Oltre 300mila uova con etichette false sequestrate in Piemonte

Sequestrate oltre 300mila uova, per un valore di circa 100mila euro. E’ quanto hanno sequestrato lo scorso 17 dicembre nelle provincie di Alessandria, Asti, Torino e Genova i carabinieri del Nas di Alessandria, con quelli di Torino e Genova e da personale veterinario dell’Aslat, su delega della Procura di Asti, in un centro di imballaggio uova non autorizzato di Asti.

Le forze dell’ordine hanno eseguito 21 perquisizioni in tre centri di imballaggio di uova e in 18 punti vendita tra Asti, Alessandria e Torino già clienti della ditta attenzionata.

Le uova avevano etichette e documentazione attestante la commercializzazione di prodotti non conformi per origine, provenienza, qualità o quantità configurandosi i reati di frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci per aver indicato in etichetta informazioni non corrispondenti alla realtà.

Sequestri di confezioni non conformi sono stati eseguiti anche presso i punti vendita dove sono stati trovati prodotti in procinto di essere commercializzati al consumatore finale.



In questo articolo: