Quantcast
Siamo tutti Michele Scarponi

La notizia è arrivata come una coltellata sabato mattina: Michele Scarponi è morto a 37 anni in un incidente stradale, mentre si allenava in bici nel suo paese a Filottrano, in provincia di Ancona. Michele Scarponi era l’emblema del ciclismo sano, del ciclismo bello. Non aveva vinto tantissimo al traguardo ma era amatissimo da tutti i suoi colleghi del gruppo per le doti tecniche e agonistiche, per la simpatia, per la capacità di fare gruppo, per il suo saper essere capitano e gregario a seconda delle necessità. Il mondo del ciclismo lo ha ricordato e pianto come un grande. Sono arrivati in più di 5 mila persone ai suoi funerali sportivi, concittadini, uomini comuni per ricordare un grande ciclista, ma soprattutto un grande uomo.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram