Decreto Crescita, oltre 6 milioni per scuole e edifici pubblici dell’astigiano

Ad annunciarlo è l’onorevole Andrea Giaccone, Presidente XI Commissione Lavoro pubblico e privato alla Camera dei Deputati: “Il Mise ha emanato il Decreto per l’assegnazione dei contributi ai comuni con popolazione inferiore ai 100 mila abitanti in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile (artt. 30 e 34 D.L. Crescita).

Nello specifico alla provincia di Asti, ogni Comune in graduatoria, con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti, vede assegnata dal Decreto, una cifra pari a €.50.000, per un totale complessivo di €.5.600.000,00.

Per ciascun Comune con popolazione compresa tra i 5.001 ed i 10.000 abitanti, la somma erogata è di €. 70.000, per un totale di euro 210.000,00.

I Comuni con popolazione compresa tra i 10.001 ed i 20.000 abitanti, ottengono €. 90.000,00 cadauno pari nel complesso a €. 180.000,00.

Infine, la Città di Asti incassa un finanziamento di €. 170.000,00 rientrando nello scaglione di abitanti tra i 50.001 e 100.000, come stabilito nel Decreto Legge Crescita.

Il provvedimento è indice di una dovuta sensibilizzazione verso una maggiore e più capillare attenzione al territorio, dedicata in particolare alle piccole realtà, spesso trascurate a favore delle città e dei centri abitati più grandi. Un budget decisamente importante per l’astigiano di €. 6.160.000,00, destinato al finanziamento per la riqualificazione dei piccoli comuni in tema di sicurezza di scuole ed edifici pubblici, per l’abbattimento delle barriere architettoniche e mirati ad uno sviluppo sostenibile”.

Foto di birasuegi



In questo articolo: