Novara, imbrattate le tombe di due bimbe di origine africana



Due tombe di bambine di origine africana sono state imbrattate con un pennarello nel cimitero di Novara. Il sindaco di Novara Alessandro Canelli definisce il gesto indegno ma non ha certezza si tratti di un gesto

razzista: “Non possiamo fare ancora alcuna ipotesi Lo stesso papà che ha scoperto gli scarabocchi neri sulla foto della figlia ha notato che c’erano anche altre lapidi dedicate a bambini di colore che invece non sono state toccate. E’ più probabile che si tratti del gesto di un folle che ha colpito a caso, ma è comunque un fatto gravissimo”.

Ultima modifica: 14 settembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione