Quantcast

...e finalmente sono arrivate le motivazioni del Tnas che ha ridotto la squalifica di Conte da dieci a quattro mesi... Quindi ora è ufficiale che Antonio Conte è stato condannato perchè "non poteva non sapere" visto che Christian Stellini  si è autoaccusato del fatto ed i due lavoravano a stretto contatto. La condanna è arrivata "applicando il principio della assenza di necessità di raggiungere la certezza al di là di ogni ragionevole dubbio" perchè la giustizia sportiva non ha la necessità di appurare le responsabilità, di trovare prove certe, basta che ci sia il sospetto e l'accusato non riesca (o non possa) difendersi in maniera (questa volta si) incontrovertibile. La sentenza fa evidentemente il paio con quella che retrocesse la Juve in serie B con 30 punti di penalizzazione anche quella volta senza prove certe ma "perchè tutti la ritenevano colpevole"... ...forse è meglio pensare alla Lazio...

…e finalmente sono arrivate le motivazioni del Tnas che ha ridotto la squalifica di Conte da dieci a quattro mesi…
Quindi ora è ufficiale che Antonio Conte è stato condannato perchè “non poteva non sapere” visto che Christian Stellini  si è autoaccusato del fatto ed i due lavoravano a stretto contatto.
La condanna è arrivata “applicando il principio della assenza di necessità di raggiungere la certezza al di là di ogni ragionevole dubbio” perchè la giustizia sportiva non ha la necessità di appurare le responsabilità, di trovare prove certe, basta che ci sia il sospetto e l’accusato non riesca (o non possa) difendersi in maniera (questa volta si) incontrovertibile.

La sentenza fa evidentemente il paio con quella che retrocesse la Juve in serie B con 30 punti di penalizzazione anche quella volta senza prove certe ma “perchè tutti la ritenevano colpevole”…

…forse è meglio pensare alla Lazio…

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: ,