Studente perseguitato per un anno sul treno Asti-Alessandria: gli hanno estorto 4 mila euro

Il comandante della Polfer astigiana, Gianni Aseglio, racconta che la vicenda è iniziata con due giovani di 28 anni, arrestati per estorsione continuata in concorso, che chiedevano degli spiccioli ed è poi continuata con minacce, rapine ed estorsioni ai danni di uno studente universitario pendolare sulla linea ferroviaria Asti-Alessandria. I due malviventi, che sono stati individuati grazie al lavoro della Polizia Ferroviaria di Asti e di Torino, con la collaborazione della squadra della Polizia Giudiziaria della Procura di Asti, avrebbero estorto nel tempo allo studente quattro mila euro, minacciando di violentare sua madre se non avesse continuato a consegnare i soldi. Il giovane ha denunciato il tutto solo molti mesi dopo alla Polfer, che ha fatto partire le indagini arrivando all’arresto dei due 28enni.