Quantcast
CIOFS modello per la formazione nelle ICT

CIOFS modello per la formazione nelle ICT

21 febbraio 2018 | , ,

Un sito web sui i pericoli sociali per i più giovani e su come affrontarli, realizzato dagli allievi del CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE “ISTITUTO SANTA TERESA” in VIA PALAZZO DI CITTÀ 5 a CHIERI (TO) si è aggiudicato questo mese il primo premio nazionale AICA CONFAP 2017

Rischi e Pericoli dal Reale al Virtuale(www.rischiepericolidalrealealvirtuale.blogspot.it)  è il blog realizzato durante il Corso Operatore ai servizi di Vendita 2ª – Anno scolastico 2016-2017 nel quale gli studenti spiegano le “minacce” alle quali è possibile imbattersi sia nel mondo reale (tabacco, bulimia, anoressia) che nel mondo virtuale della rete (cyberstalking, cyberbullismo, bufale in rete). Un sito che vuole spiegare ai più giovani  non a diffidare dei nuovi media telematici, ma anzi ad a utilizzarli  come strumento di pratica per contrastare fenomeni di illegalità in un mondo in evoluzione rapida e continua nel quale dobbiamo abituarci a convivere.

Finalità del concorso è stato favorire lo sviluppo di competenze degli studenti per l’approccio alle ICT e la promozione di percorsi formativi innovativi che tramite l’uso delle nuove tecnologie favoriscano lo sviluppo delle capacità critiche e creative dei ragazzi.

Ma anche favorire competenze nell’utilizzo di strumenti indispensabili per i futuri cittadini  lavoratori di un mondo sempre più complesso e interconnesso, in modo che siano da soli in grado di aumentare la propria consapevolezza e maturità digitale.

La direttrice Suor Monica Roncari

La direttrice Suor Monica Roncari

“Un progetto che rispecchia quella che è la nostra missione salesiana -spiega Suor Monica Roncari  direttrice dell’Istituto – I giovani che si impegnano ad aiutare altri giovani e nel contempo si preparano ad affrontare il mondo del domani oltre ad affinare pratiche promettenti in ambito lavorativo, educativo e formativo.

Dopo il Premio europeo vinto il mese scorso come centro di eccellenza nella formazione nella Peer Education, questo riconoscimento nazionale consolida il nostro obiettivo.

Oggi l’istituto chierese  offre infatti numerosi corsi professionalizzanti con l’obiettivo di dare ai ragazzi le conoscenze per entrare più facilmente nel mondo del lavoro: per questo sono fondamentali gli stage in azienda e le “esperienze sul campo”

Il lavoro è stato svolto su temi oggetto di studio negli anni scolastici precedenti attraverso la produzione di videoclip, percorsi multimediali, prodotti offline o online, fruibili dai principiali browser internet. L’idea di fondo realizzata insieme agli studenti del CIOFS FP– Piemonte di Chieri è stato quella di raccogliere le più corrette informazioni su fenomeni tipici della adolescenza: bullismo, alcolismo, tabagismo, ecc. ma anche la capacità di distinguere notizie vere dalle cosiddette “bufale” (o fake news), sempre più diffuse sui social anche su argomenti delicati, come la salute e i comportamenti devianti.

I video e il miniblog sono stati realizzati, durante il corso di webmarketing e comunicazione con l’aiuto della professoressa Annalisa Panero e la professoressa Anna Varetto. Queste ultime hanno illustrato  alcune procedure per difendersi dai pericoli “reali e virtuali” che la vita di un giovane incontra negli anni della sua adolescenza. “Supervisor” dell’intero progetto la Direttrice del Centro di Formazione Suor Monica Roncari.

Prof.ssa Annalisa Panero

Prof.ssa Annalisa Panero

“Bullismo, e ora Cyberbullismo, è un fenomeno sempre in crescita – spiega la professoressa Annalisa Panero – soprattutto nelle scuole. Abbiamo cercato con i ragazzi di individuare le ragioni del comportamento del bullo e qual è il ruolo del genitore per prevenire tale fenomeno.

Lo stesso abbiamo fatto per lo Stalking e il Cyber-Stalking. Sono fenomeni sempre esistiti ma che stanno avendo una crescente evoluzione anche grazie alla diffusione e pervasività delle telecomunicazioni digitali”. 

 

 

Prof.ssa Anna Varetto

Prof.ssa Anna Varetto

Disordini alimentari – racconta la professoressa Anna Varetto – come l’anoressia e la bulimia nervosa, ma anche disordini alimentari o abusi di sostanze come l’alcool o il fumo, sono le manifestazioni più note e frequenti, e sono diventati nell’ultimo ventennio una vera e propria emergenza di salute mentale per gli effetti devastanti che hanno sulla salute e sulla vita di adolescenti e giovani adulti.

Il progetto “Rischi e Pericoli dal Reale al Virtuale” ha dato modo ai ragazzi di confrontarsi e di lavorare insieme su problemi di attualità e di raggiungere competenze utili per affrontarli” .

Ricordiamo infine che il Centro di Formazione Professionale del Santa Teresa è stato premiato poco più di un mese fa con un altro premio prestigioso: l’Equity Partecipation Decision Making Award, un concorso europeo che aveva l’obiettivo di scoprire e valutare pratiche promettenti di promozione della partecipazione in ambito lavorativo, educativo e formativo. Premiazione che è avvenuta a Roma il mese scorso. La “peer education” del Ciofs di Chieri è attiva dal 2008 ed è stata selezionata con uno dei quattro progetti che possono essere presi come modello ripetibile in qualsiasi contesto formativo nel Vecchio Continente. Grazie alla collaborazione del Comune, delle scuole superiori del Chierese e di alcune associazioni presenti nelle parrocchie, da nove anni il Ciofs si occupa della formazione dei “peer educator”: ragazze e ragazzi di terza e quarta superiore che, volontariamente, imparano come relazionarsi con gli studenti del biennio o con quelli di terza media, per aiutarli nello studio e nell’integrazione a scuola.

Un Istituto, quello del Ciofs del Santa Teresa di Chieri, che aiuta i giovani a prepararsi e a confrontarsi su qualsiasi tipo di problema: dalle difficoltà con lo studio ad eventuali situazioni di bullismo o alle minacce che purtroppo il mondo moderno sottopone i nostri ragazzi, formando persone in cui i valori evangelici si concretizzano mediante l’impegno per migliorare la terra e la società.

Claudio Pasqua

Il docente Claudio Pasqua, coord. tecnico del progetto

Una bellissima esperienza, con insegnanti che si dedicano alla Formazione Professionale presso il CIOFS del Santa Teresa di Chieri, luogo di eccellenza per la formazione professionale e per avere una chance nel mondo del lavoro. Un Istituto che si ispira al modello salesiano che ha come motto ‘Buoni Cristiani e Onesti Cittadini’ e che, grazie a concorsi come quello di Confap-Aica, stimolano la creatività e un pizzico di sana competizione per acquisire sicurezza in se stessi.

Classi con persone meravigliose, che con impegno, passione e speranza per il futuro, hanno affrontato questi mesi intensi di studio e con ottimi risultati. Questi risultati offrono molta fiducia per il loro futuro lavorativo. Un ringraziamento particolare va a Suor Monica Roncari che ha lanciato per prima l’idea di iscriversi a questo concorso e senza la quale non sarebbe stato possibile  raggiungere questo risultato.

Il progetto: Rischi e Pericoli dal Reale al Virtuale

 

La truffa marchiata “Enel Energia” che arriva da Torino

La truffa marchiata “Enel Energia” che arriva da Torino

9 febbraio 2018 |
Fate attenzione se dicono di chiamare da ENEL, ENEL ENERGIA, GAS o compagnie telefoniche, spacciandosi per operatori di queste stesse compagnie, proponendo un cambio del contratto. In nessun caso – spiega la stessa ENEL –  è obbligatorio cambiare contratto.
 .
Ci scrive un lettore in data 8 febbraio 2018 
 .
Mi ha chiamato un signore sul cellulare dal numero 011 0243754.  che mi ha tenuto un quarto d’ora descrivendomi che era necessario fare il passaggio da Enel a Enel Energia, perché l’azienda era entrata nel mercato libero. Aveva il mio nominativo e sapeva che avevo stipulato un contratto con ENEL
Alla mia domanda su cosa potesse succedere se non facevo nulla e mantenevo il vecchio contratto potevo arrivare a pagare circa il doppio di quanto pago ora mentre se facevo il passaggio di contratto avrei pagato il 20% in meno.
Mi ha prospettato di mandarmi un “corriere” con il nuovo contratto ma voleva il mio numero di carta di identità. Al mio rifiuto ha detto che non poteva inviarmi il corriere.
Alla mia precisazione che volevo PRIMA vedere il contratto e solo DOPO alcuni giorni dopo averlo letto avrei deciso, ha risposto che loro NON procedono in questo modo.
In pratica io avrei dovuto firmare il giorno stesso in cui il loro incaricato sarebbe passato.
Ovviamente ho rifiutato di dare qualsiasi dato.
Finita la telefonata ho cercato su Google il suo numero 0110243754 e ho trovato sul sito di una associazione dei consumatori  altre persone che avevano ricevuto il giorno stesso la stessa telefonata
Poi ho cercato sul sito ENEL  “Attenzione alle truffe: i consigli di Enele ho visto confermati i miei dubbi

 .

SUL SITO ENEL SI LEGGE TRA LE ALTRE COSE CHE 
  .
Può capitare che il tentativo di truffa venga effettuato al telefono. Se la voce dall’altra parte della cornetta dice di chiamare per conto di una delle società di Enel, per non correre rischi è bene richiedere all’interlocutore il nome e il codice identificativo o matricola. Gli operatori di teleselling (vendita telefonica) di Enel Energia chiamano dal numero 02-94320, mentre gli operatori di Customer Care (servizio clienti) di Enel Energia chiamano dai numeri 06-87962, 02-91710 e 081-18762. È importante tenere a mente che in nessun caso è obbligatorio cambiare contratto: il cliente è sempre libero di decidere se aderire o meno alle offerte che gli vengono proposte.
  .

ATTENZIONE

È possibile che i vostri dati siano stati venduti ad operatori di terze parti. In caso di dubbi fate una segnalazione al Garante della privacy:  www.garanteprivacy.it

L’Associazione Outsider del Cottolengo a Paratissima13 e The Others

L’Associazione Outsider del Cottolengo a Paratissima13 e The Others

30 ottobre 2017 |

Outsider si ripresenta nelle due importanti fiere d’arte e cultura emergente e contemporanea di Torino con un progetto artistico, due progetti espositivi e un’esperienza sensoriale. Cultura e creatività continuano a testimoniare l’inclusione, l’integrazione e la realtà outsider offrendo nuovi punti di vista per approcciarsi all’arte con spontaneità e da nuove prospettive. Il clailiberi di guardarem che accompagna Outsider negli eventi torinesi dell’arte contemporanea è lo stesso delle edizioni precedenti – “LIBERI DI GUARDARE”– per confermare ancora una volta che siamo tutti liberi di guardare e vivere l’arte al di là di stereotipi e barriere culturali.

L’Associazione Outsider onlus sarà presente a
PARATISSIMA 13 dal 1 al 5 novembre 2017 | Ex Caserma La Marmora – Via Asti 22
THE OTHERS 2017 dal 2 al 5 novembre 2017 | Ex Ospedale Regina Maria Adelaide – Lungo Dora Firenze 87

L’Associazione Outsider onlus si ripresenta a PARATISSIMA per il terzo anno consecutivo con il progetto artistico NESSUN UOMO È UN’ISOLA, un invito a farsi fotografare attraverso una cornice, con lo sfondo di immagini che ritraggono i volti degli outsiders – artisti, creativi e persone coinvolte nella realtà di Outsider – in una scenografia colorata che evidenzia l’importanza del rapporto con gli altri. L’idea alla base del progetto è il valore della relazione e l’importanza di far parte di una collettività. Partendo da un punto di vista soggettivo in cui l’individuo è il protagonista (il soggetto della fotografia) si arriva poi a sottolineare l’importanza del legame con gli altri e con il mondo in cui viviamo e riposizionare la persona al centro della collettività ( lo sfondo in cui viene inserito). Citando John Donne “Nessun uomo è un’isola, intero in se stesso […]e tutti partecipiamo dell’umanità”. La fotografia verrà stampata sul momento e consegnata ai visitatori con l’invito a postarla sui social network, amplificando il messaggio di inclusione, condivisione e partecipazione alla base del progetto e di tutte le iniziative dell’associazione.

Nello spazio espositivo inoltre verrà presentata una selezione di opere dei progetti di Outsider, ovvero A.M.A – un percorso di storia dell’arte semplificata e laboratorio artistico inerente ai temi trattati – e l’Outart Group – il collettivo di creativi con e senza disabilità di Outsider, per continuare a promuovere, in questa nuova edizione di Paratissima, il messaggio di inclusione e arte partecipata dell’associazione.

L’Associazione Outsider onlus sarà presente alla fiera d’arte contemporanea THE OTHERS – con l’esperienza artistico-sensoriale SKYDREAM. Dopo la felice partecipazione all’edizione 2015, Outsider si ripresenta a THE OTHERS con un nuovo progetto, frutto di questi anni di ricerca e crescita artistica. Skydream è un percorso di immaginazione e stimolazione sensoriale collegato alle opere d’arte dell’ Outart Group, il collettivo di creativi con e senza disabilità dell’associazione. Le esperienze sensoriali vengono proposte al pubblico durante eventi, fiere d’arte, festival e appuntamenti culturali , per fruire dell’arte attraverso più sensi. Voci, suoni, profumi, melodie e sensazioni accompagnano il pubblico bendato tra le suggestioni che hanno ispirato le opere o sono collegate alla visione delle stesse. Alcune esperienze sensoriali sono state proposte a THE OTHERS 2015, al FESTIVAL COLLISIONI 2016, a PARATISSIMA XII, COTTOLENGO PORTE APERTE 2017, a GUARDAMI OLTRE – SANREMO 2017 e al FESTIVAL COLLISIONI 2017 ed hanno incuriosito e coinvolto il pubblico, invitandolo a riflettere sull’importanza dell’acquisizione di nuovi punti di vista. SKYDREAM è un percorso suggestivo per immaginare il cielo e l’arte, un’esperienza di inclusione, confronto e apertura, valori fondanti dell’associazione e che Outsider porta avanti da anni con le sue molteplici attività. Le opere dell’ Outart Group collegate all’esperienza sensoriale saranno esposte all’interno dello spazio di Outsider a THE OTHERS e presentate al pubblico al termine di ogni percorso. SKYDREAM e il progetto OUTART GROUP sono frutto della direzione artistica dell’Associazione Outsider.

ASSOCIAZIONE OUTSIDER ONLUS

L’Associazione Outsider onlus nasce nel 2003, all’interno del Cottolengo di Torino, come risposta all’esigenza di integrazione delle persone disabili e in condizione di svantaggio. Forte dell’esperienza del Cottolengo, che da 180 anni si dedica al sostegno delle persone con disabilità, l’Associazione Outsider onlus è diventata un importante luogo di aggregazione, di libera espressione artistica e di crescita culturale, in cui le molte attività proposte sono un ottimo antidoto all’isolamento e una fonte di realizzazione personale e sociale.

La direzione artistica dell’Associazione Outsider è di Fratel Marco Rizzonato, Veronica Perrone e Margherita Bignamini.

PARATISSIMA 13 | 1-5 novembre 2017 – Ex Caserma La Marmora- Via Asti 22 ,Torino
THE OTHERS 2017 | 2-5 novembre 2017- Ex Ospedale Regina Maria Adelaide – Lungo Dora Firenze 87 Torino

Per informazioni sugli orari dell’esperienza sensoriale SKYDREAM a THE OTHERS vi preghiamo di consultare il sito dell’associazione e la nostra pagina facebook.

Per maggiori informazioni:
EMAIL: [email protected] SITO: www.associazioneoutsider.it INFO: 011.5225555 | 345. 5123257
Associazione Outsider onlus – Via Cottolengo, 14 – 10152 Torino

Le opere esposte alle fiere sono state realizzate da persone con disabilità con il sostegno e la guida di volontari e insegnanti qualificati e sono acquisibili attraverso un’offerta che finanzierà i progetti sociali dell’Associazione Outsider e del Cottolengo.

Ringraziamo tutti coloro che, a vario titolo, sostengono l’Associazione Outsider.

API Torino cerca imprese virtuose in Piemonte che siano di esempio per tutti. Al via l’edizione 2017 del Premio “Chiave a stella”. E’ possibile candidarsi

API Torino cerca imprese virtuose in Piemonte che siano di esempio per tutti. Al via l’edizione 2017 del Premio “Chiave a stella”. E’ possibile candidarsi

23 maggio 2017 | , ,

È stato  pubblicato il bando per concorrere all’edizione 2017 del Premio “Chiave a stella”. Premio che verrà attribuito a due aziende del Piemonte che si siano contraddistinte per la capacità di esprimere e coniugare (altro…)


A Business Bridge to the U.S.A. 17 febbraio 2017

A Business Bridge to the U.S.A.

Come affrontare il mercato americano dopo la “novità” Trump ? L’incontro presenterà le opportunità di insediamento e di mercato offerte dalla Città di Akron (Ohio), una delle aree urbane più avanzate dal punto di vista dell’accoglienza delle imprese.

Corso di orticoltura biologica a Hiroshima 10 febbraio 2017

Corso di orticoltura biologica a Hiroshima

E’ giunto alla sua terza edizione il corso teorico-pratico di orticoltura biologica che si svolge a HMA. Il corso si svolgerà a partire dal 4 Marzo in via Bossoli 83 nel giardino di Hiroshima Mon Amour, a Torino dalle ore 10 alle 13.

The Adventures of Alice 20 dicembre 2016

The Adventures of Alice

L’orologio batte i secondi, tic toc tic toc tic toc. Sullo schermo accanto c’è scritto che mancano dieci minuti all’inizio dello show. Davanti al sipario chiuso siamo in due, ci guardiamo intorno un po’ perplessi; poi viene l’addetto all’ingresso, ha indosso un cappotto lungo color verde acceso e un cilindro, ci timbra i biglietti.



12 dicembre 2016
Con Google è possibile seguire il percorso di Babbo Natale con la sua slitta

Vi piacerebbe seguire Babbo Natale nel suo percorso per consegnare i doni durante la notte più magica dell’anno? Potete farlo grazie a Google SantaTracker! Si tratta di un sito che tiene il conto alla rovescia dei giorni che mancano al decollo della slitta e lo fa con un divertente calendario dell’avvento pieno di giochi e […]

2 dicembre 2016
Il Panettore teatrale di quest’anno a Torino è Rumori Fuori Scena al Teatro Astra

Quest’anno il tradizionale appuntamento natalizio a Teatro sarà con Rumori Fuori Scena: la commedia brillante, scritta da Michael Frayn, più rappresentata del Novecento: tradotta in 29 lingue, è stata messa

20 novembre 2016
Apre a Torino RoccaVintage la prima galleria dedicata alla fotografia d’epoca con una mostra dedicata alle foto d’epoca del Grand Tour d’Italia

Apre nello storico palazzo di Via Della Rocca 20, RoccaVintage, la prima galleria a Torino dedicata alla fotografia d’epoca dove ci sarà in mostra fino al 24 dicembre 2016 “Vedute del