Mondovì, fondatore della Banda Osiris schernisce due ragazze di colore a un concorso musicale

“Colpo di scena nel secondo pezzo… Solito colpo di scena dell’immigrato di turno che entra… Che adesso va di moda…”, ecco le parole che hanno turbato il pubblico in sala durante il contest canoro per gli istituti superiori della città di Mondovì. A pronunciarle Gianluigi Carlone, fondatore della Banda Osiris e giurato de “Il Suono delle Scuole”. L’amministazione comunale ha fatto sapere in una nota di oggi che “ha appreso la notizia dello spiacevole accaduto occorso nella prima serata de ‘Il Suono delle Scuole'”. “Stigmatizziamo profondamente l’affermazione del giurato, – continua la nota – dalla quale prendiamo le distanze in maniera ferma e decisa e formuliamo la solidarietà della città intera a chi ha dovuto subire questa spiacevole situazione”. La solidarietà va alle due studentesse di colore, cantanti della band dell’istituto “Cigna-Baruffi-Garelli”, che come tutti i partecipanti e il pubblico non hanno gradito l’infelice uscita. Carlone si è giustificato subito dicendo che si trattava di una battuta, una provocazione, ma questo non ha placato le polemiche. Gli studenti, partecipanti al concorso, hanno annunciato che oggi, giovedì 16 maggio, per la seconda serata, si presenteranno sul palco con il volto dipinto di marrone per dimostrare da che parte stanno.