Quantcast

Per raccontare la stagione 2013-2014 basterebbe mettere in fila uno dietro l'altro i record messi a referto dalla squadra. Naturalmente i 102 punti in campionato, le 33 vittorie, le 12 vittorie consecutive, le 19 vittorie su 19 in casa che rendono lo Juventus Stadium una roccaforte inespugnabile. juve-102 E messa così sembra che l'annata sia stata una passeggiata semplice semplice. Ovviamente sappiamo che non è andata affatto così, che la squadra ha dovuto faticare e che anche solo mantenere la concentrazione quando a dicembre ti danno già campione d'Italia non è roba semplice. (e con queso mi son garantito la stima di Antonio Conte). Cosa rimane di questo scudetto? Chi è stato l'uomo decisivo? Ancora una volt (terza consecutiva) l'uomo in più è Antonio Conte, perchè la mia impressione è che questa rosa con un altro tecnico non avrebbe ottenuto lo stesso risultato. Poi però in campo ci vanno gli uomini e i calciatori. Gente come Andrea Pirlo, Paul Pogba, Arturo Vidal, Giorgio Chiellini, Gigi Buffon, Stephan Lichsteiner, Claudio Marchisio. E naturalmente Carlos Tevez e Fernando Llorente, le due grosse, grossissime sorprese di questa stagione, i due uomini su cui hai puntato tanto e che hai paura ti deludano. E invece... Ora tutto si azzera e si riparte per un nuovo anno pieno di dubbi. Il primo da risolvere sarà (già oggi?) la posizione di Conte. Intanto però ce ne andiamo in Brasile...

Per raccontare la stagione 2013-2014 basterebbe mettere in fila uno dietro l’altro i record messi a referto dalla squadra. Naturalmente i 102 punti in campionato, le 33 vittorie, le 12 vittorie consecutive, le 19 vittorie su 19 in casa che rendono lo Juventus Stadium una roccaforte inespugnabile.

juve-102

E messa così sembra che l’annata sia stata una passeggiata semplice semplice. Ovviamente sappiamo che non è andata affatto così, che la squadra ha dovuto faticare e che anche solo mantenere la concentrazione quando a dicembre ti danno già campione d’Italia non è roba semplice. (e con queso mi son garantito la stima di Antonio Conte).

Cosa rimane di questo scudetto? Chi è stato l’uomo decisivo?
Ancora una volt (terza consecutiva) l’uomo in più è Antonio Conte, perchè la mia impressione è che questa rosa con un altro tecnico non avrebbe ottenuto lo stesso risultato.
Poi però in campo ci vanno gli uomini e i calciatori.
Gente come Andrea Pirlo, Paul Pogba, Arturo Vidal, Giorgio Chiellini, Gigi Buffon, Stephan Lichsteiner, Claudio Marchisio. E naturalmente Carlos Tevez e Fernando Llorente, le due grosse, grossissime sorprese di questa stagione, i due uomini su cui hai puntato tanto e che hai paura ti deludano. E invece…

Ora tutto si azzera e si riparte per un nuovo anno pieno di dubbi. Il primo da risolvere sarà (già oggi?) la posizione di Conte.

Intanto però ce ne andiamo in Brasile…

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: ,