Quantcast

Teatro e Scienza porta in scena l’Effetto Doppler

18 novembre 2014 |

La Rassegna 2014 di “Teatro e Scienza”“L’Albero della Conoscenza” dedicata alle scoperte scientifiche per l’undicesimo spettacolo torna a Torino e presenta alle ore 21 del 18 novembre 2014 presso il Teatro Astra la Compagnia “Onda Larsen” in “L’Effetto Doppler” di Lia Tomatis e regia di Riccardo de Leo in prima assoluta.
Per la ricerca dell’Immortalità Lia Tomatis si ispira alla vita di Christian Andreas Doppler e alla teoria omonima che spiega in termini scientifici i fenomeni percettivi circa la frequenza e la lunghezza d’onda emessa da una sorgente in una situazione statica o dinamica. Per similitudine: se si ritorna sui propri passi, si può conquistare la vita eterna? Si può rivivere un momento, rivivere un mom…, riviver…?
Alcuni strumenti musicali sfruttano l’effetto Doppler per produrre particolari suoni onomatopeici, in medicina è usato per la rilevazione della velocità del flusso sanguigno, usando le sue formule, i radar determinano la posizione di un oggetto e i meteorologi individuano con precisione i fenomeni atmosferici, ma soprattutto l’effetto Doppler prova la continua espansione dell’universo, quindi perché non cercare di applicarlo per ottenere l’immortalità?
Teatro Astra - Torino
Teatro Astra – Torino

 

La conferenza “Le due culture da Charles Snow a oggi” a cura di Piero Bianucci, Scrittore e Giornalista Scientifico, conclude la serata per riportare l’attenzione sull’importanza della collaborazione tra il mondo scientifico e il mondo umanistico per il miglioramento della società, della vita appunto.

foto con Piero Bianucci in occasione di un incontro al Planetario di Torino 

Da sin. Piero Bianucci, Walter Caputo, Prof. Ernst Zinner, Claudio Pasqua

In allegato:

Sito Web: www.teatroescienza.it

Teatro e Scienza è presente su Facebook e su Twitter .

Rassegna 2014“Teatro e Scienza: l’Albero della Conoscenza”
Direzione artistica Maria Rosa Menzio

UNDICESIMO SPETTACOLO
18 NOVEMBRE TORINO
TEATRO ASTRA Via Rosolino Pilo 6
ORE 21 “L’Effetto Doppler ”
di Lia Tomatis
Regia di Riccardo De Leo
con
Riccardo De Leo Luciano Faia
Gianluca Guastella Lia Tomatis
Compagnia “Onda Larsen” (Torino)
INGRESSO LIBERO

Con il sostegno di Arti Sceniche, Compagnia di San Paolo
Si ringraziamo gli sponsor: SIMUAeg IvreaCovema
Media Partner: Gravità Zero

