Ragazza minorenne fuggita da Asti trovata a dormire in un vagone a Porta Nuova



La notte di venerdì 26 ottobre personale Polfer del Settore Operativo di Torino Porta Nuova è intervenuto presso un deposito ferroviario di via Chisone, dove era stata segnalata la presenza di alcune persone intente a bivaccare all’interno di un convoglio ferroviario in sosta. Gli agenti della Polfer hanno effettivamente trovato sul treno cinque persone di giovane età. Tutti i soggetti sono stati identificati e, non essendo emerso niente a loro carico, allontanati dall’area. Due di loro risultati invece privi di documento di identificazione, tra i quali una giovane donna, dichiaratasi maggiorenne, sono stati acompagnati negli uffici della Polfer per ulteriori accertamenti.

Al termine degli esiti dattiloscopici è stato così appurato che la ragazza, cittadina marocchina residente nell’astigiano, era in realtà minorenne, allontanatasi da una comunità per minori cui era affidata. Pertanto, al termine degli accertamenti, la giovane è stata riaffidata alla tutrice della comunità e nei suoi confronti è scattata la denuncia per false attestazione rese a Pubblico Ufficiale.

L’altro ragazzo accompagnato negli Uffici Polfer, un diciottenne marocchino rilasciato dopo i rilievi dattiloscopici del caso, è stato invece sanzionato per sosta in luogo interdetto al pubblico, ai sensi del Regolamento di Polizia Ferroviaria.

Ultima modifica: 5 novembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione