Quantcast
Il 24, 25 e 26 novembre quinta edizione del Bagna Cauda Day
(ph. Giulio Morra)

Tante novità, con l’unicità del profumo della Bagna Cauda, ad Asti, in Piemonte, in Italia e nel mondo, 24, 25, 26 novembre.

I numeri del Bagna Cauda Day sono notevoli: oltre 16 mila posti a tavola riservati ai bagnacaudisti in più di 150 locali. Dal ristorante stellato alla trattoria di paese, dalla vineria all’agriturismo, tutti sotto la campana del prezzo unico (25 euro vini esclusi). Ogni bagnacaudista avrà in omaggio il tovAGLIOlone d’autore in tessuto, quest’anno firmato da Luigi Piccatto una delle penne più importanti del mondo del fumetto italiano, e da Renato Riccio. Sarà distribuito anche il Vademecum della Bagna Cauda con le testimonianze, la storia e la ricetta di questo piatto straordinario.  Il Bagna Cauda Day è libero dal costo del coperto che non dovrà mai essere messo in conto. Gli sponsor alleati del Bagna Cauda Day 2017 omaggiano a tutti i bagnacaudisti l’aperitivo con il nuovo Asti secco docg proposto dal Consorzio dell’Asti, grissini rubatà e lingue di suocera di Mario Fongo da Rocchetta Tanaro, amaretti del Cavalier Vicenzi da Mombaruzzo e uova di gallina per concludere la bagna, prodotti dall’azienda Durando di Portacomaro. Per i bambini fino a 10 anni i genitori pagheranno 10 euro.

Convivialità e certezza della qualità, ironia e iniziative collegate. Torna infatti l’atteso Barbera kiss, il bacio di mezzanotte, il kit del dopo Bagna e Acciù la mascotte. Ci sarà il Bagna Cauda Market organizzato con la Cia (Confederazione italiana agricoltori) a Palazzo Ottolenghi (lo spazio riserverà, nel tardo pomeriggio di sabato 25, una piccola sorpresa ai partecipanti dell’evento: un assaggio di bagna cauda preparata per l’occasione dai cuochi di Slow Food, accompagnato da un bicchiere di vino “nuovo”, un Piemonte Barbera 2017).

Sempre Palazzo Ottolenghi ospiterà sabato pomeriggio alle 16 un interessante Convegno di Cardologia organizzato da Slow Food, al termine del convegno degustazione di un originale “gelato al cardo” ideato e prodotto da Giorgio Zanatta.

Alle 18 L’associazione culturale Astigiani assegnerà i premi Testa d’aj, destinati a chi nelle vita ha dimostrato di saper andare controcorrente con tenacia e fantasia. La consegna nel salone d’onore di Palazzo Ottolenghi.

Il primo “Testa d’aj 2017” andrà ad Antonio Ricci, l’autore televisivo che ha firmato trasmissioni come Striscia la notizia (giunta alla trentesima stagione), Drive In, Veline. Altra premiata Mariuccia Borio, vignaiola e donna del vino in quel di Costigliole d’Asti. La Testa d’aj va anche a Luigi Piccatto che ha firmato il Bavagliolone d’autore 2017. Infine il riconoscimento andrà a due esponenti di quel mondo scomparso che ha visto per secoli gli acciugai percorrere con le loro biciclette e i carretti le strade di paese e città per vendere le acciughe sotto sale: Battista Mario Delpui, classe 1927, e il cuneese Giovanni Martino, che dalla sua Valle Grana, come i colleghi dalla vicina Valle Maira, ha percorso migliaia di chilometri per vendere acciughe in tutto il Nord Italia.

Con il Bagna Cauda Day, torna anche il contest fotografico Bagna Cauda Clic su Instagram sempre in collaborazione con il Consorzio della Barbera d’Asti e dei Vini del Monferrato. Siete tutti invitati a fotografare la Bagna Cauda in tutte le sue declinazioni: dai piatti, agli ingredienti, dalle tavole imbandite agli eventi collaterali, ai momenti conviviali come il Barbera Kiss. Si può partecipare con un massimo di tre foto. Seguite i profili Instagram @bagnacaudaday @barberadasti @igers_asti e taggate le vostre foto con #BagnaCaudaDay2017 #barberadasti#siamotuttinellabagna #barberakiss e #mynameisbarbera. Inviatele Via mail a [email protected] indicando nome, età, provenienza, titolo della foto e luogo in cui è stata scattata.

Le immagini saranno valutate da una giuria di esperti e i vincitori riceveranno una cantinetta da sei bottiglie gentilmente offerte dal Consorzio Barbera d’Asti e altri premi.

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram