Quantcast

Dico che è la prima partita giocata quest'anno dalla Juve da squadra importante, da squadra possibile protagonista in Champions League. Certo il Chelsea schiacciato a Torino era un indizio chiaro, ma tante volte ci siamo trovati a dominare partite (in Italia) e vincerle costringendo l'avversario ad abbassare la guardia. Ieri sera invece è stata partita vera, dura, difficile, si è rischiato, subito, controbattuto, ribaltato l'inerzia del match, preso in mano la gara e vinto! Cose che solo grandi squadre sanno fare. Ora si fa sul serio, ora si comincia a divertirsi... ed ora naturalmente (schivate le bandiere di Donetzk) torna anche Antonio Conte.

Dico che è la prima partita giocata quest’anno dalla Juve da squadra importante, da squadra possibile protagonista in Champions League.
Certo il Chelsea schiacciato a Torino era un indizio chiaro, ma tante volte ci siamo trovati a dominare partite (in Italia) e vincerle costringendo l’avversario ad abbassare la guardia.
Ieri sera invece è stata partita vera, dura, difficile, si è rischiato, subito, controbattuto, ribaltato l’inerzia del match, preso in mano la gara e vinto!
Cose che solo grandi squadre sanno fare.

Ora si fa sul serio, ora si comincia a divertirsi… ed ora naturalmente (schivate le bandiere di Donetzk) torna anche Antonio Conte.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: