Vendemmia a Torino, ad ottobre sarà Grapes in town e Portici Divini



Si presenta arricchito di eventi e location auliche la II edizione di Vendemmia a Torino – Grapes in Town, in programma dal 19 al 21 ottobre. La manifestazione promossa dall’assessorato alla cultura e al turismo della Regione Piemonte e realizzata con la collaborazione della Città di Torino arricchisce il programma con un giorno in più di appuntamenti rispetto alla passata edizione.

Anche quest’anno il meglio dell’eccellenza vitivinicola piemontese approderà nel cuore storico e culturale della città con degustazioni e masterclass di grandi vini, curate da Piemonte Land of Perfection e dai Consorzi di tutela soci. In particolare l’Archivio di Stato ospiterà presentazioni e degustazioni, dove saranno in assaggio molteplici etichette e denominazioni provenienti dalle diverse aree di produzione. Una grande enoteca in una sede aulica dove, passando dai bianchi ai rossi, dalle bollicine ai vini da dessert, con l’ausilio della competenza dei sommelier e guidati alla percezione degli odori, sapori e della struttura di un vino si potranno approfondire le conoscenze sull’immenso panorama vitivinicolo piemontese. Nel percorso di visita saranno inoltre esposti alcuni libri antichi legati al tema del vino dell’Archivio Storico.

La mappa degli eventi si snoda tra i Musei Reali, il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, Palazzo Birago, Palazzo Carignano, Villa della Regina, CAMERA, il MIAAO, l’Archivio di Stato, il Circolo dei Lettori, passando attraverso le principali vie del centro grazie alla collaborazione con Portici Divini. Anche quest’anno il programma di Vendemmia a Torino – Grapes in Town incrocia infatti quello dell’evento organizzato dalla Fondazione Contrada Torino Onlus, sostenuto dalla Camera di Commercio di Torino e promosso dalla Città, in cui le eccellenze dell’offerta enologica torinese saranno a disposizione di visitatori e appassionati nei locali lungo i portici del centro.
Per facilitare lo spostamento tra le varie location, sarà nuovamente messo a disposizione dei visitatori il Degustibus, navetta gratuita che collegherà Piazza Castello a Villa della Regina per tutta la durata della manifestazione.

Proprio a Villa della Regina, sabato 20 ottobre, si svolgerà uno degli appuntamenti clou del programma dedicato ai vigneti urbani italiani. Sarà un’occasione inedita per condividere esperienze e fare il punto sullo sviluppo di queste importanti realtà e sul loro impatto sul piano culturale e turistico. Saranno presenti i vigneti di Torino, Venezia, Napoli, Siena e Brescia. Ospite internazionale sarà Clos Montmartre, la celebre vigna urbana di Parigi, rappresentata da Éric Sureau, Presidente del Comité des Fetes et d’Actions Sociales, associazione che gestisce il sito.

Il programma permetterà quindi di scoprire il ricco patrimonio vitivinicolo piemontese attraverso visite in musei e sedi storiche, workshop e degustazioni.
Per quanto riguarda il percorso storico culturale, da segnalare in particolare le visite alle cucine e alle cantine seicentesche di Palazzo Carignano, ricordando la passione per il vino del primo ministro dell’agricoltura Camillo Benso Conte di Cavour, e i percorsi a tema nelle altre sedi, dai Musei Reali a Villa della Regina. Tra gli altri eventi in programma “In vino musica”, performance per pianoforte e voce al Circolo dei Lettori con degustazione dei vini della Cantina Damilano, la presentazione della nuova guida di Slow Wine, il workshop sulla comunicazione del vino a cura di Eat Piemonte e molto altro.
Quest’anno, inoltre, nasce il percorso Exclusive: una proposta dedicata a chi voglia scoprire e conoscere alcune realtà “esclusive” della città. Sono stati coinvolti alcuni rinomati ristoranti e chef di alto profilo, che proporranno menù speciali abbinati ovviamente ai vini del territorio. Ad arricchire l’offerta Exclusive anche un programma di visite guidate nel centro di Torino personalizzate e una wine-lounge presso il Golden Palace.

Per il primo anno la manifestazione si arricchisce anche di un programma di eventi OFF e di momenti di festa rivolti alla cittadinanza. Tra gli appuntamenti La Notte della Vendemmia di Eataly Lingotto in programma sabato 20 ottobre: a partire dalle 20 una serata di vino, musica dal vivo, dj set & divertimento nella Cantina di Eataly. Sempre con la collaborazione di Eataly, torna il mitico Toret da cui sgorga vino anziché acqua con l’iniziativa “Toret in tour”: quest’anno il Toret sarà itinerante in tutta la città, attraversando alcune vie e piazze del centro sabato 20 e domenica 21 per offrire bicchieri di vino Fontanafredda ai visitatori. L’evento è realizzato in collaborazione con I Love Toret.
Ad arricchire l’offerta anche le degustazioni del Gambero Rosso e di Slowfood alla Piazza dei Mestieri e le degustazioni nella piazza del lusso di Torino Outlet Village.

Arricchisce l’offerta di Vendemmia a Torino, Portici Divini, l’evento per valorizzare le eccellenze vitivinicole del torinese promosso dalla Città di Torino, ideato e coordinato dalla Fondazione Contrada Torino ONLUS, con il sostegno della Camera di commercio di Torino, che si svolgerà dal 19 al 28 ottobre sotto i portici del centro cittadino, nelle gallerie e nelle aree adiacenti e a Palazzo Birago, sede camerale di Via Carlo Alberto.
Nell’evento saranno coinvolti anche numerosi ristoranti, caffè e pasticcerie cittadini che negli stessi giorni ospiteranno i produttori di vino torinese della guida Torino DOC, selezionati dalla Camera di commercio.

Dal 19 al 21 ottobre a Palazzo Birago, in via Carlo Alberto 16, saranno organizzate conferenze su tematiche collegate ai vini e alla storia delle eccellenze torinesi e internazionali: cioccolato, ristorazione etnica, vino e salute, il Giappone del sushi e del sakè, la storia del vermuth; il tutto accompagnato da un programma di degustazioni guidate gratuite a inviti.

Nella settimana dal 19 al 28 ottobre presso 35 locali pubblici aderenti (caffè, ristoranti, pasticcerie e gelaterie) sarà possibile assaggiare i vini del torinese in abbinamento con le specialità gastronomiche proposte dai vari esercenti.
Altrettanti produttori di vini docg e doc delle aree del Canavese, Collina Torinese, Pinerolese e Val Susa si metteranno in gioco per diffondere la conoscenza dell’eccellenze vitivinicole del nostro territorio: l’Erbaluce di Caluso, il Caluso Passito, il Carema, il Freisa di Chieri, il Pinerolese Ramie, il Valsusa ed i Rossi delle coltivazioni eroiche di montagna, per una settimana protagonisti della kermesse enogastronomica.
Durante gli eventi nei vari locali i clienti potranno anche trasformarsi in novelli sommelier, provando a giocare a “Indovino”. Ai partecipanti saranno proposte degustazioni ‘al buio’ di vini: per chi supererà un piccolo test, una bottiglia in omaggio e un regalo messo a diposizione dagli esercenti.

La selezione dei vini Torino DOC 2019-2020 realizzata dalla Commissione di degustazione della Camera di commercio di Torino, in collaborazione con il Laboratorio Chimico camerale, si è appena conclusa: tutti i vini premiati e le aziende produttrici saranno presentati in anteprima giovedì 18 ottobre alle ore 18, sempre a Palazzo Birago, durante un evento/premiazione che inaugura idealmente le successive settimane di eventi dedicati al vino, con Portici Divini e Vendemmia a Torino. La selezione comprende le migliori etichette rappresentative delle 7 denominazioni di origine torinesi: l’Erbaluce di Caluso DOCG e le DOC Carema, Canavese, Freisa di Chieri, Collina Torinese, Pinerolese e Valsusa.

Ultima modifica: 11 settembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione