Quantcast
Massimo Centini presenta “Sulle tracce dei Magi d’Oriente”

Massimo Centini presenta “Sulle tracce dei Magi d’Oriente”

4 dicembre 2017 | , ,

Doppio appuntamento in agenda alla Cappella della Pia Congregazione dei Banchieri e dei Mercanti di Torino di via Garibaldi nei prossimi giorni.

Sabato 9 dicembre alle 15,30,  Lorenzo Masetta aprirà il pomeriggio con la presentazione del libro “Sulle tracce dei Magi d’Oriente” di Massimo Centini, organizzato da Yume Book.
A seguire
alle ore 17 per il festival “Piano in primo piano“, l’associazione Musicaviva presenta “Le Tre Sonate per violino e pianoforte di Brahms“. Si esibiranno Lautaro Acosta (violino) e Alfredo Castellani (pianoforte). Ingresso libero, ma è gradita una offerta a partire da 5 euro.

Massimo Centini: sulle tracce dei Magi di Oriente

Forse non tutti sanno che nella Cappella della Pia Congregazione dei Banchieri e dei Mercanti di Torino, si trovano nove grandi quadri legati ai Re Magi.

Una presenza non nota a tutti che è l’incipit della nostra storia. A narracela Massimo Centini, che ai Re Magi ha dedicato anni di ricerche e studi, e che ci offre l’opportunità per effettuare un viaggio affascinante e per conoscere il vero volto dei Re Magi, ma non solo, poiché si sofferma anche su temi paralleli come il loro numero e la loro provenienza, il simbolismo dei doni, le relazioni tra la “stella cometa” e gli eventi astronomici coevi, l’effettiva morfologia della grotta/stalla, le figure parallele, dai pastori alle levatrici e tanto altro ancora, per meglio contestualizzare e conoscere la venuta del Salvatore.

(Tratto dalla prefazione di Lorenzo Masetta, Prefetto della Cappella della Pia Congregazione dei Banchieri, Negozianti e Mercanti)

MASSIMO CENTINI (1955), laureato in Antropologia Culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino. Ha lavorato con Università e Musei italiani e stranieri.
Tra le attività più recenti: a contratto nella sezione “Ar

te etnografica” del Museo di Scienze Naturali di Bergamo; ha insegnato Antropologia Culturale all’Istituto di Design di Bolzano. Docente di Antropologia culturale presso la Fondazione Università Popolare di Torino, insegna “Storia della criminologia” ai corsi organizzati da MUA – Movimento Universitario Altoatesino – di Bolzano.

Michelle Candotti. Recitals on The Piano alla Cappella dei Mercanti di Torino

Michelle Candotti. Recitals on The Piano alla Cappella dei Mercanti di Torino

2 dicembre 2017 | ,

Si chiamaPiano in Primo Piano Festivaled è una rassegna ormai nota ai torinesi dedicata principalmente al pianoforte. Il concerto di sabato con  Michelle Candotti (qui il programma di sala)  fa parte di una serie di dodici concerti tenuti sia da artisti di chiara fama sia da giovani musicisti emergenti che arrivano da diverse città italiane ed europee. Le proposte garantiscono una ricca varietà di repertorio così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico.piano-in-primo-piano-torino

Come negli anni precedenti, i pianisti che vorranno maggiormente addentrarsi nello spirito romantico, lo potranno fare, infatti lo strumento messo a disposizione è il pianoforte a coda 232 Steingraeber & Soehne sordino Margulis.

Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, nei pianoforti a coda da più di un secolo, è riproposto dalla ditta Steingraeber & Soehne. Ad oggi ne esistono solo tre esemplari in Europa e quello utilizzato per Piano in Primo Piano Festival è
l’unico in Italia. Si ringrazia pertanto la ditta Pianoforti Bergamini che ogni anno mette a disposizione questo eccezionale strumento.

Gli incontri si svolgono  a Torino presso la prestigiosa più comunemente chiamata “Cappella dei Mercanti”, situata in Via Garibaldi, 25, centro storico della città denominato “Quadrilatero Romano”, primo insediamento urbanistico di Torino. La Cappella dei Mercanti, sede principale dei nostri concerti, è una “Mirabile Galleria di Opere d’Arte”, tale da essere dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 “Monumento d’alto livello artistico”.

L’ingresso è libero.
Per aiutare l’associazione a sostenere la stagione è gradita una offerta a partire da € 5,00
Info: +39 339 2739888

 

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

9 dicembre. Lautaro Acosta, violino; Alfredo Castellani, pf: le tre Sonate per violino e pianoforte di Brahms

16 dicembre. Arturo Stalteri: Stalteri, Gaetano, Rolling Stones, Wim Mertens, Radiohead, Curved Air.

 

La Festa delle Emozioni al Cottolengo di Torino

La Festa delle Emozioni al Cottolengo di Torino

30 novembre 2017 | ,

Nella vita tutti cerchiamo emozioni come l’Allegria, amata dal Santo Cottolengo che voleva “vedere la gente allegra” e la Speranza di un cambiamento di vita.

La festa delle Emozioni a Torino (Cottolengo)La Festa delle Emozioni offre, a tutti coloro che vorranno partecipare, tre giornate all’insegna di workshop, incontri e presentazioni ispirati a ciò che ci rendere più “vivi”: LE EMOZIONI.

Solidarietà, musica, arte, teatro, letteratura, cultura, politica, innovazione, alimentazione, natura … e molto altro ancora.

Grandi artisti e nomi illustri del panorama nazionale ed internazionale, in esclusiva sul palco della Piccola Casa in via Cottolengo 12 a Torino: Bruno Gambarotta (giornalista-scrittore), Felicia e Piero Chiambretti (showman), Sindaca Chiara Appendino, Presidente Regione Piemonte Sergio Chiamparino, Chef Baronetto, Maurizio Cheli (astronauta), Paola Rivetta (anchorwoman Tg5), Ugo Nespolo (artista) Bianca Atzei (cantante) … e uno speciale incontro con il Padre Generale della Piccola Casa Don Carmine Arice.

Ci aspettano anche spettacoli con artisti di strada, Mercatini di Natale con i manufatti artigianali realizzati nei laboratori occupazionali dai nostri ospiti: le “perle preziose” della Piccola Casa e gustosi punti ristoro a Km0. L’ingresso sarà ad Offerta.

I momenti clou:
Venerdì 1/12

– ore 15:30 Maria Latella Sky Tg24 (presentazione libro)
– ore 16:00 Bruno Gambarotta (presentazione libro)
Sabato 2/12

– ore 15:00 Chiara Appendino e Sergio Chaimparino (match sulle emozioni da “Primi Cittadini”)
– ore 18:00 Paola Rivetta (anchorwoman Tg5 Mediaset – Emozione oltre la Diretta)
– ore 21:00 Bianca Atzei da RTL102.5 ( artista musicale – concerto)
Domenica 3/12
– ore 11:00 Don Carmine Arice neo Padre Generale Piccola Casa Cottolengo (presentazione libro)
– ore 17:30 Maurizio Cheli (astronauta – Emozioni stellari)
– ore 19:00 Piero e Felicita Chiambretti

Le  scuole primarie sono invitate venerdì 1 dicembre (su prenotazione) a partecipare ai percorsi didattici sull’emozione di EssereUmani. Sabato 2 e domenica 3 laboratori aperti per tutti i bambini.

La Kermesse nasce come prezioso momento di incontro, condivisione ed importante sinergia solidale in aiuto al progetto socio-assistenziale “Family Cottolengo” dedicato agli ospiti storici e in difficoltà economica, per donare loro l’assistenza e la cura di cui hanno bisogno ogni giorno unito al senso di appartenenza proprio di una grande “famiglia”.

 

Anna Calabretta: Piano Recital alla Cappella dei Mercanti di Torino

Anna Calabretta: Piano Recital alla Cappella dei Mercanti di Torino

22 novembre 2017 | ,

Si chiamaPiano in Primo Piano Festivaled è una rassegna ormai nota ai torinesi dedicata principalmente al pianoforte. Il concerto di sabato con Anna Calabretta – Piano Recital fa parte di una serie di dodici concerti tenuti sia da artisti di chiara fama sia da giovani musicisti emergenti che arrivano da diverse città italiane ed europconcerto Cappella dei Mercanti ee. Le proposte garantiscono una ricca varietà di repertorio così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico.

Come negli anni precedenti, i pianisti che vorranno maggiormente addentrarsi nello spirito romantico, lo potranno fare, infatti lo strumento messo a disposizione è il pianoforte a coda 232 Steingraeber & Soehne sordino Margulis.

Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, nei pianoforti a coda da più di un secolo, è riproposto dalla ditta Steingraeber & Soehne. Ad oggi ne esistono solo tre esemplari in Europa e quello utilizzato per Piano in Primo Piano Festival è l’unico in Italia. Si ringrazia pertanto la ditta Pianoforti Bergamini che ogni anno mette a disposizione questo eccezionale strumento.

Gli incontri si svolgono  a Torino presso la prestigiosa più comunemente chiamata “Cappella dei Mercanti”, situata in Via Garibaldi, 25, centro storico della città denominato “Quadrilatero Romano”, primo insediamento urbanistico di Torino. La Cappella dei Mercanti, sede principale dei nostri concerti, è una “Mirabile Galleria di Opere d’Arte”, tale da essere dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 “Monumento d’alto livello artistico”.

L’ingresso è libero.
Per aiutare l’associazione a sostenere la stagione è gradita una offerta a partire da € 5,00
Info: +39 339 2739888

 

IL CALENDARIO COMPLETO 

30 settembre. Federico Iunco: Bach, Liszt, Brahms, Prokofiev. 

7 ottobre. Simonetta Tancredi: Spindler. 

14 ottobre. Francesco Bergamasco: Bartòk , Stravinsky. 

21 ottobre. DSC Trio (jazz col pianoforte): Coltrane, Monk, Davis, Mancini. 

28 ottobre. Giulio Pagano: Chopin, Liszt, Skrjabin, Ravel. 

4 novembre. Pf a 4 mani, Roberto Galfione e Roberto Arosio: Respighi, Debussy, Gershwin. 

11 novembre. Massimiliano Génot, pf; Antonio Capolupo, clarinetto; Giulio Sanna, cello: Beethoven, Brahms. 

18 novembre. Davide Cava: Schubert, Beethoven, Ponzetta. 

25 novembre. Anna Maria Grazia Calabretta: Beethoven, Debussy, Skrjabin, Chopin.  

2 dicembre. Michelle Candotti: Liszt / Verdi, Chopin, Liszt. 

9 dicembre. Lautaro Acosta, violino; Alfredo Castellani, pf: le tre Sonate per violino e pianoforte di Brahms 

16 dicembre. Arturo Stalteri: Stalteri, Gaetano, Rolling Stones, Wim Mertens, Radiohead, Curved Air.  

La Tenzone Del Panettone Sesta Edizione

La Tenzone Del Panettone Sesta Edizione

21 novembre 2017 | ,

Tenzone del Panettone 2017. Vince per la tradizione il panettone tradizionale di Fabrizio Galla, Trionfa per l’innovativo Borioli

La sesta edizione della Tenzone si è conclusa domenica 19 Novembre nella suggestiva capitale della Food Valley Parma. Una sfida che schiera in campo 90 giurati per decidere quali dei oltre cento panettoni artigianali dei 68 partecipanti in gara sia il migliore d’Italia. Oltre ai classici si sono premiati gli innovativi, la migliore Pastry Queen e i più brillanti pasticceri Big.

La sfida della Tenzone dei panettoni

La Tenzone del Panettone è una kermesse ideata da Massimo Gelati e Vittorio Brandonisio nel 2011, oggi siamo giunti alla sesta edizione organizzata per celebrare i migliori grandi lievitati d’Italia, la gara ha delle regole ben precise che come da rituale include premi di categoria. Una giuria di esperti formata da due categorie, (giuria tecnica di giornalisti, critici e addetti ai lavori, e giuria di qualità, formata da gourmet e soggetti diversi). Insieme ci siamo misurati all’assaggio di tutti i panettoni in gara stabilendo tra gli altri anche il Junior Pastry Award, la migliore prova dei Big, gli altri singolari riconoscimenti come il premio rosa per la Pastry Queen, e la medaglia al miglior packaging.

Sabato 18 novembre la giuria si è riunita per scremare la selezione dei tanti lievitati in gara per poi proclamarne solo venticinque pasticceri per la finalissima di domenica 19.

I criteri di valutazione sono gusto, forma, colore, qualità, ingredienti, profumo, sofficità, taglio, alveolatura, distribuzione uniforme della frutta e cottura.

Tra gli sfidanti presenti tanti nomi celebri della pasticceria nazionale, da Valter Tagliazucchi, Andrea Urbani a Mario Fiasconaro, a Denis Dianin.

Tra le partecipanti in gara per il titolo di pastry queen troviamo Paola Ziliani, Pina Toscani e Laura Coletti.

Tra i giovani under 30 figurano Alessandro Gaido, Angelo Tramontano, Raffaele Vignola.

Per ogni delizia c’è una fantasia che ci conduce al desiderio di mangiarla, quella della meraviglia è solo più eccellente, ovvero un gusto indimenticabile che ci provoca emozioni.

Provate a pensare ai vostri dolci ricordi, il gusto della festa, l’olfatto silenzioso ma esigente, la ricchezza di un gusto squisito, la memoria dei Natali di un tempo e il fascino del suo dolce diletto, il “Panettone artigianale”.

La cucina Italiana è fatta di tradizioni antiche e ricordi familiari, noi quell’impronta e questa eredità la conserviamo nel bagaglio delle conoscenze preziose, ogni palato è un mondo, ma il sapore delle cose buone ha solo un codice; la prelibatezza, e quella tutti la riconosciamo.

Nel team di Infermentum si posizionano seguente Francesco Borioli,Luca dal Corso, Danielle Massella, Elisa Dalle Pezze.

I vincitori suddivisi per categoria:

I migliori 5 panettoni tradizionali

Galla Fabrizio
Tagliazucchi Valter
Urbani Andrea

Antoniazzi Davide
Gatti Stefano

I migliori 5 panettoni innovativi

Borioli Francesco Infermetum
Poli Diego
Ciacci Gabriele
Carosi Corrado
Lorenzetti Daniele

La top 10 assoluta

1 Borioli Francesco Infermetum
2 Galla Fabrizio
3 Tagliazucchi Valter
4 Poli Diego
5 Urbani Andrea
6 Antoniazzi Davide
7 Gatti Stefano
8 Gabbiano Salvatore
9 Scaglia Mauro
10 Ranieri Antonio

BIG
Borioli Francesco Infermetum
Ranieri Antonio
Ciacci Gabriele
Lorenzetti Daniele
Slama Alessandro

Junior pastry award

Angelo Mattia

Pastry Queen

Pina Toscani

Paola Ziliani

Under 16

Mauro Scaglia

Antonio Ranieri

Fabrizio Galla

 

Guida Michelin Italia 2018

Guida Michelin Italia 2018

16 novembre 2017 | ,

Quello che ci emoziona e ci diverte sfogliando la Guida! La Rossa delle meraviglie! Michelin 2018. It’s Queen of magic.



Anche quest’anno per la seconda volta è stato il Teatro Regio di Parma, ad ospitare l’edizione italiana della guida Michelin 2018, una nuova edizione che presenta diverse novità.

16 novembre siamo presenti all’edizione italiana 2018 della guida più prestigiosa al mondo, in un susseguirsi di nuovi ristoranti stellati, di raddoppi e la vetta di un nuovo tre stelle

Si apre il sipario a presentarla c’è  Marco D’O, capo della comunicazione Michelin, arriva in seconda battuta Michael Ellis, direttore internazionale delle Guide Michelin.

In Italia ci sono attualmente presenti 306 ristoranti con 1 stella e 41  ristoranti con 2 stelle, e 9  con 3

Tre nuovi ristoranti si uniscono alla volta della prima stella a Milano della rossa. Iniziamo con le nuove stelle così ripartite:

Contraste di Matias Perdomo, Essenza di Eugenio Boer, Trussardi alla scala Roberto Conti. Nella provincia di Bergamo spicca , Umberto De Martino Florian Maison, Berton prende la seconda stella  al Lago con Lenzi, Villa Giulia – Maurizio Bufi, Gargnano (Brescia).


Michelin 2018 tutte le nuove stelle

La Lombardia si riconferma in pole position  per i numeri di stellati: 63 ristoranti (2 tre stelle, 6 due stelle 55 stelle) e 7novità

Novità anche tra i due stelle, con ben 3 new entry. Atteso e ampiamente previsto il doppio riconoscimento a:

Andrea Aprea, ristorante Vun  Milano, Due stelle che premiano  la sua cucina innovativa, che  rispecchia la tradizione ma cammina nel futuro.

Matteo Metullio, ristorante La Siriola, San Cassiano,  Due stelle che premiano la qualità della cucina e la capacita di Matteo di mettersi sempre in discussione con se stesso 

Alberto Faccani, ristorante Magnolia Cesenatico, Due stelle che premiano il suo impegno quotidiano, una elaborazione continua  di creatività e disciplina, pronto a valorizzare sempre le materie prime del territorio marciando oltre i confini.

Il nono tre stelle Michelin è Norbert Niederkofler  di San Cassiano festeggia la terza stella.


Michelin 2018 alcune nuove stelle


Qui di seguito la lista con i premi principali

3 Stelle Michelin

Cucina superlativa, vale un viaggio speciale

NUOVO RISTORANTE TRE STELLE St. Hubertus – Norbert Niederkofler – San Cassiano (Bolzano)

  • Ristorante Reale, Niko Romito
  • La Pergola, Heinz Beck
  • Osteria Francescana, Massimo Bottura
  • Piazza Duomo, Enrico Crippa
  • Enoteca Pinchiorri, Annie Feolde

2 Stelle Michelin

Ottima cucina, merita una sosta!

Magnolia – Alberto Faccani, Cesanatico (Forlì Cesena)
La Siriola – Matteo Metullio, San Cassiano (Bolzano)
Vun – Andrea Aprea, Milano

1 Stella Michelin

Cucina di alto livello, merita una deviazione !

Contraste – Matias Perdomo, Milano
Trussardi alla Scala – Roberto Conti, Milano
La Terrazza – Fabio Ciervo, Roma
Il Refettorio – Bob Christoph, Conca dei Marini (Salerno)
La Serra – Luigi Tramontano, Positano (Salerno)
La Locanda del Borgo – Luciano Villani, Telese Terme (Avellino)
All’Oro – Riccardo Di Giacinto, Roma
Cum Quibus – Alberto Sparacino, San Gimignano (Siena)
Tordomatto – Adriano Baldassarre, Roma
Villa Giulia – Maurizio Bufi, Gargnano (Brescia)
Culinaria Im Farmerkreuz – Manfred Kofler, Tirolo (Bolzano)
Floria Maison – Umberto De Martino, San Paolo D’Argon (Bergamo)
Undicesimo Vineria – Francesco Brutto, Treviso
Larossa – Andrea Larossa, Alba (Cuneo)
Osteria dell’Arborina – Andrea Ribaldone, La Morra (Cuneo)
Il Poggio Rosso – Fabrizio Borraccino, Castelnuovo Berardenga (Siena)
Perillà – Marcello Corrado, Castiglione d’Orcia (Siena)
D.One Restaurant – Davide Pezzuto – Roseto degli Abruzzi (Teramo)
Essenza – Eugenio Boer, Milano
Glam Enrico Bartolini – Donato Ascani ed Enrico Bartolini, Venezia
Berton al Lago – Raffaele Lenzi e Andrea Berton, Torno (Como)
Stube Gourmet – Alessio Longhini, Asiago (Vicenza)

DA DUE STELLE AD UNA

Carlo Cracco e Claudio Sadler perdono 1 stella Michelin

CONFERMANO LA STELLA CON CAMBIO CHEF
I due buoi – Alessandria
La Veranda – Bardolino (Verona)
Casual – Bergamo
Agrodolce – Imperia
Vistamare – Latina
Castel Fragsburg – Merano (Bolzano)
Casa del Nonno 13 – Mercato San Severino (Salerno)
Vespasia – Norcia (Perugia)
Terrazza Bouquet – Sorrento (Napoli)
Vintage 1997 – Torino
Venissa – Venezia
Maxi – Vico Equense (Napoli)

PERDONO LA STELLA MICHELIN
Umami, Bormio (chiusura aprile 2017)
Locanda Severino, Caggiano
Petit Royal, Courmayeur
Don Giovanni, Ferrara (chiusura fine 2017)
Pascia, Invorio
Café Quinson, Morgex (chiusura per rinnovo locali)
All’Acquacotta, Saturnia
Lunasia, Viareggio (chiusura per rinnovo locali)
Lapprodo, Vibo Valentia

La guida Michelin ci porta sempre sulle orme di luoghi incantevoli perfettamente in equilibrio ad ogni nostro bisogno a tavola.  Voi che ne dite?

La guida Michelin 2018


 

ADI APICOLTURA; Il Miele Italiano

ADI APICOLTURA; Il Miele Italiano

14 novembre 2017 | ,

Il miele da millenni è un alimento che testimonia molteplici ruoli, un primato che gli conferisce il titolo di alimento divino, almeno così in passato era ritenuto. Le prime tracce del suo utilizzo da parte (altro…)


Concerto per clarinetto, violoncello e pianoforte alla Cappella dei Mercanti di Torino 11 novembre 2017

Concerto per clarinetto, violoncello e pianoforte alla Cappella dei Mercanti di Torino

Domenica 12 novembre 2017 ore 17.00 Trio da Camera per, clarinetto,violoncello e pianoforte Antonio CAPOLUPO, clarinetto, Giulio SANNA, violoncello Massimiliano GENOT, pianoforte Musiche di:L. van Beethoven, J. Brahms Info: Musicaviva 339 2739888 Ingresso libero A sostegno dell’iniziativa è gradita una offerta a partire da € 5,00 Piano in Primo Piano Festival è una rassegna dedicata principalmente al […]

Garage Customs Italia 7 novembre 2017

Garage Customs Italia

Oggi 7 Novembre si inaugura Garage Custums Italia New Projet Car, New food Gourmet, The New Winner’s Cople
Lapo Elkann e Carlo Cracco. A cura di Isabella Scuderi

Guida Vitae 2018 21 ottobre 2017

Guida Vitae 2018

Come ogni anno l’appuntamento si rinnova, 21 ottobre siamo allo spazio The Mall a Milano, per la presentazione della Guida Vitae 2018  curata  dell’Associazione Italiana Sommelier.

La Guida dei Ristoranti de l’Espresso 2018 19 ottobre 2017

La Guida dei Ristoranti de l’Espresso 2018

Si è presentata oggi 19 Ottobre l’edizione 2018 , nella cornice di una Firenze sempre attraente negli spazi della Stazione Leopolda. Una guida che ha sempre raccontato fin dalla sua prima uscita nel 1978 le realtà più prestigiose del Bel Paese, con un occhio sempre attento all’innovazione, e ai talentuosi giovani nascenti.   Cappelli d’Oro, […]