Quantcast
La campagna solidale al numero 45594 di For a Smile Onlus  in aiuto ai bambini a rischio povertà in Italia

Fino al 14 febbraio continua la raccolta fondi e la sensibilizzazione dell’opinione pubblica di For a Smile Onlus, associazione torinese che proprio nel 2016 festeggia 10 anni di vita.

Dal 25 gennaio For a Smile Onlus, ha attivato un progetto umanitario per aiutare gli oltre 1.400.000 bambini da 0 a 10 anni che sono a rischio povertà in Italia. Sono i nostri vicini della porta accanto, famiglie che non riescono più a provvedere alle necessità dei loro figli, emarginati perché poveri.

Fino al 14 febbraio, quindi, donando 2€ via sms al 45594 da TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali o chiamando da rete fissa Vodafone e TWT o 2/5€ chiamando il 45594 da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb e Tiscali, si potranno attivare speciali bonus solidali spendibili dalle famiglie in difficoltà, per l’acquisto di prodotti a scaffale infanzia (0-10 anni) e medicine, oppure per pagare la retta della refezione scolastica. La raccolta fondi continuerà inoltre fino a fine marzo sul portale di Crowdfunding di Wind,

Gli adulti residenti in Italia con ISEE <10.000€ con almeno un figlio a carico dai 0 ai 10 anni potranno candidarsi telematicamente al Bando Nazionale (attivo dal 1° Marzo al 30 Giugno 2016) sul portale della Onlus www.forasmile.org. Una volta definito l’ammontare delle donazioni raccolte, sarà al stabilito il numero esatto di Bonus attivabili in base al range acquisito e sarà stilato e pubblicato sul sito l’elenco dei beneficiari, identificati con il numero di protocollo assegnato alla richiesta inoltrata tramite il sito.

Un sistema tecnologicamente innovativo e “democratico”, grazie a un software che calcola il range di ogni candidatura secondo parametri matematici ben definiti e che suddivide i bonus attivabili in percentuale omogenea su tutto il territorio nazionale.

Altra peculiarità dell’iniziativa è la modalità di erogazione del bonus solidale, del valore di 150€ cad. I bonus verranno infatti caricati direttamente sulla Tessera Sanitaria dei singoli beneficiari, che potranno così acquistare il bene scelto tramite un POS dedicato, attivo in circuiti autorizzati a copertura nazionale.

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: