Quantcast
Linux Day 2016 a Torino al dipartimento di informatica

Linux Day 2016 a Torino al dipartimento di informatica

24 ottobre 2016 | , , , , , , ,

Presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino, questo sabato, si è tenuta la decima edizione del Linux Day torinese. L’evento, con un ampio programma fatto di 16 talks di (altro…)

Il Consiglio regionale del Piemonte su Telegram

Il Consiglio regionale del Piemonte su Telegram

24 maggio 2016 | , ,

Il Consiglio regionale del Piemonte si è dotato di un nuovo strumento di comunicazione digitale e rapida verso i cittadini che utilizza tempo Telegram che si (altro…)

Una guida a Spid l’identità digitale per i cittadini italiani

Una guida a Spid l’identità digitale per i cittadini italiani

5 gennaio 2016 | , , ,

Proprio nel periodo natalizio l’Agenzia per l’Italia Digitale AGID ha presentato SPID il nuovo sistema che permetterà a cittadini e imprese di accedere con un’unica identità digitale a tutti i servizi online di pubbliche amministrazioni e imprese. Grazie a SPID non serviranno più diverse login e diverse password per utilizzare i servizi online di pubblica amministrazione e imprese.

Ciascuna identità SPID è costituita da credenziali con caratteristiche differenti in base al livello di sicurezza richiesto per l’accesso all’interno di tre livelli di sicurezza, ognuno dei quali corrisponderà a tre diversi livelli di identità SPID.

ubbliche amministrazioni e privati definiranno autonomamente il livello di sicurezza necessario per poter accedere ai propri servizi digitali.

 

L’identità SPID sarà rilasciata dai Gestori di Identità Digitale chiamati Identity Provider, soggetti privati accreditati da AgID che forniscono le identità digitali e gestiscono l’autenticazione degli utenti. Per ottenere un’identità SPID l’utente deve farne richiesta al gestore che dopo aver verificato i dati del richiedente , emette l’identità digitale rilasciando le credenziali all’utente.

Attualmente i gestori di identità digitale sono: InfoCert S.p.a, Poste Italiane S.p.a, Telecom Italia Trust Technologies Srl.

 

Nasce il CSI Innovation Center

Nasce il CSI Innovation Center

22 ottobre 2015 | , , ,

Il 26 ottobre sarà presentato da Istituto Superiore Mario Boella e CSI Piemonte il CSI Innovation Center, il nuovo laboratorio che ha l’obiettivo di riunire i principali enti che si occupano di ricerca e innovazione sul territorio piemontese e dar vita a progetti finalizzati a innovare processi e servizi delle amministrazioni pubbliche.

 

 

Giovedì 9 aprile #PA140 e la premiazione del Piemonte Visual Contest

9 aprile 2015 | , ,

Giovedì 9 aprile dalle 9.30 torna l’appuntamento annuale con #PA140, l’evento organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte per approfondire i temi del digitale, della partecipazione, dell’uso delle piattaforme social nelle Pubbliche Amministrazioni. L’evento 2015 dal titolo Cittadini e territorio: mappe tra reale e digitale chiuderà la prima fase del Piemonte Visual Contest, il Mappathon: la sfida lanciata a comunità di sviluppatori, data analyst, designer, geografi, ricercatori per partecipare alla mappatura del Piemonte con OpenStreetMap su temi di interesse collettivo. (altro…)

Sabato 21 al centro Nexa un Linked Open Data Hackathon

17 febbraio 2015 | ,

In occasione della quinta edizione dell’International Open Data Day e del terzo International Open Data Day italiano, il Centro Nexa su Internet e Società del Politecnico di Torino, con il supporto di Regesta.exa e la collaborazione di Otto, Cosvifor e Innovazione e Sistemi per il Lavoro ed il Mercato, organizza un Linked Open Data Hackathon con l’obiettivo principale di rendere semantici i dati della pubblica amministrazione piemontese, a partire dai dataset pubblicati sul portale dati.piemonte.it.  (altro…)

Il Comune di Torino vuole migrare i suoi 8300 computer da Windows e Office a Linux e Open Office: svolta open source, bye bye Microsoft

Il Comune di Torino vuole migrare i suoi 8300 computer da Windows e Office a Linux e Open Office: svolta open source, bye bye Microsoft

4 agosto 2014 | ,

open-sourceIl Comune di Torino sta lavorando a un progetto finalizzato che partirà in autunno per migrare il sistema operativo degli 8300 computer dei dipendenti dell’amministrazione da Windows e Office a Linux e Open Office con Firefox e Thunderbird. La ragione della scelta è meramente economica. Dato che buona parte dei computer comunali sono molto vecchi e utilizzano ancora Windows XP, dopo che Microsoft ha smesso di supportare questo sistema operativo si sarebbe posto il problema di acquistare nuovi computer e nuove licenze con un costo di circa 22 milioni di euro in 5 anni. Allora si è pensato di cambiare tutto, ma con l’open source, risparmiando 6 milioni di euro in cinque anni e limando i costi futuri dal 20 al 40 percento. Torino potrebbe diventare la prima città (altro…)

Il 23 luglio al centro Nexa di Torino un hackathon sulla trasparenza dell’uso delle risorse pubbliche

22 luglio 2014 | , ,

Mercoledì 23 luglio 2014 dalle ore 13 alle 17.30 al centro Nexa si terrà un seminario e poi un hackaton in cui verrà effettuato un monitoraggio distribuito, supportato da un wiki semantica, per la verifica del rispetto degli obblighi di trasparenza relativi all’impiego delle risorse pubbliche dei principali comuni italiani. La fase introduttiva, a cui potranno contribuire con spunti e idee anche coloro che non parteciperanno alla fase di ricognizione, sarà affidata a Mauro Alovisio, fellow del Centro Nexa su Internet & Società, e Lorenzo Canova, laureando in Ingegneria gestionale e tirocinante del Centro Nexa. (altro…)

Piemonte Visual Storython: dagli open data allo storytelling

30 aprile 2014 |

Un percorso che nasce con gli open data, passa per l’infografica e approda allo storytelling. Piemonte Visual Storython racconta il Piemonte a partire dai dati pubblici: l’appuntamento per ascoltare queste storie è al Salone del Libro di Torino.

Piemonte Visual Storython: una vera e propria maratona narrativa, che trasformerà gli open data della Regione Piemonte in racconti fruibili da tutti. Questo il progetto condotto dal Consiglio Regionale e CSI Piemonte, con un forte contributo da parte dell’Università di Torino.
Il progetto rappresenta il sequel di un contest che ha permesso di selezionare cinque infografiche realizzate partendo da dataset della Regione. Prima, dunque, i dati aperti, da cui sono state realizzate le infografiche vincitrici, e ora vere e proprie narrazioni per raccontare queste infografiche. Le storie saranno presentate al grande pubblico dall’8 al 12 maggio nello spazio Book to the Future del Salone del Libro di Torino, evento organizzato in collaborazione con Digital Festival e Talent Garden.
A spiegarci il background e la mission di Piemonte Visual Storython è Giuliana Bonello, referente del progetto per CSI Piemonte.

… Continua a leggere su Cultura Digitale Magazine