Quantcast
La storia di Roberta Florio, affetta da cprs e portatrice di pacemaker midollare ricaricabile che non è portatrice di handicap per la commissione medica

Roberta Florio di Curino in Provincia di Biella ci scrive allegando la dovuta documentazione clinica e previdenziale. La commissione medica dell’ASL di Biella ai sensi dell’art.4 della legge 05 febbraio 1992 n.104  la ha riconosciuta  non portatore di handicap …

Ecco la mia storia quella di un non riconoscimento della mia malattia da parte dell’INPS di Biella. Per loro  sono sana e non mi vedono nessun handicap.Ho 36 anni ,sono affetta da cprs e portatrice di pacemaker midollare ricaricabile. Per la situazione avevo fatto pubblicare sul giornale il Biellese un articolo il 2 0marzo e cosi almeno mi diedero la possibilità di fare ricorso poichè, senza articolo per me non c’era neanche la possibilità di visita di ricorso.

Sono malata ,il pacemaker spegne il dolore cronico ,non posso più per tutta la vita sollevare pesi ,alzare le braccia e flettere la schiena altrimenti aghi e cateteri nel midollo si spaccano!

Secondo l’INPS non ho nessun handicap, ma mi ricarico una volta alla settimana alla corrente per 2 ore

Chiedo aiuto mi stanno proprio prendendo in giro.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , ,