Nella notte fra il 5 e il 6 dicembre 2007 sette operai dello stabilimento di Torino della Thyssen Krupp furono investiti da un getto di olio bollente in pressione che prese fuoco. Sette morirono nel giro di un mese, mentre un altro operaio subì ferite non gravi. Critiche all’azienda furono sollevate da più parti, sia perché alcuni degli operai coinvolti nell’incidente stavano lavorando da 12 ore, avendo quindi accumulato 4 ore di straordinario, sia perché secondo le testimonianze di alcuni operai i sistemi di sicurezza non funzionarono

Il dramma delle vittime, la fine dell’azienda e degli operai sopravvissuti, l’iter processuale della vicenda