Percepivano assegni familiari ma avevano in banche croate oltre 420 mila euro



Tre pluripregiudicati residenti in un campo nomadi a Torino sono stati denunciati per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato. I tre ricevevano assegni familiari dal comune per oltre 70 mila euro risultando senza reddito e con decine di familiari a carico.

In realtà in banche croate avevano più di 420 mila euro, che ora sono stati sequestrati, provenienti, secondo la guardia di finanza, da furti e raccolta di rottami. Le indagini del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Torino sono partite nel 2014 dopo la segnalazione arrivata dalle autorità croate a quelle italiane su una ventina di nomadi di etnia rom, residenti da anni in Italia, che disponevano di ingenti somme di denaro in alcune banche di Zagabria.

Ultima modifica: 7 novembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione