Porta Palazzo cambia volto: il prossimo settembre nascerà l’ostello Combo, luogo d’incontro tra viaggiatori e cittadini locali,

Il taglio del nastro è previsto per settembre 2019: si chiama Combo e nascerà negli spazi dell’ex-caserma dei Vigili del Fuoco in Corso Regina Margherita 126-128, congiuntamente all’edificio d’angolo: una casa per viaggiatori con camere private e condivise, uno spazio pubblico e una radio, web e fisica che che reinterpreta in chiave innovativa il concetto di ostello.

Un luogo d’incontro e scambio tra viaggiatori da tutto il mondo e cittadini locali, il cui fulcro è il piano terra, un luogo fluido che dà voce alla città con spazi multifunzionali dedicati allo sviluppo culturale, all’arte e alla musica emergente e un servizio di ristorazione e bar in grado di accogliere con semplicità e informalità.
Ai piani superiori, camere private e condivise, di design, funzionali e a prezzi accessibili.

“Sono emozionato e orgoglioso di aver creduto per primo nel valore di Porta Palazzo, che è stata fonte d’ispirazione per l’intero progetto Combo, con la sua genuinità, energia multietnica e magia – commenta Michele Denegri. – Per questo motivo vogliamo che il legame con la piazza sia indissolubile e bilaterale: Combo utilizzerà esclusivamente i prodotti del mercato e sarà possibile mangiare e bere 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Una casa sempre aperta per tutti coloro che vivono il quartiere, per chi inizia a lavorare alle 4 del mattino e per chi si diverte fino a tarda notte.”

Il progetto rappresenta un significativo intervento di riqualificazione urbana e di valorizzazione di questa zona, poiché prevede il recupero e la ristrutturazione – dopo più di 20 anni di abbandono – degli spazi che furono sede della caserma centrale dei Vigili del Fuoco nel cuore di Porta Palazzo: un edificio storico che risale al 1883, che confina col più grande mercato all’aperto d’Europa e affaccia direttamente sulle Porte Palatine e sulla manica nuova di Palazzo Reale. Il processo di ristrutturazione ha l’obiettivo di valorizzare la storia ed il contesto dell’edificio declinandolo in chiave contemporanea.

Incubatore e centro di produzione culturale, laboratorio aperto alla sperimentazione con una forte connotazione musicale e artistica, Combo affonderà le sue radici nel terreno multiculturale di Porta Palazzo, traendone stimoli e sviluppando partnership con i soggetti attivi sul territorio. La realizzazione del progetto architettonico e di design è a cura di Ole Sondresen – architetto norvegese che ha lavorato per diversi anni a New York e con una consolidata esperienza nel design sostenibile degli edifici – che sta traducendo nella progettazione di spazi fisici il significato del suono in armonia con un’esperienza immersiva.

 

 

 

 

Ultima modifica: 11 ottobre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione