Quantcast

Dal 21 febbraio presso la Casa dell’Ambiente e del Territorio di Corso Moncalieri 18 in collaborazione con Aspromiele si terrà un corso di formazione dedicato all’Apicoltura Urbana. L’apicoltura in città lungi dall’essere una novità (l’apicoltura razionale urbana in Torino data dagli anni Venti del secolo scorso grazie agli studi , al lavoro e alla dedizione di Don Giacomo Angeleri ) è stata riscoperta in questi ultimi anni anche sull’onda del successo che essa ha avuto in grandi capitali europee e non solo ( Londra, Parigi, Chicago, Tokio). Il programma del corso – dopo una breve introduzione dedicata alla quasi centenaria storia dell’apicoltura urbana in Torino – permetterà agli iscritti di approfondire argomenti relativi alla fisiologia e alla socialità dell’ape, alle attrezzature necessarie per l’allestimento e la gestione di un apiario urbano, a valutazioni su flora urbana, produzione di miele e salute delle api. Chiuderà il corso una visita in apiario.

Dal 21 febbraio presso la Casa dell’Ambiente e del Territorio di Corso Moncalieri 18 in collaborazione con Aspromiele si terrà un corso di formazione dedicato all’Apicoltura Urbana. L’apicoltura in città lungi dall’essere una novità (l’apicoltura razionale urbana in Torino data dagli anni Venti del secolo scorso grazie agli studi , al lavoro e alla dedizione di Don Giacomo Angeleri ) è stata riscoperta in questi ultimi anni anche sull’onda del successo che essa ha avuto in grandi capitali europee e non solo ( Londra, Parigi, Chicago, Tokio).

Il programma del corso – dopo una breve introduzione dedicata alla quasi centenaria storia dell’apicoltura urbana in Torino – permetterà agli iscritti di approfondire argomenti relativi alla fisiologia e alla socialità dell’ape, alle attrezzature necessarie per l’allestimento e la gestione di un apiario urbano, a valutazioni su flora urbana, produzione di miele e salute delle api. Chiuderà il corso una visita in apiario.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram