Quantcast

La Juve ha un grande attaccante, ma grande davvero, come non le capitava di avere dai tempi di Del Piero e Trezeguet. Il signor Carlitos Tevez, argentino di nascita, apache di professione, ieri ha risolto una partita molto difficile con due gol pazzeschi, per potenza, intensità, precisione, voglia, carattere. Due grandi giocate, da campione vero, che portano a 18 il bottino di reti in questa prima stagione juventina. Alzi la mano chi si sarebbe aspettato un impatto sul campionato italiano così devastante. Ora i numeri dicono che mancano 8 giornate (che vuol dire 24 punti a disposizione) ed il vantaggio della Juve sulla Roma varia tra gli 11 e i 14 punti (dipende che faranno i giallorossi nel recupero col Parma. Se non è fatta, poco ci manca.

La Juve ha un grande attaccante, ma grande davvero, come non le capitava di avere dai tempi di Del Piero e Trezeguet.

Il signor Carlitos Tevez, argentino di nascita, apache di professione, ieri ha risolto una partita molto difficile con due gol pazzeschi, per potenza, intensità, precisione, voglia, carattere.
Due grandi giocate, da campione vero, che portano a 18 il bottino di reti in questa prima stagione juventina.

Alzi la mano chi si sarebbe aspettato un impatto sul campionato italiano così devastante.

Ora i numeri dicono che mancano 8 giornate (che vuol dire 24 punti a disposizione) ed il vantaggio della Juve sulla Roma varia tra gli 11 e i 14 punti (dipende che faranno i giallorossi nel recupero col Parma.
Se non è fatta, poco ci manca.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: