Quantcast
A Villareggia è il weekend della quarta Sagra del Brut e Brut

Il Comune di Villareggia, in collaborazione con le associazioni e la parrocchia, organizza la quarta Sagra del Brut & Brut che si svolgerà nel salone polivalente del comune il 20, 27, 28 febbraio 2016.

Il Brut è un insaccato tipico della cultura culinaria di questo angolo di Piemonte. I maiali da cui si ricava vengono alimentati in modo genuino con mais e crusca. La  preparazione del prodotto prevede diverse fasi: dal grasso del maiale tagliato a cubetti e fatto cuocere a fuoco lento, si ottengono le brise meglio conosciute come ciccioli che, sono schiacciate ed asciugate per eliminarne lo strutto, utilizzato per conservare sotto grasso i salami e per la realizzazione di sapone e dolci.

Queste vengono mescolate con pasta di salame, sangue ed una moderata quantità di spezie. Il tutto viene messo a cuocere a fuoco lento per pochi minuti dopodiché l´impasto caldo viene subito insaccato, rigorosamente a mano, in budello di cavallo data la sua particolare resistenza.

Dopo una breve stagionatura, di ventiquattro ore, il Brut può essere gustato come ottimo antipasto o come merenda accompagnato da una fetta di pane ed un bicchiere di buon vino rosso.

Per informazioni sulla quarta Sagra del Brut & Brut

Il sito del Comune di Villareggia www.comune.villareggia.to.it
La pagina Facebook del Comune di Villareggia

sagra-del-brut3

Il programma della quarta Sagra del Brut & Brut

Sabato 20 febbraio

Ore 21.00 presso il Salone Polivalente la compagnia teatrale Codices presenta la prima rassegna teatrale “Una sera a teatro” con Rumors di Neil Simon “Associazione Racconti di Alice Castello. Ingresso libero, risate obbligatorie.

Sabato 27 febbraio

Ore 16.00 presso la Chiesa di Santa Marta, mostra “suggestioni di fine inverno – territori tra materia e visioni” a cura di Cecilia Mosso, Gabriele Pino, Piergiuseppe Ocleppo, Luigi Barberis.

Ore 19.30 presso il Salone Polivalente apertura dello stand gastronomico con presentazione del meu da parte dei “mini chef” della scuola elementare del progetto comunale post-scuola elementare. A seguire stand Slowfood e web radio “La voce del vino”

Menu: antipasti: brut, salam patata, prosciutto crudo, frittata con il brut, vitello tonnato. Primo: risotto al brut. Secondo: polenta, fresse e salsiccia. Dolce: panna cotta con mirtillo di Moncrivello (possibilità di menu’ alternativo)

Grande degustazione dei vini delle cantine del canavese

E’ gradita la prenotazione entro mercoledi’ 24 febbraio:  pinot 016145240 – bar “trattoria nazionale” 016145129  – circolo della gardenia (chiosco) 340 8199232

Ore 22.00 Serata danzante con l’orchestra l’Allegra Compagnia – Ingresso Libero – a seguire dj: FakMan – voice: SaintBull

Domenica 28 Febbraio

Ore 9.30 Presso Oratorio – Piazza don Emilio Baro convegno “Brut & Brut”

in collaborazione con l’O.N.A.S. (organizzazione nazionale assaggiatori salumi)

Ore 12.30 Possibilità di pranzo presso il bar Trattoria Nazionale con menù a base di brut e piatti tipici piemontesi

Ore 14.00 Mercatino agroalimentare nell’antico recetto con la partecipazione dei “mini chef” (della scuola elementare)  e della biblioteca comunale

Ore 14.30 Dimostrazione pratica e preparazione del brut

Ore 15.00 Inizio degustazione brut guidata da parte dell’O.N.A.S. (organizzazione nazionale assaggiatori salumi)  per info e adesioni gabriele 334 3047926

Ore 17.00 Proiezione video ufficiale Slow Food “arca del gusto” e presentazione dei progetti

Ore 18.00 Apericena con piatti della tradizione locale preparati dal bar trattoria nazionale e panissa “Famija Cruatina”.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , ,