Quantcast

Ascolti Dentro la musica

16 novembre 2012 | ,

Dentro la musica è un ciclo di incontri organizzato dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, dall’Università degli Studi di Torino, dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, dalla Fondazione Piemonte dal Vivo e dalla Regione Piemonte, con il patrocinio della Città di Torino.

Sono quattro gli appuntamenti della manifestazione; quattro esercizi d’ascolto musicale proposti e guidati da Paolo Gallarati, docente di Storia della Musica all’Università di Torino e critico musicale.
Sede degli incontri ad ingresso libero è l’Auditorium Rai Arturo Toscanini di Torino secondo il seguente calendario:

Domenica 18 novembre, ore 10.30 – “Seguire il discorso musicale”
La musica come discorso. Saper riconoscere i temi musicali, comprenderne la personalità, seguirli nelle loro trasformazioni e riconoscerli quando si ripresentano dopo mille peripezie, cogliendone la storia

Domenica 25 novembre, ore 10.30 – “Memoria, permanenza, unità”
L’ascolto musicale è un esercizio di memoria. Tener presente in ogni momento tutto ciò che si è ascoltato nelle battute e nei movimenti precedenti, onde percepire l’ unità della composizione attraverso la permanenza di elementi in continua trasformazione.

Domenica 2 dicembre, ore 10.30 – “Deduzione e combinazione”
L’ascolto è attirato da fenomeni di deduzione, in cui un materiale ristrettissimo subisce complessi sviluppi, oppure dalla combinazione di episodi sempre diversi. Conseguenze espressive delle due modalità compositive. Importanza dello strumento musicale e caratteri della sua personalità.

Domenica 9 dicembre, ore 10.30 – “Il ruolo del timbro strumentale. Effetti spaziali nella musica”
L’impiego degli strumenti e la loro personalità timbrica. Il timbro e la dinamica come protagonisti del discorso strumentale e generatori di effetti spaziali nella musica.

Faber, concorso per giovani creativi

16 novembre 2012 | , , , , ,

Faber. Quando la creatività incontra l’impresa è un concorso nazionale giunto alla sua terza edizione rivolto a giovani creativi dai 18 ai 35 anni con l’intento di mettere in contatto ragazzi e imprese del settore digitale.
Entro il 31 gennaio 2013 i candidati possono presentare un progetto realizzato negli ultimi 18 mesi nelle seguenti categorie: live action, animazione, web e app, visual e graphic design.

Le opere giudicate di particolare livello tecnico/artistico permetteranno ai loro creatori di partecipare al Fabermeeting, due giorni di incontri il 13 e 14 giugno 2013, per conoscere e farsi conoscere dalle imprese della creative economy.

Oltre 70 i partner del progetto, tra cui agenzie di comunicazione, società di animazione, prototipazione, modellazione, case di produzione, big player di settore, poli tecnologici, rappresentanze, consorzi di settore, enti di alta formazione, web e app agency che offriranno 12 premi speciali sotto forma di stage retribuiti, alta formazione, servizi professionali gratuiti, sostegno economico.

Faber è promosso dal Comune di Torino, sostenuto dalla Camera di commercio di Torino e dalla Compagnia di San Paolo, realizzato da Torino Nord Ovest, curato da Carlo Boccazzi Varotto.

Le informazioni e il bando di concorso sono consultabili sul sito ufficiale: www.fabermeeting.it

I lunedì dell’università 2012

14 febbraio 2012 | , , ,

Lunedì 20 febbraio riparte il ciclo di incontri “I lunedì dell’università“, momenti di aggiornamento ed approfondimento sui temi di particolare interesse e di esigenza quotidiana.

Organizzati in collaborazione con l’Associazione Amici dell’Università degli Studi di Torino, i 6 appuntamenti previsti per il primo ciclo di incontri si terranno presso l’Aula Magna del Rettorato, in via Verdi 8.

Anche in quest’occasione le varie Facoltà dell’Ateno torinese hanno l’importante compito di scegliere le tematiche di attualità oggetto di dicussione, fornendo, come è già avvenuto in passato, un punto di vista e una serie di contributi secondo il proprio bagaglio di conoscenze, di esperienze e di ricerche.

Le date degli incontri sono: lunedì: 20 e 27 febbraio; nel mese di marzo nei giorni 5, 12, 19 e 26, sempre alle ore 18.00.
La partecipazione è gratuita e aperta a tutti coloro che desiderino approfondire argomenti di grande attualità riguardo tematiche culturali affrontate dalle più diverse discipline scientifiche.

Per chi non potesse partecipare fisicamente agli incontri, tutti i dibattiti sono trasmessi in diretta streaming su Unito Media (www.unito.it/media) e i video sono successivamente disponibili nella sezione “on demand” del portale di Ateneo.

Workshop dei dottorati torinesi nel mondo

19 dicembre 2011 | ,

L’Università degli Studi di Torino organizza due worshop aperti a tutti dal titolo “Welcome home Workshop: Torino Graduate Students explain their Results and Experience as Ph. D. Students around the World“.
L’iniziativa è volta a condividere i risultati e le aspettative personali di alcuni giovani dottorandi torinesi presso diversi Atenei esteri. Inoltre vengono fornite informazioni utili a tutti gli studenti interessati a seguire un percorso di studio all’estero dopo la laurea.

Il primo seminario si svolge nella giornata di Lunedi 19 dicembre 2011, dalle 10.30 alle 17.30, presso l’aula informatizzata 5 di Palazzo Campana. Numerosi gli ospiti che raccontano la propria esperienza di vita e di studio all’estero: Fabrizio Barroero (University of Technology, Graz), Milton Minervino (University of Technology, Graz),
Laura Gonella (Universidad de Granada), Elena Issoglio ( University of Manchester), Maria Buzano (University of Oxford), Massimiliano Tamborrino (University of Copenhagen), Elisabetta Candellero (University of Technology, Graz).
Al termine degli interventi si tiene una tavola rotonda finale dal titolo: “La mia esperienza di laureato italiano all’estero”

Il secondo seminario si svolge Mercoledi 21 dicembre 2011, dalle 14.30 alle 17.30, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Biologia Animale. Intervengono: Marco Radeschi (University of Pennsylvania), Elizabeth Quaglia (Royal Holloway University of London), Federico Galetto (Northeastern University, Boston), Giuliana Indelicato (University of York).
Al termine degli interventi tutti i presenti possono pratecipare alla tavola rotonda finale dal titolo: “Come ho fatto a partire: documenti e domande per le università straniere”.

Nikon e il nuovo sistema “1”

6 dicembre 2011 | , ,

Da quest’autunno il prolifico mercato della fotografia digitale vede la comparsa del nuovo sistema introdotto da Nikon denominato semplicemente “1”.

Il sistema, che affianca le serie Coolpix e D, è composto da 2 modelli: Nikon 1 J1 e Nikon 1 V1.
Secondo i comunicati stampa della casa madre, questi innovativi apparecchi propongono, per la primia volta nel segmento delle compatte, diverse tecnologie innovative, tra cui l’acquisizione delle immagini pre e post scatto, un nuovo sensore di immagine CMOS in formato CX (che affianca i “tradizionali” DX e FX) e il nuovo processore di immagini EXPEED 3 di produzione Sony.

Oltre ai dati di targa, che rappresentano lo stato dell’arte per questo segmento (gamma ISO da 100 a 6400, risoluzione da 10,1 Megapixel, scatto in modalità RAW, sistema di autofocus a 73 e 135 punti a seconda che il soggetto sia in movimento o statico, velocità di scatto fino a 60 fps e riprese video in full HD a 30 o 60 fps), il sistema prevede un corredo di quattro obiettivi intercambiabili Nikkor, che vanno da un grandangolo ad un medio teleobiettivo, per ogni esigenza di scatto.

Ci sono tutte le premesse perchè il sistema Nikon 1 si ponga come riferimento nel settore della fotografia digitale.
Da un punto di vista commerciale non ci sorprenderebbe se questo sistema “rubasse” quote di utenti sia al segmento delle compatte, fisicamente e tecnicamente più limitate nei contenuti, che al segmento delle reflex consumer e pro-sumer, spesso poco pratiche e più complesse nella gestione finale. Ma questo lo vedremo a breve, dai dati di vendita, vero indice di gradimento del pubblico.

In Italia il marchio Nikon è distribuito in esclusiva dalla torinese Nital S.p.A.
Presso la storica sede di Via Odoardo Tabacchi 33 è possibile prendere visione dell’intera gamma di prodotti Nikon, oltre che usufruire del centro di assistenza interno.
Per chi volesse approfondire in teoria e in pratica l’argomento della fotografia, Nital S.p.A. promuove periodicamente workshop, mostre ed eventi dedicati al mondo dell’immagine fotografica.

Leggi l’articolo su Nikon 1 a cura dell’ufficio stampa Nital