Quantcast
L’Annuario Scienza Tecnologia e Società 2016 al Circolo dei Lettori

L’Annuario Scienza Tecnologia e Società 2016 al Circolo dei Lettori

16 febbraio 2016 | ,
Maggiore fiducia del pubblico nei confronti degli scienziati: i più popolari in Italia sono Samantha Cristoforetti, Stephen Hawking e Umberto Veronesi.  
 .
Ma aumenta anche l’interesse per la ricerca sui temi ambientali. E se la TV rimane il mezzo più utilizzato, cresce anche l’importanza del web per informarsi su eventi di tipo scientifico. Questo ed altri sono i dati che emergono dal nuovo Annuario Scienza Tecnologia e Società di Observa – Science in Society che verrà presentato il 19 febbraio 2106 alle 17,30 presso il Circolo dei Lettori di Torino.
 .
Annuario Scienza Tecnologia e Società 2016
“L’Annuario – spiega Helga Nowotny, presidente dell’European Research Council dal 2009 al 2013 – è riuscito ad avvicinare i cittadini e la scienza. C’è sempre una maggiore consapevolezza a coinvolgere il pubblico nell’uso delle più moderne tecnologie”.
  .
L’edizione 2016 dell’Annuario Scienza, Tecnologia e Società si occupa in modo particolare delle tematiche legate alla comunicazione pubblica della scienza e alle attività di terza missione delle Università. Il volume propone, in forma sintetica e accessibile, una raccolta aggiornata di dati e informazioni provenienti dalle più accreditate fonti nazionali e internazionali, utili a comprendere lo stato e le trasformazioni della ricerca e dell’innovazione nella nostra società.
   .
La prima parte si apre con i risultati dell’Osservatorio Scienza e Società sulle evoluzioni del rapporto tra scienza, tecnologia e opinione pubblica in Italia.
  .
Seguono tre contributi dedicati alla riflessione sulla diffusione dei risultati della ricerca nell’ambito pubblico. Il primo è dedicato alle modalità con cui i ricercatori propongono il frutto delle loro attività in contesti diversi dai laboratori. Il secondo saggio propone una riflessione sulle attività di terza missione sviluppate dalle università e dagli enti di ricerca con particolare riferimento alle modalità di valutazione. Il terzo contributo presenta l’iniziativa Famelab, un format europeo di comunicazione per trasmettere al pubblico argomenti scientifici in modo breve ed efficace.
 .
La seconda parte, come di consueto, si struttura in tre sezioni. La prima è dedicata alle «Politiche della ricerca»: percorsi professionali di laureati, dottori di ricerca e ricercatori nelle discipline scientifiche, finanziamenti destinati alla ricerca, dati su pubblicazioni scientifiche e richieste di brevetto. La seconda sezione si occupa degli orientamenti dell’opinione pubblica nei confronti della scienza, del cibo e dei consumi alimentari e dei dati sulla diffusione della tecnologia nella vita quotidiana. La terza offre una cronologia dei principali eventi che hanno segnato i rapporti tra scienza e società nel corso del 2015, i volumi pubblicati sul tema durante l’anno, le fonti da cui sono tratti i dati citati e un glossario dei termini usati.
  .
Annuario Scienza Tecnologia e Società 2016
Dodicesima edizione.
A cura di G. Pellegrini e B. Saracino.
A Torino 800 studenti si sfidano in gara alla “Festa della Matematica”

A Torino 800 studenti si sfidano in gara alla “Festa della Matematica”

16 febbraio 2016 |

Anche quest’anno, nell’intera giornata di venerdì 4 marzo, e nella tradizionale sede del Lingotto e Otto Gallery di Torino, si terrà una delle più importanti competizioni italiane sulla matematica, organizzata dall’Associazione Subalpina “Mathesis”, sezione Bettazzi, con il contributo della Compagnia di San Paolo.
 .
Una festa, certamente, considerando i circa 800 studenti in gara che le precedenti edizioniha visto in competizione tra numeri, formule, equazioni, e tutto ciò che fa matematica.
 .
Ma soprattutto una gara, che vedrà, tra gli istituti scolastici che si piazzeranno sul podio, unasuccessiva competizione nazionale che si terrà a Cesenatico.
 .
Le iscrizioni sono già aperte.
 .
Tutte le scuole, i professori e gli studenti interessati, possono inviare la richiesta di partecipazione all’e-mail [email protected], e avere maggiori informazioni sul sito web ufficiale www.festadellamatematica.it
Anche quest’anno il programma è ricco di incontri. Oltre alla gara vera e propria, che siterrà nel pomeriggio sul grande elicoidale della ex fabbrica del Lingotto, già in mattinata sono previsti, presso le sale dell’UCI Cinema, conferenze e incontri con esperti del settore.
 .
Qui il video dell’edizione 2015
.

 .
La full-immersion nella matematica inizierà alle 9,30 del mattino, con la presentazione delle attività della giornata da parte dell’Assessore all’Istruzione della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, di Paola Sabbione e Matteo Bagnasco, della Compagnia di Sanpaolo, del professor Franco Pastrone, Presidente dell’Associazione Subalpina Mathesis, e del professor Carmine Percuoco, Dirigente scolastico dell’Istituto Copernico di Torino.
 .
Sono poi previste le conferenze del Prof. Ferdinando Arzarello (Università di Torino) con “Viaggio nella quarta dimensione e oltre”, e della Prof. Simonetta Di Sieno (Università di Milano) con “La Bellezza della Matematica”.
 .
Sarà poi aperto, in corte della ristorazione, il tradizionale “mercatino delle idee”, dove le scuole si confrontano presentando un gran moltitudine di esperimenti scientifici, prove dilaboratorio, prototipi di dispositivi progettati e realizzati dagli stessi studenti con i loro insegnanti.
 .
In queste settimane, già diversi studenti universitari di Matematica si stanno “allenando” a colpi di esercizi e problemi le squadre delle varie scuole partecipanti in modo da presentarsi al meglio alla competizione che vede più di 30 scuole partecipanti da Torino ma anche da altre regioni. Per le prime classificate ci sarà in palio un buono spesa offerto dall’8 Gallery.
Per chi con la matematica vuole solo giocare può partecipare, nel pomeriggio del 4 Marzo, alla “gara del pubblico”, una competizione aperta a tutti e senza limiti di età e di titolo distudio. Chiunque potrà iscriversi e gareggiare.
 .
Lo scorso anno sono state più di 80 le squadre partecipanti, con compagini formate da 3 a 7 persone.Che la gara dunque, abbia inizio.
 .
Sull’onda delle onde gravitazionali ai GiovedìScienza di Torino

Sull’onda delle onde gravitazionali ai GiovedìScienza di Torino

15 febbraio 2016 | , ,
Cambio di programma per GiovedìScienza. A causa di una indisposizione, la conferenza di Giovanni Filocamo “Matematica: essere curiosi e senza paura” – con la consegna del Premio Peano Junior – in programma giovedì 18 febbraio sono rinviati alla prossima stagione della rassegna. Non salta però l’appuntamento con la scienza, che resta confermato alle 17:45 al Teatro Colosseo (a Torino in via Madama Cristina 71) ma con l’incontro dal titolo “Sull’onda delle onde gravitazionali”. 
.
Veduta aerea dell’interferometro VIRGO (Cascina, PI)

Piero Bianucci dialoga con Vincenzo Barone, Università del Piemonte Orientale e INFN-Torino, e Andrea Chincarini, INFN di Genova

.
Teatro Colosseo, giovedì 18 febbraio – ore 17:45
.
.
SULL’ONDA DELLE ONDE GRAVITAZIONALI
Dalla previsione di Einstein alla nascita di una nuova astronomia
 .
Piero Bianucci, dialogando con il fisico teorico Vincenzo Barone dell’Università del Piemonte Orientale e INFN-Torino e con Andrea Chincarini(fisico sperimentale, ricercatore della collaborazione europea VIRGO-EGO, INFN di Genova), illustra il significato, la storia e i futuri sviluppi di una scoperta che – annunciata l’11 febbraio – ha confermato una fondamentale previsione della relatività di Einstein e per la prima volta ha permesso di osservare in diretta la fusione di due buchi neri.
.
La scoperta – pubblicata sulla rivista della Società dei fisici americani ‘Physical Review Letters’ – si deve alla collaborazione americana LIGO (900 scienziati, due antenne interferometriche, mezzo miliardo di dollari di investimento) con la partecipazione dell’europea VIRGO (essenzialmente italo-francese).
.
Il segnale osservato risale al 14 settembre 2015 (ore 10, 50 minuti e 45 secondi ora italiana) e corrisponde alla coalescenza (fusione) di due buchi neri che, nel vorticare attorno al loro comune baricentro, hanno raggiunto la folle velocità di 150 mila chilometri al secondo, la metà di quella della luce. Le antenne LIGO hanno registrato il passaggio dell’onda gravitazionale entro una finestra temporale di coincidenza di 10 millesimi di secondo. Il buco nero binario, si trovava a circa un miliardo e mezzo di anni luce da noi (410 megaparsec). Servirà ora una statistica più ampia e documentata, anche con il contributo di VIRGO. Dopodiché potrà avere inizio una nuova astronomia, che scruterà l’universo dalla ‘finestra’ gravitazionale.
 .
Il calendario completo degli appuntamenti e la diretta streaming su: 
Digitalizzazione ed Export: cosa c’è di nuovo per le imprese?

Digitalizzazione ed Export: cosa c’è di nuovo per le imprese?

15 febbraio 2016 | , , ,

Per le iscrizioni cliccare qui

Il Video Seminar, organizzato da Unicredit con Google Italia, fornisce alle imprese un focus per comprendere meglio il ruolo del digitale per l’export e le strategie pratiche da intraprendere per raggiungere i nuovi mercati.

In particolare, l’incontro del 16 febbraio, tenuto Andrea Menè (Sales Manager di Google Italia), dedicherà la prima parte al contesto di riferimento, già molto cambiato rispetto a poco più di un anno fa, saranno poi illustrati i tools a disposizione delle imprese per strutturare un posizionamento strategico nei mercati esteri attraverso esempi conc.reti e dimostrazione in diretta dell’utilizzo dei tools

Si tratterà di un incontro on line in cui il relatore di Google Italia, sarà collegato in diretta audio/video con le sale attivate presenti su tutto il territorio nazionale. API Torino è stata identificata come una di queste sedi.

Per le iscrizioni cliccare qui

Per maggiori informazioni, è possibile contattare il Servizio Credito e Finanza di API Torino al numero 011.4513203 oppure scrivere a [email protected]cliccare su questo link

.

2 Milioni di Euro a fondo perduto per la Ricerca Industriale

2 Milioni di Euro a fondo perduto per la Ricerca Industriale

11 febbraio 2016 | , ,
Si tratta di una importante occasione per realizzare, con finanziamento a fondo perduto fino al 40% delle spese di investimento ammesse, progetti di ricerca industriale e attività di sviluppo sperimentale. I contributi massimi ammissibili sono pari a 300mila € in MANUNET; 150mila € in INCOMERA.
Cosa sapere, come partecipareAPI Torino – martedì 16 febbraio 2016 – ore 9,30
     .
La Regione Piemonte ha messo a disposizione 2 milioni di euro per il programma Manunet (scheda di sintesi) e un ulteriore milione per il programma INCOMERA (scheda di sintesi) per progetti transnazionali di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale in ambito manifatturiero (Manunet) e per iniziative sui “nuovi materiali” (INCOMERA).
     .
Si tratta di una importante occasione per realizzare, con finanziamento a fondo perduto fino al 40% delle spese di investimento ammesse, progetti di ricerca industriale e attività di sviluppo sperimentale. I contributi massimi ammissibili sono pari a 300mila € in MANUNET; 150mila € in INCOMERA.
    .
Possono partecipare tutte le micro, piccole e medie imprese piemontesi operanti in qualsiasi settore (non solo nel settore manifatturiero). Una peculiarità dei due programmi è che detti soggetti sono ammissibili a condizione che siano raggruppati in consorzi, associazioni temporanee di imprese o altre forme contrattuali. I suddetti raggruppamenti devono essere costituiti da almeno due P.M.I. di cui almeno una con sede in Piemonte ed almeno una con sede in una delle Regioni non italiane o in uno dei Paesi stranieri aderenti ai programmi (le liste delle regioni partner sono disponibili sui siti web www.manunet.net, www.incomera.eu).
   .
Per comprendere meglio le possibilità, API Torino e Centro Servizi PMI, hanno programmato un incontro interamente dedicato ai programmi, che si svolgerà in due momenti. Nella prima parte saranno presentati i due bandi e le modalità di partecipazione; nella seconda parte dell’incontro le imprese presenti potranno illustrare ad esperti progettisti del Centro Servizi PMI eventuali idee progettuali da sviluppare nell’ambito delle due iniziative.
 .
PROGRAMMA: 
 .
dalle 9,30 alle 11,00: presentazione delle opportunità offerte dal Bando, i contenuti e le modalità per accedervi.
 .
dalle 11,00 alle 13,00: incontri “one to one”, durante i quali le imprese presenti potranno illustrare ad esperti progettisti del Centro Servizi PMI eventuali idee progettuali da sviluppare nell’ambito dei programmi Manunet e Incomera.
  .
     .
     .
Museo Egizio, una civiltà diventa racconto

Museo Egizio, una civiltà diventa racconto

9 febbraio 2016 | ,

Conservazione, ricerca ed esposizione: i compiti principali del Museo Egizio di Torino restano invariati nel tempo. Cambiano invece il suo ruolo, i significati e gli obiettivi culturali, e il museo deve domandarsi come può la sua collezione favorire la ricerca e dialogare con il visitatore contemporaneo.

Lo spiegherà il 12 febbraio per GiovedìScienza Speciale Scuole (al Teatro Colosseo alle 10,00) proprio il direttore del Museo Egizio di Torino, Christian Greco, accompagnando i ragazzi delle scuole superiori nel viaggio “Museo Egizio, una civiltà diventa racconto. Come mettere in scena il mondo dei faraoni”.
Le prenotazioni sono ancora aperte: [email protected] – tel. 011 8394913 o www.giovediscienza.it

A inizio Ottocento il Museo Egizio di Torino era uno dei principali centri dell’egittologia in Europa, promotore di progetti e attrattiva per gli studiosi; oggi, deve riguadagnare questa funzione. Il nuovo museo ha interesse a fare emergere le connessioni tra i suoi reperti, attraverso la storia della loro scoperta, la ricontestualizzazione archeologica, la riunificazione dei corredi e le indagini sui tanti personaggi documentati dalle fonti scritte. È indispensabile dunque individuare i legami storici e sviluppare la rete di collaborazione con altre istituzioni culturali e scientifiche e collezioni italiane e straniere. La priorità è ricreare i contesti archeologici e storici degli oggetti. La parola chiave “connessioni” esprime la continuità tra la storia del museo e il suo presente in un’indagine senza fine.

Christian Greco è un egittologo, insegna all’Università di Leiden, il migliore centro di egittologia dei Paesi Bassi. Ha curato progetti espositivi non solo in Olanda, ma anche in Giappone, Finlandia e Spagna e ha sviluppato importanti collaborazioni, sia come membro di gruppi di ricerca sia con altri musei, fra cui i Musei Vaticani e il Louvre. Ha preso parte alla missione epigrafica americana a Luxor e da alcuni anni co-dirige la missione archeologica olandese a Saqqara. Molteplici sono le sue pubblicazioni sia divulgative sia scientifiche in varie lingue europee. Christian Greco unisce ad un alto profilo scientifico-professionale una grande competenza gestionale, sviluppata alla Fondazione del Museo delle Antichità di Leiden dove, dal 2009, è responsabile della collezione egizia. Dal 2014 fa parte del Comitato Tecnico-Scientifico per i Beni Archeologici del MiBACT.

Il Panettone Galup è ancora più buono perché è solidale

Il Panettone Galup è ancora più buono perché è solidale

28 novembre 2015 |

 

La storica marca Galup

La storica marca Galup

Parte del ricavato della vendita dei Panettoni Galup verrà  utilizzato da Area Onlus, da La Rosa Blu ANFFAS di Savigliano, dalla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus e dall’ADMO Fed. It. ONLUS per sostenere i numerosi progetti e iniziative che questa Associazioni portano avanti.

.
Ecco qui di seguito alcuni mercatini e punti presso cui sarà possibile dare il proprio contributo:

.

.

 

.

· L’ADMO Fed. It. ONLUS sarà a Torino al Mauriziano lunedì 30 novembre

· Presso l’Istituto Oncologico Candiolo sarà possibile trovare i Panettoni di Galup per la  Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus dai primi giorni di dicembre

 

Per maggiori informazioni:
Area Onlus, Corso Regina Margherita 55, Torino – Tel. 011.837642 – [email protected]
Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus
ADMO Fed. It. ONLUS – Sede Regionale Piemonte, Viale Giovanni Agnelli 23, 10069 Villar Perosa – Tel. 0121.315666 – [email protected]
La Rosa Blu ANFFAS – Via Mussa 16, Savigliano (Cn) – Tel. 0172.726209 – [email protected]

– sito web:  www.galup.it

PER SAPERNE DI PIÙ SUL MARCHIO GALUP 
La storia del marchio “salvato” da quattro giovani imprenditori piemontesi

 


L’Alta Velocità per unire le Città d’Europa e Asia con la “Metropolitana della Pace” 28 novembre 2015

L’Alta Velocità per unire le Città d’Europa e Asia con la “Metropolitana della Pace”

. “È certamente un progetto avveniristico, che va visto con gradualismo. Ma a Torino si parte con un progetto ferroviario che collegherà l’Europa e l’Asia. Una super metropolitana mondiale, una metropolitana della pace”. E non a caso è stato battezzato “Carta di Torino”, il documento che questo fine settimana, viene sottoscritto da sindaci e vicesindaci […]

GiovedìScienza 2015 compie 30 anni 24 novembre 2015

GiovedìScienza 2015 compie 30 anni

  GiovedìScienza festeggia il traguardo dei 30 anni e oggi ha presentato la nuova edizione di incontri dedicati alla scienza e ai suoi protagonisti: dal 26 novembre al 17 marzo, Piero Angela, Mauro Salizzoni, Amalia Ercoli Finzi, Piergiorgio Odifreddi, tra gli altri, si confronteranno con il pubblico per rispondere alle grandi sfide del futuro. Alla […]

Presentazione della 30ª Edizione dei Giovedì Scienza 22 novembre 2015

Presentazione della 30ª Edizione dei Giovedì Scienza

Mezzo milione di spettatori ‘in poltrona’, a cui si aggiungono gli oltre 550mila del web, 430 incontri per un totale di 650 ore di scienza-spettacolo e 500 relatori. GiovedìScienza festeggia con questi numeri il traguardo dei 30 anni, presentando la nuova edizione di incontri dedicati alla scienza e ai suoi protagonisti: Piero Angela, Mauro Salizzoni, […]

Assemblea annuale CNA Torino 22 novembre 2015

Assemblea annuale CNA Torino

 . . Domenica 29 novembre 2015 alle ore 9 presso la Sala Gialla del Lingotto Fiere, via Nizza 294, Assemblea provinciale dei Soci  per conoscere meglio il nostro sistema associativo e le opportunità che è in grado di offrire alle imprese della Città metropolitana. A seguire , dalle ore 10.30, dibattito pubblico dove CNA Torino […]