Trent’anni di prevenzione e cura in Piemonte

14 novembre 2014 |
L’Associazione per la Prevenzione e la Cura dei Tumori in Piemonte quest’anno compie 30 anni di storia. Una storia fatta di prevenzione e di vicinanza continua ai piemontesi e con numeri importanti. .
Mercoledì 19 Novembre 2014, presso il G Ristorante Italiano – HCS Group – dell’Hotel AllegroItalia Golden Palace di Torino, alle ore 20,30, l’Associazione per la Prevenzione e Cura dei Tumori in Piemonte organizza una cena per ringraziare i Medici del Comitato Scientifico per il lungo ed impegnativo percorso di prevenzione condotto fino ad oggi e per informarli sui nuovi progetti che lo staff dell’Associazione sta mettendo in campo per renderla ancora più vicina ai cittadini, come il nuovo sito internet, che presto sarà visibile on line.
Dopo 30 anni di attività l’Associazione è presente in Piemonte con 20 presidi per la prevenzione gratuita del tumore della mammella, dell’utero, del colon retto, dell’apparato urinario e urogenitale maschile, dell’apparato respiratorio, del cavo orale, di otorinolaringoiatria e della cute, e con l’Ambulatorio Mobile attrezzato per effettuare le visite preventive del cavo orale e della gola nelle piazze dei Comuni piemontesi.
In questo periodo sono state elargite 500.000 prestazioni sanitarie gratuite, con una media di 20mila visite l’anno negli ultimi quattro anni.
Oltre la metà delle visite di prevenzione che vengono effettuate dai medici dell’Associazione riguardano la pelle.
«La prevenzione sottoforma di attenta osservazione della nostra pelle, di esposizione controllata ai raggi ultravioletti, di utilizzo di creme protettive, è l’arma più importante che abbiamo per contrastare il melanoma, il tumore della pelle più pericoloso (rappresenta il 3-5% di tutti i tumori cutanei) – spiega la Professoressa Maria Grazia Bernengo, dermatologo e membro del Comitato scientifico dell’Associazione -. La nostra Associazione aiuta a prevenire i tumori cutanei grazie a visite di controllo gratuite».
In questi 30 anni l’attività dell’Associazione è stata resa possibile grazie al continuo contributo degli associati, di enti pubblici e privati e di quanti hanno voluto e vogliono sostenere la causa contro la malattia.
Il Professor Francesco Di Carlo, Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione commenta così i 30 anni di Prevenzione. «E’ un importantissimo traguardo e questo spiega come, con tenacia ed impegno questa realtà associativa continua nel suo percorso di prevenzione rivolto a tutti i cittadini. Spero con il cuore che continueremo ad avere sempre più sostenitori, perché è attraverso la gente e le loro offerte che riusciamo a garantire ogni giorno e gratuitamente le visite di prevenzione che permettono di giungere ad una diagnosi precoce della malattia».
«Vogliamo ringraziare con il cuore tutte le persone che in questi 30 anni ci hanno sostenuto con affetto e stima – spiega Giulia Gioda, Presidente dell’Associazione -. Se siamo ancora qui è per merito di chi ha creduto in noi. Il nostro percorso andrà avanti grazie a chi, conoscendoci oggi, intenderà, con gli altri, sostenerci e credere nel nostro lavoro».
L’Associazione per la Prevenzione e la Cura dei Tumori in Piemonte è in via Cavour 31 a Torino. Telefono 011.836263.
.
Arriva la scienza sulla scena del crimine

Arriva la scienza sulla scena del crimine

11 novembre 2014 | , , , ,
Sabato 29 novembre 2014 Torino ospiterà alcuni tra i maggiori esperti di scienze applicate alla criminologia.
La conferenza, organizzata dalla Associazione ECO, si propone di portare il grande pubblico sulla scena del crimine, mostrando come l’interazione fra diverse discipline scientifiche possa portare alla soluzione di un caso.
Scienza del crimine a Torino

La locandina dell’evento

.

Lara Maistrello – entomologa ricercatrice (Università di Modena e Reggio Emilia)

“Crime Solving Insects: quando sono gli insetti a parlare”
..
Walter Caputo – formatore e science writer (Gravità Zero)
“Come si verifica un’ipotesi in un caso poliziesco? Con la Statistica!”
.
Stella Brancato -criminologa (Associazione Psychetius)
“La scena del crimine tra investigazione e psicologia: due facce della stessa medaglia?”
.
Eloheh Mason – divulgatrice culturale nuovi media (Associazione Culturale Artsoup)
“La settima arte del noir”

.

Tutti i partecipanti potranno usufruire di uno sconto del 20% sull’acquisto dei libri Instar, di un biglietto di ingresso in omaggio per il Museo di antropologia criminale Cesare Lombroso e per il Museo di anatomia umana “Luigi Rolando”.
.

Ai primi 15 iscritti sarà omaggiato un biglietto per la visione di un film della rassegna Cineteca.

.
Il prezzo del biglietto di ingresso è di 5 euro e i posti disponibili sono 100.
.
.
Appuntamento alle 21,00, presso Qubì, via Parma 75
“ARRIVA LA SCIENZA SULLA SCENA DEL CRIMINE” 
.
L’evento è organizzato dall’Associazione E.C.O. L’Associazione E.C.O. (Epistemologia Comunicazione Orientamento) si occupa di migliorare la qualità della vita di persone in difficoltà socio-economica.
.
in collaborazione con:
.
Banca Mediolanum, Instar Libri, Museo Cesare Lombroso, Associazione Nazionale Museo del Cinema, Gravità Zero.
Contatti
Associazione E.C.O. Via Biella 48 Torino
Telefono: 3288260495
E-mail: [email protected]
Orario di apertura: 9,00-13,00/ 15,00-19,00
STABILO premia gli alunni della Scuola Primaria San Paolo di Casale Monferrato

STABILO premia gli alunni della Scuola Primaria San Paolo di Casale Monferrato

22 ottobre 2014 |

Le classi 1°A e 1°B vincono il concorso “Scrivo che è un piacere”

stabilo

stabilo

Gli alunni delle classi 1°A e della 1°B (a.s. 2013/14) della Scuola Primaria San Paolo di Casale Monferrato, seguiti dall’insegnante Sara Costanzo, hanno vinto il concorso legato al progetto didattico “Scrivo che è un piacere” promosso da STABILO nelle Scuole dell’Infanzia e nelle prime tre classi della Primaria piemontesi con l’obiettivo di educare i bambini al piacere della scrittura. Tutto questo grazie alla prima penna ergonomica STABILO EASYoriginal, strumento ideato ad hoc per le loro manine, differenziato per mancini e per destrimani, che favorisce la corretta impugnatura e trasforma lo scrivere in un gesto di ben- essere.
Giovedì 23 ottobre alle ore 11,00 presso la sede della scuola in via Cavour 42, i piccoli “campioni” verranno premiati da Alberto Mazza, General Manager STABILO Italia.

Agli studenti è stato chiesto di partecipare al concorso, scegliendo se dedicare i loro elaborati a una persona oppure ispirandosi al tema “La penna del futuro”, rispettando i criteri di originalità e scelta del soggetto, abilità tecniche e aderenza al tema. Distinguendosi per la loro originalità, gli scolari di Casale Monferrato hanno sviluppato la prima proposta con un elaborato creativo, dedicato alla multiculturalità, dal titolo “Tutti i bambini del mondo, un segno di noi nel nostro mondo”.

A scegliere i vincitori, premiati con una dotazione Premium di prodotti STABILO, una giuria composta da: Magda Borsani, Marketing and Communication Manager STABILO Italia, Chiara Molaroni, Consulente progetti educational, Donatella Novelli, Art, Paola Bandirali, Consulente di comunicazione e Alessandra Micheli, Rieducatrice della scrittura.

Il progetto “Scrivo che è un piacere”, che ha riscontrato un grande successo nell’anno scolastico 2013/14 con oltre 600 elaborati svolti, mette gratuitamente a disposizione delle scuole una Guida Docenti, un opuscolo informativo per i genitori ed esercizi ludico-motori che allenano i più piccoli a compiere con naturalezza i movimenti della scrittura. L’azienda ha reso inoltre disponibile sul sito www.stabilo.it una sezione apposita, ricca di consigli pratici e schede operative da utilizzare durante le lezioni. Le penne ergonomiche STABILO EASYoriginal, una per mancini e una per destrimani, completano il kit come strumenti ideali per imparare un’impugnatura corretta e rilassata.
Nel ringraziare tutte le scuole piemontesi che hanno partecipato al concorso, mettendosi in gioco con impegno e creatività, STABILO rinnova l’invito a partecipare, anche nell’anno scolastico 2014/15, al progetto “Scrivo che è un piacere” e ricorda che sarà presente in convegni dedicati agli insegnanti, per parlare di corretta impugnatura e promuovere la scrittura manuale. Dopo Grugliasco (TO), con il coinvolgimento di oltre 130 insegnanti, il prossimo appuntamento è previsto per il 28 ottobre a Mondovì (CN).

Sabato 25 ottobre a Orbassano a tu per tu con le neuroscienze

Sabato 25 ottobre a Orbassano a tu per tu con le neuroscienze

21 ottobre 2014 |

nicoSabato 25 ottobre il NICO – Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi dell’Università di Torino – apre le porte dei suoi laboratori di Orbassano a studenti e semplici appassionati e curiosi, chiunque voglia toccare con mano l’impegno e la passione che guidano il lavoro dei ricercatori, e capire con loro l’importanza della ricerca di base per la cura delle malattie neurodegenerative.
Una giornata a tu per tu con le Neuroscienze, un argomento affascinante che tocca il quotidiano di tutti: da come funziona il cervello, a che cosa succede quando si ammala o invecchia, fino alle strategie di riparazione e cura, quelle conosciute e le altre ancora in fase di studio come le cellule staminali.

Teatro e Scienza si incontrano al Castello di Santena

20 ottobre 2014 | ,
Eccellente esecuzione quella cui abbiamo potuto assistere sabato nella Sala Visconti Venosta del Complesso Cavouriano la Città di Santena (TO).
La prima nazionale dello spettacolo “I Progenitori” di Roberto Stefano Moro in cui i performer dell’Atelier Teatro Fisico di Torino guidati da Philip Radice ci hanno portato alla riscoperta delle nostre origini. La rassegna è stata premiata con la Medaglia del Presidente della Repubblica. Produzione “Teatro e Scienza”.
Dopo una breve presentazione della rassegna Teatro e Scienza da parte del Sindaco di Santena Ugo Baldi, dell’Assessore alle Politiche giovanili, culturali, sportive e di innovazione tecnologica Paolo Romano e della direttrice artistica Maria Rosa Menzio, lo spettacolo ha preso vita.
.
.
teatro e scienza i progenitori
L’umanità emerge dal brodo primordiale.
.In scena il cammino dell’uomo, dei nostri progenitori, nel corso dell’Evoluzione, vivendo in modo creativo e originale i gesti e i suoni che l’uomo ha usato con coraggio e senso estetico nelle tappe evolutive.   Dalla vita arboricola alla stazione eretta, dalla scoperta del fuoco alla vita sociale, dalla scheggiatura alla comunicazione delle conoscenze, dalla ricerca del bello al controllo dei sentimenti nella crudeltà del vivere.

La duttilità delle mani dell’Uomo, la loro capacità di afferrare e lavorare il legno, ossa e sassi con pollici meravigliosamente opponibili.

 

.
teatro e scienza i progenitori
L’uso del pollice opponibile consente la realizzazione dei primi manufatti

 

Il coraggio di abbandonare la sicurezza delle quattro zampe e di tirarsi su in piedi per sfamare i propri figli. Il cielo sconfinato che si spalanca per la prima volta davanti agli occhi dell’Uomo.

La caccia, le prime armi e l’uccisione degli animali per procurarsi il cibo. 

Il fascino del fuoco, figlio del fulmine e poi alimentato dall’Uomo, con la nascita delle emozioni e dei sentimenti: paura, dolore, ma anche meraviglia, gioia, amore. 

La gelosia e la violenza crudele dell’uomo sull’uomo. 

La danza

La bellezza della danza: il linguaggio è quello dei gesti, ben più radicato di quello verbale; reso efficace, quindi, solo dalla mimica e dal linguaggio universale del corpo.

Al termine dello spettacolo, la conferenza “L’architettura ospita Arte e Scienza” a cura di Loredana Dionigio, Architetto Progettista del Planetario di Torino (in località Pino Torinese).

Philip Radice, registra e coreografo,  ha studiato con C.Caux (ex docente all’École Internationale de Mimodrame de Paris Marcel Marceau di Marcel Marceau), allievo di L.Pitt (San Francisco, California) e della Dell’Arte International School of Physical Theatre (Blue Lake, California). Si trasferisce a Parigi nel gennaio del 1980 per frequentare la Scuola Internazionale di Teatro Jacques Lecoq di Jacques Lecoq dove si diploma nel 1982 e nel 1984 arriva a Torino, dove si stabilisce. [wikipedia]

Atelier Teatro Fisico Philip Radice – ATF nasce a Torino nel 1995, città nella quale Philip fonda anche la PAUT – Performing Arts University Torino, con la quale ha portato per la prima volta in Italia un insegnamento e un’organizzazione formativa e creativa innovativa che si discosta da quello convenzionale proposto dalle accademia e un programma completo e personalizzabile per la formazione professionale nel campo delle arti performative:  www.teatrofisico.com
.
.
PROSSIMO APPUNTAMENTO A SANTENA (TO) 
.
Ricordiamo il prossimo appuntamento al Castello di Cavour a Santena (TO)  previsto il 15 Novembre 2014 ore 21 con la pièce teatrale “FLATLANDIA” di Riccardo Gilli (ispirato all’opera di Edwin Abbot) con Federico Agnello, Rossella Aimo, Vittorio Borro, Simone Dutto, Stephanie Magonara e Stefano Seia
Regia di Riccardo Gilli – adattamento per Teatro e Scienza.
A Santena (TO) – Castello di Cavour – Sala Visconti Venosta
INGRESSO LIBERO.

.
.

LA RASSEGNA TEATRO E SCIENZA

La Rassegna 2014 di “Teatro e Scienza” “L’Albero della Conoscenza” dedicata alle scoperte scientifiche continua fino a dicembre 2014.
LA MOSTRA D’ARTE
Sempre al Castello Cavour di Santena segnalo anche la Mostra d’arte 
“Scenografie Teatrali Scientifiche”
Dal 5 al 31 ottobre 2014
Ulteriori dettagli
Scarica il programma della Mostra

DOCUMENTAZIONE 

Sito Web: www.teatroescienza.it
Teatro e Scienza è presente su Facebook e su Twitter .

Con il sostegno di Arti Sceniche, Compagnia di San Paolo 
Si ringraziamo gli sponsor: SIMUAeg IvreaCovema
Media Partner: Gravità Zero 

Che ne dite di un aperitivo “spaziale”?

16 ottobre 2014 |

VENERDI’ 17 OTTOBRE 2014, a partire dalle ore 17.00

Festival dell’Innovazione e della Scienza “Tutto lo spazio che c’è …”
Biblioteca Archimede, Settimo Torinese (TO)

Samantha Cristoforetti portrait.jpg

Stefano Polato, chef ufficiale di Samantha Cristoforetti – Missione Futura, cucinerà per voi il CIBO degli ASTRONAUTI.
E insieme a lui scopriremo tutto ma proprio tutto sullo SPACE FOOD che viene preparato dall’azienda torinese ARGOTEC, fornitore ufficiale del cibo sulla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale.
Insieme a lui, l’astronauta PAOLO NESPOLI.
Si parlerà del cibo, di come viene preparato, delle caratteristiche che deve avere, dei processi tecnici per farlo durare 36 mesi. Si parlerà di come il cibo sia importante per gli astronauti, anche per farli sentire a casa, di come gli astronauti abbiamo scelto i loro menu (Lasagne per Parmitano e cibo salutare come la quinoa per Samatha, “bonus food” per Parmitano, “space food” per Samatha, etc), e molte altre info. Sarà presente l’astronauta Paolo NESPOLI, l’astronauta che ha il record di presenza nello spazio (fra l’altro ancora ideoneo per future missioni).
Programma:
ore 17.00 – Un caffè tra le stelle: Lavazza e Argotec presentano ISSpresso e lo SPACE FOOD
Per la prima volta in Europa sarà possibile ammirare da vicino il prototipo di ISSpresso, la macchina del caffè in grado di funzionare in assenza di gravità, che sarà a bordo della MISSIONE FUTURA di cui farà parte Samantha Cristoforetti.
Con Stefano Polato, responsabile dello Space Food Lab di Argotec e chef ufficiale Missione Futura; David Avino, Amministratore Delegato Argotec; Alberto Cabilli, Food Technology R&D Manager Lavazza; Valerio Di Tana, Responsabile Tecnico Argotec del progetto ISSpresso.
ore 18.30 – APERITIVO SPAZIALE
Preparazione e degustazione di cibo studiato per gli atronauti con la partecipazione straordinaria di PAOLO NESPOLI

14 ottobre 2014

Festival dell’Innovazione e della Scienza a Settimo Torinese

È iniziato il 13 ottobre e proseguirà fino al 19 ottobre nella biblioteca multimediale ARCHIMEDE di Settimo Torinese (Torino) la seconda edizione del Festival dell’Innovazione e della Scienza, quest’anno dedicato allo SPAZIO: TUTTO LO SPAZIO CHE C’È … Il programma prevede laboratori, esposizioni, conferenze, esperimenti, invenzioni, spettacoli, giochi, cibo e musica.Più di 50 eventi a tema […]

13 ottobre 2014

View Conference 2014: a Torino arrivano i maghi del cinema digitale

È ufficialmente partita stamattina la Conferenza Internazionale sulla Computer Graphics “View Conference” 2014 in programma a Torino dal 14 al 17 ottobre. Gravità Zero, che per il secondo anno consecutivo si riconferma media partner dell’iniziativa, ci aggiorna con la descrizione di tutte le attività dell’edizione di quest’anno. La sede di View Conference a Torino Incontra Si tratta […]

Ottobre scienza 2014 10 ottobre 2014

Ottobre scienza 2014

UN VIAGGIO NEL MONDO DELLE SCIENZE MOSTRE INTERATTIVE E LABORATORI DAL 13 AL 24 OTTOBRE 2014 Fisica, biologia, meccanica, ma anche matematica e astronomia: dal 13 al 24 ottobre 2014 si aprono le porte alla quarta edizione di «Ottobre Scienza», il grande evento che unisce esperti e appassionati, per intraprendere un affascinante viaggio alla scoperta […]

10 ottobre 2014

Il più grave pericolo per l’umanità non è l’ISIS ma la Scienza

Rido sotto i baffi (se li avessi) nell’immaginare gli occhi strabuzzati sulle facce dei nostri più affezionati lettori di fronte a questo titolo quantomeno borderline. Infatti il titolo non è nostro ma liberamente ispirato a quello del gazzettino di Venezia, uscito oggi in edicola. L’autore è Massimo Fini, un collega giornalista che, come apprendo da […]