Maltempo in Piemonte: il Po esonda a Pancalieri, Murazzi sott’acqua, situazione difficile nel cuneese



La situazione maltempo in Piemonte comincia ad essere preoccupante in alcune zone. A Pancalieri il Po è esondato nella notte allagando i campi e la provinciale 149, che è stata chiusa al traffico. Il fiume ha superato di 70 cm il primo livello di guardia. Al momento non sono interessate zone abitate. Anche a Carignano il fiume è uscito dagli argini in una zona non abitata.

A Torino il Po ha già sommerso i Murazzi e il Borgo Medievale e dovrebbe crescere ancora nelle prossime ore. Preoccupano i rami e i detriti che si stanno ammassando contro le arcate dei ponti.

Chiusa fino a stamattina anche la strada provinciale 589 tra Pinerolo e Saluzzo per la situazione critica del torrente Giandone. E proprio nel cuneese ci sono le situazioni più critiche. Smottamenti e frane a Barge e Paesana. Problemi anche a Sanfront. La situazione è monitorata ovunque con i tavoli di crisi aperti e la protezione civile pronta a intervenire.

Nell’alessandrino, proprio nei giorni del ricordo dell’alluvione del 1994, la situazione è monitorata. Chiusa la strada comunale Moia Avia per una frana.

Nel Verbano il Lago Maggiore è al livello di guardia. Una frana ha interrotto la Statale 34 del Lago Maggiore nel territorio di Cannero.

Ultima modifica: 6 novembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione