di circa 30 furti in abitazione ed una rapina impropria, consumati in Cuneo ed in altre località della provincia dal 19 ottobre 2017 alla fine della scorsa primavera.

Le misure, delle quali tre ordini di custodia cautelare in carcere e tre obblighi di dimora con permanenza in abitazione durante le ore notturne, sono state emesse dal Tribunale-Ufficio GIP di Cuneo (su conforme richiesta del P.M. – Dott. Attilio Offman) che ha concordato con le risultanze
investigative prodotte dal dipendente Nucleo Investigativo e dalla Compagnia di Cuneo a seguito di
un’articolata attività d’indagine, anche di natura tecnica, nell’ambito dell’operazione denominata
“Gerione”.

Le persone colpite dalle misure detentive sono residenti all’interno del “campo nomadi” di Cuneo,
via del Passatore che nell’occasione è stato controllato anche con l’ausilio di un’unità eliportata del
Nucleo Elicotteri di Volpiano (TO).

Ulteriori dettagli in merito l’operazione eseguita stamane, saranno forniti nei prossimi giorni nel
corso di un incontro con la stampa che gli inquirenti organizzeranno al fine di rendere noto il
particolare “modus operandi” utilizzato dagli indagati nel mettere a segno i propri colpi.

Ultima modifica: 11 settembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione