Caso Pernigotti a Novi: l’azienda chiede un anno di cassa integrazione per 100 dipendenti



L’industria dolciaria Pernigotti ha comunicato in una nota di aver richiesto un anno di cassa integrazione, dal 3 dicembre 2018 al 2 dicembre 2019, per i 100 dipendenti dello stabilimento di Novi Ligure dove cesserà la produzione: “l’azienda si adoprerà affinché il personale possa essere ricollocato presso aziende del settore o terzisti durante o al termine del periodo di cigs. A garanzia della salvaguardia di un brand storico, l’azienda continuerà nella distribuzione e commercializzazione dei prodotti alimentare, mentre procederà all’individuazione di partner eccellenti a cui affidare la produzione dei propri articoli”.

Intanto i dipendenti hanno passato in fabbrica la prima notte di occupazione per chiedere al governo di intervenire.

Ultima modifica: 8 novembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione